Team experience in viaggio

Condividi questo articolo su :

Dai corsi di cucina alla gara a vela sulla scia della Coppa America, dalle lezioni di musica in inglese alla caccia al tesoro a Marrakech, dal campo tendando ecologico al trekking in Islanda. Le migliori e più innovative iniziative di team building. Per cementare la fiducia e creare una squadra vincente.

Cosa ci fanno dieci manager con un tamburo africano e una bussola? Imparano ad andare d’accordo in ufficio. Non è una provocazione, ma una delle attività di team building organizzate da diverse aziende internazionali, e negli ultimi anni anche italiane, per creare gruppi di lavoro compatti, positivi e propositivi. E in partenza.

Dai corsi di cucina alla gara a vela sulla scia della Coppa America, dalle lezioni di musica in inglese alla caccia al tesoro a Marrakech, dal campo tendando ecologico al trekking in Islanda. Le migliori e più innovative iniziative di team building. Per cementare la fiducia e creare una squadra vincente.

Cosa ci fanno dieci manager con un tamburo africano e una bussola? Imparano ad andare d’accordo in ufficio. Non è una provocazione, ma una delle attività di team building organizzate da diverse aziende internazionali, e negli ultimi anni anche italiane, per creare gruppi di lavoro compatti, positivi e propositivi. E in partenza.

Per stringere i legami, e sopravvivere al lavoro, non sono necessari gli improbabili giochi sportivi di fantozziana memoria, anzi, scoprire quanto abbiamo in comune con il nostro vicino di scrivania può essere addirittura divertente. Grazie ad attività insolite come i viaggi di gruppo all’insegna dell’avventura. Dove poter contare sui compagni è l’unico modo per raggiungere il traguardo.

RATATOUILLE COOKING
«Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono i campionati». Se persino un numero uno come Michael Jordan aveva bisogno dell’appoggio dei compagni per finalizzare i suoi canestri, il discorso vale ancor più per i lavoratori "ordinari". Un ottimo esempio di squadra è la brigata di cucina, dove ognuno è un ingranaggio indispensabile per il buon funzionamento della macchina. Per questo l’agenzia Fun Events (tel. 02 87386750) ha lanciato l’esperienza di team cooking: quattro gruppi composti da circa cinque persone ciascuno si avvicendano ai fornelli per preparare antipasti, primi, secondi e dessert. Non occorre essere degli esperti in cucina per guadagnarsi cappello e grembiule: a seguire i partecipanti ci saranno uno chef e un trainer professionista. E per aggiungere pepe alla sfida durante l’attività ogni squadra avrà la possibilità di conquistare ulteriori punti rispondendo ad alcune domande culinarie. Un modo sano per sviluppare una competitività leale, fidandosi dei colleghi. Perché non è mai il singolo a vincere, ma sempre il team. Da 70 euro a persona, il corso si può prenotare ed effetture in tutta Italia e si può effettuare anche in lingua inglese.

AMERICA’S CUP WORLD SERIES
Lo sbarco del più famoso trofeo velistico al mondo a Procida è l’occasione ideale per cimentarsi in una regata d’impresa: dal 7 al 15 aprile, infatti, EventiAvanti (tel. 02.86391464), insieme al partner nautico Blu Dream Charter (tel. 081.8960579, cell. 339.5720874) offre la possibilità di affiancare i team ufficiali della Coppa America in allenamento nelle acque di Napoli. A fianco di esperti skipper, che organizzeranno anche un briefing preparatorio spiegando ai partecipanti i loro ruoli a bordo, l’equipaggio aziendale gareggerà tra le boe con altre imbarcazioni, sotto l’occhio vigile di un giudice che decreterà il vincitore. L’intera giornata, compreso il noleggio del veliero e di un gommone tender di assistenza, l’assicurazione, l’assistenza dello skipper, il carburante e uno snack lunch a bordo, costa da 220 a 250 euro (iva esclusa) per ogni partecipante. È possibile organizzare anche un’esperienza Boat bed & breakfast dormendo sulla barca ormeggiata nel porto turistico di Procida.

AFRICA EXPERIENCE ORCHESTRA
Tamburi, piatti, bonghi. Da scegliere in base alla propria personalità. L’obiettivo? Mantenere il ritmo trovando il proprio posto nell’improvvisata banda di musiche africane. E magari migliorare la conoscenza della lingua straniera più utile in azienda. Sebbene la musica sia un linguaggio universale, il mini corso (durata massima, 4 ore) di Fun Events (tel. 02 87386750) infatti si può svolgere anche in inglese o in francese. «È stupefacente come in poco tempo sia possibile apprendere meccanismi normalmente molto più lenti» spiegano i qualificati trainer della società milanese, «è anche questa la forza del gruppo». Il plus di un’esperienza musicale? Il coinvolgimento personale che genera emozioni sincere. Da 110 euro a persona, dai 15 ai 500 partecipanti.

CORPORATE MOVIE
Magari il capo non assomiglierà proprio a George Clooney, ma potrebbe nascondere un sorprendente talento dietro la macchina da presa. Per scoprirlo si va sul set di Teambuilder (tel. 02.87386750), dove in una giornata si scrive la sceneggiatura, si realizzano in ufficio le riprese con l’assistenza di un vero attore o regista, si montano i filmati con l’aiuto di un professionista e ci si rivede sullo schermo. La ciliegina sulla torta è il gran finale: la "Notte degli Oscar" con le premiazioni ai migliori attori dilettanti. E chissà che qualcuno non inizi a sognare un cambio di carriera… Da 150 euro a persona, per gruppi dalle 5 alle 400 persone. E una durata che va dalle 3 alle 72 ore.

CACCIA AL TESORO A MARRAKECH
Quattro giorni di distrazione dal trantran quotidiano, ma anche un’avventura che fortifica i legami. Per chi vuole organizzare un team bulding in Tunisia si affronteranno le sabbie del deserto in fuoristrada o in quad fino all’oasi di Ksar Ghilane. Tra le diverse prove da superare per "sopravvivere", una caccia al tesoro tra le dune armati solo di gps (con l’assistenza di una persona dello staff). Da 1400 euro a persona, iva esclusa. Stesso prezzo ma tema diverso per il Marocco: meno "adventure" e dedicato piuttosto alla scoperta della civiltà, dei piatti tipici, odori e spezie locali. Per le strade di Marrakech, poi, prende il via una caccia al tesoro incredibile, grazie al reticolo di stradine infinite, tra botteghe di artigiani e ambulanti. Tappa obbligatoria, la foresta di Cedri di Ifrane (soprannominata "piccola Svizzera"), una delle più grandi in Europa. E poi i famosi mosaici di Volubilis, vicino a Meknes, una città romana ottimamente conservata. Anche in questo caso, finale sulle splendide dune di Merzouga, dove si può scorrazzare con quad, cammelli e un pochino anche con il fuoristrada. Con Event Media, tel. 800.131.788, che tra le sue mete per Team building propone anche Praga.

DESERT MISSION 2012
«Un aereo umanitario che trasportava un importante macchinario finanziato destinato a un villaggio del Burkina Faso ha perso il carico nei dintorni dell’oasi, abbiamo bisogno di aiuto per ritrovare tutti i pezzi, farlo funzionare e consegnarlo agli abitanti entro sera». È questa la missione del Sahara team (tel. 800.984.765) che si svolge nel grande Erg orientale, in Tunisia. Una missione realmente benefica: il "macchinario" è un vero kit di illuminazione a pannelli solari e generatore eolico, acquistato in Italia e disassemblato con cura per il gioco, che la ONG Bambini nel Deserto provvederà a far avere a una sala parto dell’Africa centrale. Il viaggio include anche una cena tipica nel deserto (da preparare aiutando lo staff) con musiche e danzatrici berbere. Da 980 euro a persona inclusi voli, due notti in hotel quattro stelle a Djerba e una in un resort tendato, escursioni in fuoristrada e quad.

ISLANDA ALL’AVVENTURA
Lasciate casa giacche, cravatte e tailleur. Per affrontare la terra del ghiaccio e del fuoco, meglio giacche impermeabili e scarponcini da trekking, soprattutto per un viaggio a contatto con la natura come quello proposto in Islanda da Event Media (tel. 800.131.788). Si viaggia in minibus 4×4, si dorme in ostelli e fattorie, si fa il bagno in piscine termali naturali come quella di Seljavallalaug. A Skogar ci si insinua dietro la cortina d’acqua di una cascata alta 57 metri, a Vik si cammina a piedi nudi sulla spiaggia di sabbia nera, a Skaftafell si ammira la terza massa gelata più grande del pianeta. Otto giorni unici, per condividere con i colleghi non un semplice viaggio ma ricordi emozionanti e indelebili. Da 2200 euro a persona, iva, pranzi e voli esclusi.

HOTEL 1000 STELLE
Una vacanza fai da te nel vero senso della parola, visto che saranno proprio gli ospiti stessi a costruirsi tutto ciò di cui hanno bisogno. Si inizia con il trovare (con l’aiuto del gps) la location giusta dove allestire il campo tendato, poi si pensa alle "infrastrutture", le quali, trattandosi di un’avventura nella natura, dovranno essere rigorosamente a impatto zero: l’energia elettrica viene prodotta con pannelli fotovoltaici, il sapone è vegetale e prodotto con un decotto di noci. No a bottiglie di plastica e merendine: l’acqua potabile viene da un apposito dispenser purificatore e il cibo è composto da prodotti freschi e privi di imballi. Lo staff di Made in Team (te. 800.984.765, ) ha anche deciso di sottoporre una sfida in più ai partecipanti: recuperare il prototipo di un nuovo prodotto dell’azienda rubato dal campo durante la notte, indossando tute mimetiche e sconfiggendo i "malfattori" (interpretati da attori-stuntman) con armi softair. Il budget per un minimo di due giorni di evento, con una quarantina di partecipanti è di circa 14 mila euro per l’intero gruppo, compresi tutti i materiali (mimetiche, armi, tende, sacchi a pelo, pasti nel campo tendato), tre pasti in agriturismo, gadget (lampada frontale a led), reportage foto e video. Quanto alla location, l’azienda lavora in collaborazione con Aree protette ed Enti pubblici e privati, quindi sarà possibile identificare, per l’attività, un luogo vicino all’azienda.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: