Un albergo di … sale

Condividi questo articolo su :

Un albergo realizzato con blocchi interamente di sale, l’unico in grado di regalare un’atmosfera completamente lunare. Ma non si è né sulla luna né in Antartide e i chilometri e chilometri di bianco che si susseguono senza sosta si trovano nella Bolivia sudoccidentale. Ma soprattutto quella non è neve. I mattoni dell’albergo sono, infatti, realizzati esclusivamente di sale.

Un albergo realizzato con blocchi interamente di sale, l’unico in grado di regalare un’atmosfera completamente lunare. Ma non si è né sulla luna né in Antartide e i chilometri e chilometri di bianco che si susseguono senza sosta si trovano nella Bolivia sudoccidentale. Ma soprattutto quella non è neve. I mattoni dell’albergo sono, infatti, realizzati esclusivamente di sale.

Benvenuti nell’ultima stravaganza del Salar de Uyuni, un vero e proprio deserto salino che si estende per più di diecimila chilometri quadrati. Un tempo in epoca preistorica, circa 40 mila anni fa, al posto del deserto c’era un lago, il lago Minchin. Oggi resta la sua eredità più preziosa, il sale appunto, che dà lavoro e sostiene la piccola comunità locale impegnata ad estrarne 25 mila tonnellate l’anno. E allora perché non farne anche un biglietto da visita per un turismo estremo e appassionato di natura selvaggia che da qualche anno si è fatto sempre più curioso?

Presto fatto. Per la materia prima nessun problema, e con il sale i locali ci sanno fare. Ecco, dunque, il cantiere ormai avanzato sui cataloghi di tutto il mondo. Perfino il bar, i mobili dell’albergo e il soffitti sono realizzati esclusivamente con il sale. Guai, però, a chi si metterà a leccare o ad assaggiare il prezioso materiale. Basta il paesaggio. In palio, infatti, c’è una vista mozzafiato: geyser, vulcani, cactus e ovviamente sale. E le stelle di sera, pare si mostrino nella loro più totale bellezza.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: