Vilnius – Capitale Europea della cultura 2009

Condividi questo articolo su :

Il programma di Vilnius Capitale Europea della cultura 2009 spazia dalla musica alla letteratura, dalle arti visive alla danza, dalla pittura al teatro con centinaia di eventi distribuiti sull’intero anno. La manifestazione è un modo per ribadire la forte vocazione europea della Lituania, un piccolo paese affacciato sul Mar Baltico.

Situata alla confluenza dei fiumi Vilnia e Neris, Vilnius – la sua capitale – è rinata dopo l’indipendenza dall’Unione Sovietica nel 1991. Ricca di storia, è una città frutto dell’incontro di lituani, polacchi, russi ed ebrei.

Il programma di Vilnius Capitale Europea della cultura 2009 spazia dalla musica alla letteratura, dalle arti visive alla danza, dalla pittura al teatro con centinaia di eventi distribuiti sull’intero anno. La manifestazione è un modo per ribadire la forte vocazione europea della Lituania, un piccolo paese affacciato sul Mar Baltico.

Situata alla confluenza dei fiumi Vilnia e Neris, Vilnius – la sua capitale – è rinata dopo l’indipendenza dall’Unione Sovietica nel 1991. Ricca di storia, è una città frutto dell’incontro di lituani, polacchi, russi ed ebrei.

Nell’XI secolo era chiamata la ‘Gerusalemme del Nord’ per la sua numerosa comunità israelita. Nell’ex quartiere ebraico resta solo una delle 96 sinagoghe. La città famosa per essere una delle città più piovose del mondo – un alternarsi di stradine acciottolate e ariosi viali alberati,  – è invece disseminata di chiese gotiche, barocche e neoclassiche: molte risalgono al Cinquecento, il suo secolo d’oro, quando fu cinta da mura e vi fu fondata l’Università (1569). Il Duomo del 1251, più volte rimaneggiato, ha un aspetto neoclassico: dalla sua piazza una funicolare porta al colle Gediminias, dove si gode la migliore vista sulla città. Gotici sono chiesa di Sant’Anna e il vicino monastero cistercense. Mentre San Casimiro, Santa Teresa e Santa Caterina sono esempi di barocco e di rococò.

Per tutto l’anno queste chiese ospitano un nutrito calendario di concerti di musica sacra, classica e jazz. Se questa è la Vilnius classica, chiusa in un ansa del piccolo fiume Vilnia e collegata al resto della città da sette ponti c’è la repubblica alternativa di Uzupio, un ex quartiere degradato trasformato in borgo di artisti e creativi con atelier di pittori e centri di danza, yoga e tai-chi. Ma tra muri coperti di murales, negozi insoliti e uno stile di vita bohémien, Uzupio si propone come alternativa al sistema – da cui si dichiara indipendente – con una sua bizzarra costituzione in 41 articoli. Tra le manifestazioni di Vilnius 2009, in luglio sono in mostra pittori astratti ed espressionisti lituani.

Dal 1 settembre al 15 novembre, European Jazz porta in scena i grandi nomi di questo genere musicale. Dal 4 settembre all’8 novembre, Storie Urbane X Triennale Baltica di Arte Internazionale mostra gli ultimi sviluppi dell’arte contemporanea nel continente. Il 19 settembre, sulla rive del fiume Neris vicino al Ponte Bianco, per la manifestazione Musica sull’Acqua, gli studenti dell’Accademia Lituana di Musica e dell’Università musicale Bruckner di Linz (la città austriaca che condivide con Vilnius il titolo di Capitale Europea della Cultura 2009) eseguono composizioni di Händel, Jungwirth, Crumb e Takemitsu ispirate all’acqua. Dal 2 ottobre al 7 dicembre, la mostra Guerra Fredda Modernità e Design 1945-1970 mette a confronto mobili e oggetti dell’Est e dell’Ovest. Dal 9 al 29 ottobre, Viva Musica Via Baltica propone orchestre sinfoniche e cori lituani, svedesi, estoni, austriaci e turchi. Dal 15 al 25 ottobre Soundscape porta in scena al Centro Congressi i lavori di compositori lituani e stranieri. Dal 22 al 25 ottobre, Aerowaves è un meeting di coreografi e danzatori di diversi Paesi europei con rappresentazioni delle più recenti creazioni della scena lituana. In novembre, arte e scienza si coniugano nella Festa delle luci. Programma aggiornato degli eventi a www.culturelive.lt.

Fonte: www.lastampa.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: