Una Cattedrale Vegetale nel Parco delle Orobie Bergamasche

Condividi questo articolo su :

Gli appassionati di arte e di ecologia troveranno probabilmente interessante una Cattedrale Vegetale: è questo infatti il nome di un’opera d’arte che non è stata costruita con mattoni, cemento o ferro, ma soltanto con verdi e vivissimi alberi.

Questa particolare Cattedrale è stata aperta al pubblico il 4 settembre scorso e si trova all’interno del Parco delle Orobie Bergamasche, nel comune di Oltre il Colle (anche la località scelta ha un nome evocativo) a 1345 metri sul livello del mare.

Gli appassionati di arte e di ecologia troveranno probabilmente interessante una Cattedrale Vegetale: è questo infatti il nome di un’opera d’arte che non è stata costruita con mattoni, cemento o ferro, ma soltanto con verdi e vivissimi alberi.

Questa particolare Cattedrale è stata aperta al pubblico il 4 settembre scorso e si trova all’interno del Parco delle Orobie Bergamasche, nel comune di Oltre il Colle (anche la località scelta ha un nome evocativo) a 1345 metri sul livello del mare.

La Cattedrale Vegetale, all’avvio della salita per il Pizzo Arera, sorge inaspettata al centro di una radura silenziosa circondata da una cortina naturale di alberi dalla quale è possibile godere della vista delle cime del Pizzo Arera, dell’Alben e del Grem e delle ampie vallate circostanti. L’architettura vegetale è alta da 5 a 21 metri, lunga 28,5 e larga 24 metri e copre 650 metri quadrati di superficie. Una cattedrale a 5 navate e 42 colonne costruita con 1.800 pali di abete, 600 rami di castagno, 6 mila metri di rami di nocciolo e 42 piante di faggio – uniti da legno flessibile, picchetti, chiodi e corde secondo l’antica arte dell’intreccio. 

Fonte: www.travelblog.it
 

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: