Svizzera: un hotel in un bunker

Condividi questo articolo su :

I turisti in Svizzera potranno presto dormire nel primo hotel del mondo a "zero stelle": un ex bunker nucleare costruito diversi metri sottoterra.

Un gruppo di 15 ospiti ha inaugurato il singolare hotel la notte scorsa dormendo in comodi piumini: per l’occasione lo stile severo e essenziale della struttura è stato ingentilito da decorazioni artistiche. Ma si è trattato solo di una prova.

I turisti in Svizzera potranno presto dormire nel primo hotel del mondo a "zero stelle": un ex bunker nucleare costruito diversi metri sottoterra.

Un gruppo di 15 ospiti ha inaugurato il singolare hotel la notte scorsa dormendo in comodi piumini: per l’occasione lo stile severo e essenziale della struttura è stato ingentilito da decorazioni artistiche. Ma si è trattato solo di una prova.

L’albergo potrà infatti aprire i battenti solo dopo l’approvazione di un budget di circa 60mila euro l’11 novembre da parte della cittadinanza di Sevelen, villaggio di 4mila anime nel cantone nord orientale di San Gallo, che ha pensato di convertire il bunker perchè fino ad oggi è rimasto praticamente inutilizzato. Il nuovo hotel sarà per tutte le tasche: secondo gli organizzatori costerà solo fra i 10 e i 15 franchi svizzeri a notte (7-10 euro).

"Con qualche tocco artistico, abbiamo creato un hotel a basso costo e di charme, che tiene in considerazione le esigenze individuali degli ospiti", è stato il commento dei fratelli Frank e Patrik Riklin, gli artisti a cui le autorità locali hanno commissionato la conversione del bunker e di una vecchia fabbrica in un centro culturale. Il vecchio bagno in comune della struttura è stato trasformato in una fontana, e una telecamera live proietta immagini dell’esterno su un grande schermo.

Il sindaco del villaggio, Roman Zogg, ha detto che il bunker era vuoto per la maggior parte del tempo, eccetto le rare occasioni in cui l’esercito lo usava per dei corsi di addestramento."Il mantenimento costa molti soldi", ha spiegato.

In caso di emergenza, l’hotel potrà essere riconvertito in un bunker nucleare nel giro di 24 ore in linea con una legge svizzera che prescrive che tutti gli edifici di difesa civile devono essere pronti all’uso in un giorno.

Fonte: www.alice.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: