Viaggiare Sicuri – Ultimi Alert – India

Condividi questo articolo su :

Gravi attentati terroristici hanno causato, negli ultimi anni, numerose vittime in varie località indiane compresa la capitale: New Delhi (ottobre 2005), Varanasi (marzo 2006), Mumbai (luglio 2006), Malegaon (settembre 2006), treno “Samjhauta Express” (febbraio 2007), Hyderabad (maggio 2007), Hyderabad (agosto 2007), moschea di Ad Ajmer (nel Rajasthan 11 ottobre 2007), cinema di Ludhiana (nel Punjab 14 ottobre 2007). Le Autorità indiane mantengono elevate le misure di sicurezza, soprattutto presso stazioni ferroviarie, aeroporti e nelle grandi città.

Gravi attentati terroristici hanno causato, negli ultimi anni, numerose vittime in varie località indiane compresa la capitale: New Delhi (ottobre 2005), Varanasi (marzo 2006), Mumbai (luglio 2006), Malegaon (settembre 2006), treno “Samjhauta Express” (febbraio 2007), Hyderabad (maggio 2007), Hyderabad (agosto 2007), moschea di Ad Ajmer (nel Rajasthan 11 ottobre 2007), cinema di Ludhiana (nel Punjab 14 ottobre 2007). Le Autorità indiane mantengono elevate le misure di sicurezza, soprattutto presso stazioni ferroviarie, aeroporti e nelle grandi città.

Il carattere indiscriminato degli attentati induce a consigliare un atteggiamento di vigilanza in tutto il territorio dell’India, evitando, in particolare, i luoghi di assembramento e di culto, facendo attenzione anche in luoghi frequentati prevalentemente da occidentali.

Si sconsigliano viaggi non necessari nello Stato del Jammu e Kashmir (in particolare nella Capitale Srinagar e nelle aree di confine con il Pakistan) a causa della recrudescenza del terrorismo e della grave situazione sotto il profilo della sicurezza.
Si raccomanda particolare attenzione e prudenza negli stati indiani del nord-est (Assam, Meghalaya, Manipur, Mizoram, Nagaland e Tripura) per la precaria situazione di ordine pubblico (brigantaggio, rapimenti e opposizione al Governo).
Si consiglia particolare prudenza nelle zone in cui operano movimenti d’ispirazione maoista ("naxaliti") che si oppongono al Governo negli Stati del Bihar, Jharkhand, Chattisgarh, Orissa e Andra Pradesh.

In considerazione delle manifestazioni indette per il mese di novembre a Calcutta, si raccomanda di adottare prudenza evitando i luoghi di eventuali assembramenti.

Il passaggio del ciclone Sidr del 15/16 novembre scorso ha interessato le coste dello stato di Orissa e quelle del Bengala Occidentale che risultano essere state solo parzialmente colpite.

Si sconsiglia il trekking individuale o in piccoli gruppi nelle zone himalayane.
   
Nel Paese vige una severa normativa in materia di droghe. Sono in aumento gli arresti di stranieri per uso e possesso di droga (anche piccole quantità ad uso personale) e contatti con gli spacciatori, in particolare nello stato di Himachal Pradesh. Si ricorda in proposito che, per la distanza tra New Delhi e l’Himachal Pradesh, la nostra Ambasciata potrebbe avere difficoltà ad assistere connazionali in stato di fermo o arresto.

Ai connazionali che intendano recarsi in India si consiglia, infine, di registrare i dati relativi al viaggio e gli spostamenti sul territorio sul sito: www.dovesiamonelmondo.it e di evitare luoghi di eventuali manifestazioni ed assembramenti.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: