Venezia – 60 angeli in piazza S. Marco

Condividi questo articolo su :

Sono una sessantina, provvisti di pazienza e dedizione. Sono pensionati, studenti, casalinghe, liberi professionisti ma c’è anche il giovane rampollo di una nobile famiglia e c’è il presidente dei bancali Roberto Luppi, ci sono artigiani e ci sono commercianti. A tutti costoro l’assessore al Turismo Augusto Salvadori ha chiesto qualche ora del loro tempo per vigilare sui turisti che scorazzano in Piazza San Marco e tutti costoro hanno dato la loro disponibilità a lavorare da lunedì prossimo al fianco delle hostess stremate da un’estate di fuoco.

Sono una sessantina, provvisti di pazienza e dedizione. Sono pensionati, studenti, casalinghe, liberi professionisti ma c’è anche il giovane rampollo di una nobile famiglia e c’è il presidente dei bancali Roberto Luppi, ci sono artigiani e ci sono commercianti. A tutti costoro l’assessore al Turismo Augusto Salvadori ha chiesto qualche ora del loro tempo per vigilare sui turisti che scorazzano in Piazza San Marco e tutti costoro hanno dato la loro disponibilità a lavorare da lunedì prossimo al fianco delle hostess stremate da un’estate di fuoco.

Un trionfo, considerato che non riceveranno un euro e presumibilmente ogni tanto si prenderanno anche parole dai foresti più cafoni che non ne voranno sapere di schiodare il sedere dai gradini delle Procuratie.
In cambio, però, saranno chiamati «Angeli della Piazza», avranno in dotazione un giubbino che vira al rosa mentre avrebbe dovuto essere rosso e domani alle 14 saranno a Ca’ Farsetti insieme al sindaco Massimo Cacciari e a Salvadori per presentarsi alla città.
Sessanta persone che decidono di fare i volontari per la propria città non sono poche. La stessa presidentessa dell’associazione «Per il rispetto e il decoro della città», Maria Teresa Babanicas, è rimasta stupita di fronte al pigia pigia dei veneziani che in queste settimane hanno aderito all’iniziativa.

Un’ottantina le adesioni telefoniche; alla fine in carne e ossa ne sono rimasti sessanta che si dovranno alternare in Piazza tutti i giorni dalle 12 alle 14 e ripetere fino allo sfinimento che non ci si deve sedere per terra e non si può fare pic nic, che non si entra in Basilica in braghette e non si fa il riposino sotto il Correr.

Alcuni arrivano dal Movimento di Salvadori che si presentò alle amministrative del 2005, come Roberta Di Mambro, laureata in lingue, in pensione da qualche anno, animata da un forte senso civico. «Noi veneziani siamo spesso portati a lamentarci di come vanno le cose e del fatto che non si fa niente – dice la Di Mambro – questa volta invece vogliamo fare qualcosa, nella fattispecie dare qualche ora del nostro tempo per aiutare a tenere un po’ più in ordine la Piazza. Semplice, no?».

Così semplice che Roberto Luppi ha detto ai gondolieri, dai ragazzi, facciamo qualcosa anche noi. «Per la verità ogni volta che passiamo in Piazza e vediamo qualche turista maleducato lo invitiamo a cambiare atteggiamento – spiega il presidente dei bancali – però così sarà diverso».

Sarà diverso perchè nella città più turistica, dove i vigili non bastano nemmeno a coprire l’ordinario, sono i cittadini stessi a difendere i masegni dall’inciviltà della prima industria che, per quanti disagi produca, nessun amministratore osa nemmeno sfiorare col pensiero. Dopo la Piazza l’intenzione è quella di estenere il servizio di volontariato anche ad altre zone del centro storico e magari anche a bordo dei vaporetti dove abitualmente gli zaini e i bagagli dei turisti occupano i sedili.

Le mansioni dei volontari saranno molto semplici: informeranno i turisti sugli obblighi di comportamento che vigono a Venezia, che sono gli stessi già pubblicizzati in più lingue sui manifesti che tappezzano la città e che la pioggia di questi giorni si è portato via. Se assisteranno a evidenti violazioni, avvertiranno i vigili di ciò che sta accadendo. Ma prima di tutto, dovranno avere nervi ben saldi

[gmap |id=map |center=45.433876408527546, 12.339009046554565 |zoom=17 |width=100% |height=400px |control=Large |type=Satellite]

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: