Quando atterrare è uno spettacolo: gli aeroporti più scenografici del mondo

Condividi questo articolo su :

Il lento avvicinamento alla terra, superando la barriera delle nuvole, è sempre una meraviglia: ma ci sono zone del mondo dove questo spettacolo è amplificato grazie ai panorami in cui sono immersi gli aeroporti più scenografici del mondo. Sorvolare spiagge e barriere corlline, planare tra i monti, superare boschi rigogliosi e campi ordinatamente coltivati, ogni volta uno scenario diverso ed emozionante. Secondo un sondaggio condotto su un campione di 7mila persone da PrivateFly, una compagnia di noleggio di aerei privati, ci sono alcuni aeroporti dove l’atterraggio e il decollo sono esperienze ancora più belle grazie al paesaggio che li circonda.

Il più bello di tutti è per il secondo anno di fila il Donegal Airport di Carrickfinn, nel nord-ovest dell’Irlanda, la cui pista di decollo/atterraggio si dipana in una lingua di verde tra colline morbide, il monte Errigal da un lato e le spiagge dorate lambite dal mare dolce del nord dall’altro. Una vista assolutamente spettacolare che strappa più di un “oooh” ai passeggeri che lo sorvolano. Al secondo posto la fa da padrona la Scozia con l’aeroporto di Barra nelle Isole Ebridi, mentre al terzo si innesta la Francia con l’aeroporto della Costa Azzurra, a Nizza, dove il panorama è altrettanto marino e meraviglioso.

La classifica viene compilata ogni anno per dare maggiore rilevanza agli aeroporti, solitamente poco vissuti e solo per il mero utilizzo del trasporto. “I viaggiatori troppo spesso sono di fretta per arrivare a destinazione; questo sondaggio serve a incoraggiarli a fermarsi, guardare dal finestrino e godersi davvero la gioia del volo” spiega Adam Twidell, amministratore delegato di PrivateFly. Tra gli altri aeroporti della top 10 dei più scenografici del mondo ci sono ben due scali delle Antille Olandesi: immancabile St Maarten (quinto in classifica), famoso per la sua cortissima pista e per gli aerei che praticamente atterrano e decollano sulla testa delle persone in spiaggia, e l’altro è il Saba Airport (sesto). Ben piazzati anche gli USA con l’aeroporto Melbourne di Orlando (quarto posto), e la Nuova Zelanda con il Queenstown Airport (settimo), luminosamente tra le montagne del sud del Paese. Dopo i piazzamenti del Canada con il Billy Bishop di Toronto (ottavo) e l’aeroporto City di Londra (nono), entrambi con arrivi e partenze in mezzo allo skyline cittadino, la discreta sorpresa è per l’Italia, che chiude la top 10 con il piccolo aeroporto Corrado Gex di Aosta. “Arrivi tra le montagne più maestose d’Europa. Un avvicinamento eccezionale, che include il Monte Bianco, il Cervino e l’atterraggio in una valle coperta dalla neve” si legge nelle motivazioni del piazzamento italiano. Una piccola eccellenza che rende davvero orgogliosi.

Fonte articolo originale

Hits: 10

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: