Viaggio nello Yorkshire

Condividi questo articolo su :

Ottobre è il mese ideale per visitare questo verde angolo d’Inghilterra. Da Whitby a Leeds, cercando Dracula e il migliore fish & chips della contea

Il coniglio, nella sua placida e maestosa fissità, sorveglia dall’alto il passaggio dei curiosi che si fermano ai suoi piedi. I piccoli uomini scrutano, increduli e divertiti, l’originale scultura di fili di ferro fittamente intrecciati.

Ottobre è il mese ideale per visitare questo verde angolo d’Inghilterra. Da Whitby a Leeds, cercando Dracula e il migliore fish & chips della contea

Il coniglio, nella sua placida e maestosa fissità, sorveglia dall’alto il passaggio dei curiosi che si fermano ai suoi piedi. I piccoli uomini scrutano, increduli e divertiti, l’originale scultura di fili di ferro fittamente intrecciati.

Poco più in là, sotto un gazebo all’ombra di grandi tigli in fiore, una giapponese si diverte a volteggiare calpestando ritmicamente il pavimento. A ogni suo passo, la musica si sprigiona dal pavimento e si libera nell’aria. E non è che l’inizio. Perché lo Yorkshire Sculpture Park, il più grande museo di scultura all’aperto d’Europa, riserva sorprese fuori dall’ordinario. Non tanto (e non solo) per dimensioni e varietà di alberi e fiori, quanto per la bella collezione di sculture d’arte moderna che custodisce: le maestose opere antropomorfe di Henry Moore e Barbara Hepworth; gli alberi adorni di bidoni della spazzatura, bidet e sedie di plastica di Dennis Oppenheim; i grandi conigli ieratici di Sophie Ryder.

SULLE ORME DI DRACULA E CAPTAIN COOK – Ma il parco di Wakefield, in questo tranquillo angolo del North Yorkshire visitato da più di 250mila persone l’anno, racchiude soltanto un lembo dell’immensa anima verde dell’antica contea inglese. Celate nel verde o spalancate sul mare del Nord, borghi di pietra, storiche abbazie e moderne cittadine raccontano una storia secolare, spesso condita di aneddoti leggendari. Prendete ad esempio Whitby, nel nord dello Yorkshire. Il delizioso porto di pescatori alla foce del fiume Esk deve la sua fama al libro di Bram Stoker, Dracula, ispirato dall’atmosfera plumbea del cimitero all’ombra della Chiesa di St. Mary, sulla collina che sovrasta la cittadina. Da lassù, non è difficile immaginare lo sbarco di Dracula nelle stesse acque che videro partire verso terre ignote l’esploratore James Cook. Ai due sono dedicati, rispettivamente, il Captain Cook Memorial Museum (Grape Lane, www.cookmuseumwhitby.co.uk ) e il The Bram Stoker’s Dracula Experience (Marine Parade 9).

I GIOIELLI DELLA REGINA CON FISH AND CHIPS – Le strette strade e i vicoli che conducono giù al molo sono piene di vita. Per avere una visione d’insieme di Whitby dall’alto, percorrete i 199 gradini che, dall’abbazia di St. Mary, conducono nel cuore della cittadina: un intreccio di antichi palazzi, botteghe odoranti di aringhe affumicate, negozietti pieni zeppi di souvenir e prodotti tipici, come il prezioso Jet, la pietra nera usata come gioiello dalla Regina Vittoria (poi diventato un must della moda vittoriana). Camei, perle, spille e anelli, tutti realizzati con il prezioso fossile delle foreste millenarie e delle scogliere di Whitby, si trovano da W. Hamond (112 Church Street, www.whamond.com ). E se, ormai, è giunta l’ora di pranzo, non perdetevi il Magpie’s Café, riconoscibile per la lunga fila di avventori fuori dalla porta, dove servono il più famoso (e tradizionale) fish and chips con crema di piselli tiepida della contea (Golden Lion Bank 2, www.magpiecafe.co.uk ).

SUL TRENO A VAPORE – Trenta km a sud, attraverso campi di colza e maestosi castelli, e si arriva a Pickering, borgata famosa per il suo castello, sorta su una scogliera calcarea all’estremo sud del parco nazionale delle North York Moors. Un paesaggio bucolico e intatto, da assaporare a bordo del treno a vapore che da Pickering conduce, lento e fumoso, attraverso la campagna inglese. La tappa, d’obbligo, è a Helmsley, non foss’altro per gustare la cucina (raffinatissima, come l’ambiente di questo albergo di charme) del ristorante del Black Swan Hotel: salmone affumicato caldo con sorbetto di mela, filetto di manzo su crema di tartufo, parfait di noce di cocco e torta speziata (Market Place, tel. 0044.1439.77.04.66, www.blackswan-helmsley.co.uk ).

SHOPPING E NOTTE AL CASTELLO – Per lo shopping si punta verso Leeds, servita da voli low cost. Tra fontane, vetrate liberty e aiuole, negozi e gallerie d’arte si susseguono numerosi. Dopo Londra, è stata la prima città in cui Harvey Nichols ha aperto un negozio, e la sua Art Gallery – dal 1888 vetrina delle arti moderne e contemporanee britanniche – è stata definita dal Times la migliore dopo quella della City. E poi negozi originali concentrati al Kirkgate Market (Rose & Co sembra una pasticceria, in realtà vende di tutto, e le commesse sono agghindate come pin-up anni Trenta), un teatro (il Grand Theatre; ospitò Charlie Chaplin e Houdini) e una Festa dello shopping: il Leeds Loves Shopping, quest’anno dal 14 al 24 ottobre (www.leedslovesshopping.com ). Per dormire, il moderno City Inn (www.cityinn.com )offre la migliore vista sulla città dalla terrazza panoramica. Ma per una notte da sogno, l’indirizzo giusto è lo Hazlewood Castle, lussuoso albergo ospitato in un castello storico, a poco meno di un’ora da Leeds (Paradise Lane, Hazlewood, www.hazlewood-castle.com ). Nella sterminata campagna che lo circonda, si combattè una delle più sanguinose battaglie della Guerra delle Due Rose per la successione al trono inglese, conteso tra Plantageneti, Lancaster e York.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: