Sognando il Sud America: 5 destinazioni di viaggio per una vacanza dall’altro lato del mondo

Condividi questo articolo su :

Dal Perù all’Argentina, passando per Colombia, Brasile e Cile, il Sud America è una terra fantastica, sia dal punto di vista naturalistico, sia da quello architettonico, e vi farà innamorare. Partitiamo insieme alla scoperta dell’emisfero australe!

Il Sud America è un continente splendido, colorato, vivace, paesaggisticamente mozzafiato ed architettonicamente composito, con edifici coloniali, grattacieli e casette dipinte in toni pastello. Ogni scorcio di ogni paese meriterebbe una visita e una foto, ma, per questioni di spazio, possiamo raccontarvi solo di alcune tappe, tra le più belle e suggestive del mondo.

Partiamo insieme per un viaggio indimenticabile nell’emisfero australe: ecco le destinazioni di viaggio del Sud America dove trovare i luoghi più belli e spettacolari.

  • Ushuaia e “la fine del mondo”
  • Cuzco e la leggendaria Machu Picchu
  • La frenetica e sognante Bogotà
  • Santiago del Cile, estrema ed elegante
  • L’iconica e irresistibile Rio de Janeiro

Ushuaia e “la fine del mondo”

L’Argentina è uno dei paesi più affascinanti dell’America Latina e la sua capitale Buenos Aires è sicuramente un must see del continente. Ve ne abbiamo già parlato qui. Oggi vi porteremo, invece, a Ushuaia, la città più a sud del mondo!

Vista di Ushuaia
La splendida Ushuaia, abbracciata dai Monti Martial e dallo Stetto di Beagle

Capoluogo della provincia della Terra del Fuoco, ha origini antichissime: questa zona, infatti, era abitata già millenni fa dagli indiani Yamana. L’area è abbracciata dai monti Martial e dal Canale di Beagle, “scoperto” nel 1833 dal capitano britannico Robert FitzRoy.

La fondazione di Ushuaia risale, invece, al 1868, anno in cui venne costruito il primo edificio della cittadina, ad opera di missionari cristiani. Da allora, è cambiata molto e, dopo essere stata anche una colonia penale a causa della sua posizione isolata, oggi Ushuaia è una delle destinazioni più belle del pianeta.

Scorcio della Terra del Fuoco
La simpatica fauna che popola lo Stretto di Beagle nell’argentina Terra del Fuoco

Vistare questa città significa rimanere senza fiato di fronte ad una natura che appare sempre e selvaggiamente incontaminata e che offre ai suoi viaggiatori panorami unici al mondo. Le attrazioni museali, come l’interessantissimo Museo della Fine del Mondo, e quelle architettoniche si visitano facilmente in una giornata, ma per tutti i luoghi di interesse naturalistico non basterebbero mesi e mesi di escursioni!

Nello stretto di Beagle
Il suggestivo faro Les Eclaireurs, una delle attrazioni più romantiche situate nel Canale di Beagle

Volendo stilare un elenco di tour via terra e via mare, vi consigliamo innanzitutto di fare un giro in barca lungo il Canale di Beagle, dove regnano indiscussi e sornioni cormorani, leoni marini e pinguini e dove vi aspetta anche lo splendido faro Les Eclaireurs.

Scorcio nei pressi di Ushuaia
Un magico panorama “della fine del mondo”

Non perdetevi, poi, il Parco Nazionale della Tierra del Fuego, visitabile anche a bordo del mitico “Treno della fine del mondo”, il Ghiacciaio Martial, la Laguna Esmeralda e la Bahìa Lapataia. A Ushuaia, potrete inoltre praticare diversi sport, dal trekking all’equitazione, dalle immersioni alla pesca, il tutto circondati da una “scenografia” impareggiabile e indimenticabile!

Cuzco e la leggendaria Machu Picchu

Cuzco è una delle mete più folkloristiche e amate del Perù ed è vicina ad una delle sette nuove meraviglie del mondo, la suggestiva Machu Picchu. Situata sulle Ande, questa città fu la capitale dell’Impero Inca e uno dei centri più importanti e floridi dell’epoca precolombiana.

Cuzco
Panorama di Cuzco, dominato dalla centrale e suggestiva Plaza de Armas

Costruita, secondo la leggenda, dal primo mitico imperatore Inca Manco Cápac su un luogo benedetto da Inti, dio del Sole, fu “rifondata” nel 1533 dal condottiero spagnolo Francesco Pizzarro e trasformata in un punto strategico, commerciale e culturale di grande rilievo.

Nonostante la presenza di diversi luoghi d’interesse e monumenti preispanici, le tracce dell’antico colonialismo hanno segnato indelebilmente l’aspetto architettonico e sociale della città, la quale, proprio per questa sua commistione di stili e tradizioni, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. I must see di Cuzco sono diversi e tutti estremamente affascinanti.

Il Barrio de San Blas è uno dei più colorati e affollati e deve la sua fama alle botteghe artigiane che lo popolano e ai ripidi vicoletti che lo attraversano, fiancheggiati da caratteristiche abitazioni antiche. Calle Hatun Rumiyuq, con la sua misteriosa costruzione contenente la “pietra dei 12 angoli” (una parete con dele pietre perfettamente aderenti, considerate una sorta di miracolo dell’ingegneria edile), è una delle strade più frequentate dai turisti e parte da Plaza de Armas, la piazza centrale della città.

Una ragazza peruviana
Un’abitante di Cuzco a passeggio con un simpatico lama al suo fianco

Nel visitarla, prestate molta attenzione ai palazzi cinquecenteschi che la circondano e ai loro splendidi balconi, finemente intagliati. Dettaglio interessante: la maggior parte di questi edifici oggi ospita ottimi ristoranti, dove assaggiare la tipica cucina peruviana! A dominare l’area, c’è, però, la bella cattedrale, costruita tra il 1560 e il 1664. Realizzata in granito rosso, è contraddistinta da esterni rinascimentali e interni riccamente barocchi. Cuzco è un’ottima destinazione anche per raggiungere Machu Picchu.

Il sito archeologico di Machu Picchu
Il sito archeologico di Machu Picchu, una delle meraviglie del mondo moderno

Il sito archeologico, che si trova a 2430 m sul livello del mare, domina la Valle dell’Urubamba e risale probabilmente a prima del XV secolo. Secondo diversi studi, Machu Picchu dovrebbe essere stata fondata, infatti, intorno al 1440 dall’imperatore Inca Pachacútec.

Disabitata fin dalla conquista spagnola del secolo successivo e caduta successivamente nell’oblio, fu riscoperta nel 1911 dallo storico statunitense Hiram Bingham. Machu Picchu è uno dei luoghi più incredibili del mondo e vi rimarrà nel cuore, vi sembrerà di essere di fronte ad un paradiso perduto, un pezzo di storia e leggenda di indescrivibile valore.

Scorcio di Rio di Janeiro
Magnifico panorama di Rio de Janeiro

La frenetica e sognante Bogotà

Bogotà, la suggestiva capitale della Colombia, venne fondata nel 1538 dall’esploratore spagnolo Gonzalo Jiménez de Quesada e, specialmente nel XVIII e XIX secolo, divenne un centro culturale e scientifico d’eccellenza, ammirato anche nel Vecchio Mondo da esimi intellettuali, tra cui il naturalista tedesco Alexander von Humboldt.

Bogotà
L’affascinante Bogotà, capitale della Colombia, vista dall’alto

Armonica mescolanza di antico e moderno, la città offre numerosi monumenti e luoghi di interesse, tra cui decine di chiese di epoca coloniale. La Chiesa di San Francesco, costruita tra il 1550 e il 1567 e rimaneggiata più volte nel corso dei secoli, è quella più antica di Bogotà ed è particolarmente impressionante per il fine stile mudéjar con il quale venne realizzata.

Molto belle sono anche la Cattedrale dell’Immacolata Concezione, in stile neoclassico, la Chiesa della Veracruz, dove riposano le salme di circa 80 personaggi importanti per la storia colombiana, e la piccola Cappella de La Bordadita, che fa parte dell’Università del Rosario.

La piazza di Bolívar a Bogotà
La vivace Plaza Bolívar di Bogotà

Tra le altre attrazioni, spiccano anche decine di rigogliosi parchi, come il Parque Metropolitano Simón Bolívar, e quasi 60 musei. Estremamente interessanti sono il Museo dell’Oro del Banco della Repubblica, che custodisce la collezione di reperti precolombiani più grande del mondo, il Museo Botero, dedicato al geniale pittore e sculture colombiano Fernando Botero, e il Museo di Arte Moderna, dove scoprire la storia e le nuove tendenze dell’arte sudamericana.

A spasso per Bogotà
Scorcio folkloristico del quartiere de La Candelaria

I quartieri più vivi e intriganti di Bogotà sono La Candelaria, che include anche la vivace Plaza Bolívar, piazza principale della città (fate attenzione in quest’area, non è tra le più sicure), il folkloristico Usaquén, frequentato soprattutto di domenica per il suo mercato delle pulci, e le cosiddette Zona G e Zona T, molto consigliate per la vita notturna, scandita dai ritmi frenetici della rumba colombiana!

Santiago del Cile, estrema ed elegante

Santiago del Cile è una città sorprendentemente incantevole.

Santiago del Chile
Vista romantica e suggestiva di Santiago del Chile

Fondata dal conquistador Pedro de Valdivia nel 1541, fu inizialmente battezzata “Santiago del Nuevo Extremo”, un nome che voleva omaggiare sia San Giacomo, sia la misticamente spirituale  Santiago de Compostela, che un tempo, prima della scoperta dell’America, era stata uno dei centri più “estremi” dell’Europa.

Santiago è tra le città più ricche, eleganti e sicure del continente e offre numerosi punti di interesse ai suoi visitatori. Il suo cuore è Plaza de Armas, piazza centrale abbracciata da suggestivi edifici, come la settecentesca Cattedrale di San Giacomo, la Casa Colorada, prezioso e caratteristico esempio di casa coloniale cilena, e il significativo Palazzo dell’Indipendenza, oggi sede del Museo Histórico Nacional de Chile.

Scorcio di Plaza de Armas
Incantevole scorcio di Plaza de Armas a Santiago del Cile

Non perdetevi, poi, il vicino e colorato Mercado Central, dove assaggiare i sapori e i piatti tipici del paese, specialmente quelli a base di pesce, che abbonda sulle tavole cilene. Per approfondire la storia della nazione, vi consigliamo di visitare il Palacio de la Moneda (cliccate qui per info su visita ed ingresso), palazzo tardocoloniale sede ufficiale del Presidente della Repubblica. Qui, l’11 settembre 1973, durante il golpe di Augusto Pinochet, morì, in circostanze mai del tutto chiarite (probabilmente suicidio), il legittimo presidente Salvador Allende.

I quartieri più travolgenti e affascinanti di Santiago, pieni di ristoranti e locali notturni, sono il Lastarrio, il Bellavista e il Brazil, quest’ultimo particolarmente frequentato da giovani (è una zona universitaria) e caratterizzato da street art, villette colorate e atmosfera quasi decadente. Se amate Pablo Neruda, infine, dovete assolutamente visitare La Chascona, una delle tre case del poeta, una costruzione originale, quasi fiabesca, circondata dal verde, un piccolo tempio per una delle penne più romantiche e struggenti della letteratura del XX secolo.

L’iconica e irresistibile Rio de Janeiro

Fondata ufficialmente nel 1565 dall’esploratore portoghese Estácio de Sá, Rio de Janeiro è un vortice di colori, panorami, sorrisi, musica e allegria. Destinazione tra le più amate non solo del Brasile, ma dell’intero Sud America, è una città iconica e strabiliante, dotata di un fascino quasi surreale.

Vista di Rio
Vista mozzafiato di Rio de Janeiro, con il Cristo Redentore sulla sinistra

Una delle sue attrazioni più famose è sicuramente il magnifico e gigantesco Cristo Redentore, una statua di 38 m realizzata tra il 1922 e il 1931 sulla cima del monte Corcovado, dove vi aspetta un incedibile panorama della città e della natura che la circonda, a circa 700 m di altezza! Il centro storico di Rio de Janeiro è davvero incantevole.

Il quartiere di Cinelandia è uno dei più belli e caratteristici del paese: ammirate come l’architettura coloniale, con i suoi edifici raffinati e colorati e le sue chiese barocche, si mescoli perfettamente a costruzioni moderne in stile art déco o nouveau, grattacieli, musei, mercati colorati, ristoranti eleganti e locali dove ballare e divertirsi fino all’alba.

Imperdibile in questa zona è la vibrante Praça Floriano, la piazza più grande della città che deve il suo nome al secondo presidente del Brasile, Floriano Peixoto. Se e quando vi stancherete di visitare i punti di interesse artistico e architettonico più importanti, dedicatevi alle meravigliose spiagge, splendidamente affollate e magiche!

La spiaggia di Ipanema
L’iconica spiaggia di Ipanema, tra le più belle ed esclusive di Rio

Copacabana e Ipanema sono tra le più famose del mondo e siamo sicure che ve ne innamorerete. Non dimenticate di aggiungere alla vostra vacanza brasiliana la giusta colonna sonora: samba e bossa nova vi accompagneranno costantemente e non potrete farne più a meno! Immaginatevi sdraiate al sole, sulla spiaggia di Ipanema, ad ascoltare quel grande classico che è “Garota de Ipanema”, composta da Vinícius de Moraes e Antônio Carlos Jobim nel 1962. Non vi emoziona il solo pensiero?

Se preferite la samba e i ritmi più vivaci, non perdetevi la Cidade do Samba, il complesso dove le varie scuole di samba si preparano tutto l’anno per il celeberrimo Carnevale di Rio! Vi assicuriamo che sarà un’esperienza unica al mondo!

Vista notturna di Rio
Magica vista notturna di Rio de Janeiro

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: