Un museo di … cacca

Condividi questo articolo su :

Tutto quello che avreste voluto sapere e non avete osato chiedere sulla… cacca. L’argomento è di quelli scottanti, anzi (diciamolo pure) decisamente puzzolenti. E per di più il parco Oltremare di Riccione ha deciso di annunciare la nuova mostra, Storia naturale della cacca proprio ieri, primo aprile! Uno scherzo? Il classico ‘pesce d’aprile’? Macché, è tutto vero quello che ha messo in piedi il parco di Riccione.

Tutto quello che avreste voluto sapere e non avete osato chiedere sulla… cacca. L’argomento è di quelli scottanti, anzi (diciamolo pure) decisamente puzzolenti. E per di più il parco Oltremare di Riccione ha deciso di annunciare la nuova mostra, Storia naturale della cacca proprio ieri, primo aprile! Uno scherzo? Il classico ‘pesce d’aprile’? Macché, è tutto vero quello che ha messo in piedi il parco di Riccione.

Che s’è inventato, insieme all’associazione didattica del Museo civico di storia naturale di Milano, una mostra e un percorso guidato interamente dedicati alle feci. Non c’è trucco, non c’è inganno: la mostra (in allestimento da giorni) verrà inaugurata ufficialmente sabato, e resterà aperta al pubblico fino al 10 giugno. Ispirato al libro di culto della zoologa inglese Nicola Davies, il percorso ha lo scopo di far conoscere, in maniera divertente ma allo stesso tempo scientificamente rigorosa e didattica, la naturalità di questo materiale dai più svariati punti di vista, a partire da quello fisiologico per arrivare a quello naturalistico ed ecologico.

Perché, ricorda Oltremare, "la cacca nel mondo è tanta, ma viene sempre riciclata, riutilizzata. Perché è molto utile, anzi indispensabile. Senza la cacca non ci sarebbe terra fertile, e quindi niente alberi e niente ossigeno, niente cibo…". Attraverso l’installazione di pannelli e materiali vari, grandi e piccini potranno scoprire a cosa serve, come funziona, insomma l’importanza delle feci. Ci sarà poi un percorso ‘minato’ con ciuffi d’erba e tante cacche («finte», assicurano dal parco!) che i visitatori dovranno attraversare facendo la massima attenzione a non calpestarle.

Lungo l’esposizione si potrà ammirare inoltre un tavolo con tre ‘modelli’ di cacca e altrettanti piatti contenenti i cibi connessi, coperti da coprivivande. «Sarà un modo divertente e insolito per spiegare qual è la correlazione tra quel che si mangia e quel che si produce quando si va in bagno». E a mostrare poi l’utilità delle delle feci ci penserà la «Cacca-machine»: da un cesto si potranno prelevare modelli in plastica di vari cibi, infilarli nella macchina che produce cacca e energia (si accende persino una lampadina!) e azionare la manovella per mettere in moto la macchina.

Lungo il percorso della mostra (allestita nell’edificio principale di Oltremare, sotto la laguna dei delfini) si potranno inoltre ammirare sagome a grandezza naturale di alcuni animali e delle loro cacche e (custoditi in una teca) alcuni insetti coprofagi. Fotografie e altre materiali mostreranno invece i vari usi delle feci, sia nel mondo animale che tra gli uomini. Come la cacca di bufalo, utilizzato come combustibile, e ancora le feci impiegate come concime. Insomma, ci sarà proprio tutto quello che avreste voluto sapere sulla cacca (e non avete mai osato chiedere).

Fonte: www.quotidiano.net

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: