Rafting in Val d’Aosta

Condividi questo articolo su :

Considerato il ‘paradiso’ delle attività sportive fluviali, il corso della Dora Baltea offre ai turisti la possibilità di sperimentare discipline adrenaliniche e divertenti come il rafting, a stretto contatto con la natura selvaggia della Valle d’Aosta.

Considerato il ‘paradiso’ delle attività sportive fluviali, il corso della Dora Baltea offre ai turisti la possibilità di sperimentare discipline adrenaliniche e divertenti come il rafting, a stretto contatto con la natura selvaggia della Valle d’Aosta.

Lungo il fiume che attraversa la regione è localizzata La maggior parte delle strutture nelle quali praticare il rafting, l’emozionante discesa delle rapide sui gommoni, ma anche kayak, canoa, canyoning e hydrospeed. Il rafting, in particolare, è l’attività più diffusa perché, oltre a non richiedere una preparazione particolare, è economica e sicura, tanto che sono sempre più numerosi i bambini (a partire dagli otto anni) che accompagnati dai genitori o dagli istruttori si cimentano nella pratica della discesa sugli speciali gommoni (i ‘rafts’).

Partendo da Aosta e risalendo la valle centrale, a Sarre in località Arensod, c’é il ‘Rafting 4810’ che propone, per i mesi estivi, la pratica del rafting abbinata alle escursioni all’interno del Parco nazionale del Gran Paradiso.

In località Chavonne, a Villeneuve, il ‘Rafting aventure’ organizza corsi a tutti i livelli e propone diversi pacchetti turistici, oltre a tre tipologie di pratica della disciplina, ‘classica’, ‘non stop’ e ‘giornata rafting’ da concludere con una grigliata alla base.

In località Derby a La Salle ha sede ‘Onda selvaggia’ che organizza vari tipi di attività, dal ‘bombatic raft’, una discesa breve ma avvincente di un’ora e mezza, ,al ‘wild raft’, un vero e proprio viaggio nel fiume di quattro ore percorrendo quanto di navigabile offre la Dora Baltea, fino al ‘week end raft’.

Al centro sportivo di Morgex ha sede il ‘Rafting Morgex e Valsesia’ che dedica particolare attenzione alle tecniche ‘incentive’ di ‘team buiding’ rivolte ad aziende e manager, ma organizza anche ‘week end multisport’ con rafting e canyoning o kayak, e abbinamenti con le Terme e il Parco Avventura di Pré-Saint-Didier.

Proprio a Pré-Saint-Didier ha sede ‘Totem adventure’, società che propone pacchetti dai nomi fantasiosi come ‘Energy yoga’ e ‘Karma’, e che per il mese di giugno organizza ‘week end benessere‘ con yoga e meditazione ma anche il ‘totem camp’ con pernottamento in tenda e cena davanti al fuoco. Infine, a Quart Villefranche (alle porte di Aosta) ha sede il ‘Centro avventure h2o’ che ha in programma sette diversi tipi di attività con itinerari sempre nuovi a seconda dei gusti e del tempo a disposizione dei turisti.

Fonte: www.ansa.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: