Turismo, Italia quarta nel mondo con un milione di camere di albergo

Condividi questo articolo su :

L’Italia è quarta nel mondo per numero di camere d’albergo e prima in Europa per posti letto e per pernottamenti. L’offerta ricettiva è però destinata ad aumentare ancora se verranno convertiti ad uso ricettivo, come già avvenuto in altri paesi europei, palazzi d’epoca e castelli, e se proseguirà il trend positivo del settore del bed & breakfast.

L’Italia è quarta nel mondo per numero di camere d’albergo e prima in Europa per posti letto e per pernottamenti. L’offerta ricettiva è però destinata ad aumentare ancora se verranno convertiti ad uso ricettivo, come già avvenuto in altri paesi europei, palazzi d’epoca e castelli, e se proseguirà il trend positivo del settore del bed & breakfast.

Il mercato è quindi quasi saturo, ma migliora costantemente da 10 anni la qualità dell’offerta. Secondo il Rapporto 2007 sul sistema alberghiero in Italia, l’Italia dispone di oltre 1 milione di camere in 33.500 alberghi, per oltre 2 milioni di posti letto.

Prima di noi gli Stati Uniti (con 4,4 milioni di stanze), Giappone (oltre 1,5 milioni) e Cina (1,3 milioni). Alle nostre spalle sia Spagna (800.000) sia Francia (630.000), paesi tradizionalmente concorrenti. La Germania ci supera leggermente per numero di hotel (36.500) ma la sua capienza ricettiva è decisamente inferiore (1,6 milioni di posti letto).

L’Italia è ai vertici europei anche nei pernottamenti (240 milioni nel 2005), poco dietro la Spagna (246) e prima di Germania (200) e Francia (198). (AGI) La regione con più alberghi è il Trentino Alto Adige (5.944 esercizi), seguita dall’Emilia Romagna (4.791); la classifica si inverte per i posti letto, in cui è prima l’Emilia Romagna (285.837) e secondo il Trentino Alto Adige (243.173).

Agli ultimi posti troviamo per numero di hotel la Sicilia (1.068) e il Piemonte (1.514) e per posti letto la Calabria e la Sardegna (rispettivamente 65.862 e 88.655). Confrontando i dati emerge quindi che l’Emilia Romagna presenta un’offerta ricettiva che è circa 3 volte quella delle isole maggiori.

Il Lazio è invece la prima regione del paese per arrivi alberghieri di stranieri e seconda per presenze sempre di stranieri. La provincia di Roma è la prima per pernottamenti alberghieri di stranieri. Come prevedibile, la maggiore concentrazione alberghiera si registra nelle località di mare (28,1% di hotel e 31,9% di posti letto), seguite da quelle montane (rispettivamente 21,6% e 15,2%) e dalle città d’affari (20,5% e 21,6%). Solo il 5% di hotel nelle località termali e appena lo 0,1% in quelle religiose.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: