Quale paese ha il passaporto più potente del mondo?

Singapore è stato scalzato: il suo passaporto non è più quello che dà accesso a più paesi nel mondo. L’Italia comunque è messa bene.

Cattive notizie, amici singaporiani. Il vostro passaporto non è più il più potente al mondo. Lo era fino all’anno scorso, ma secondo il report annualle del Henley Passport Index nel 2018 questo record vi è stato scippato, per giunta da un paese che se magari non può essere considerato un vicino di casa (5000 chilometri sono tantini) è comunque un compagno di continente: il Giappone.

Il ranking è curato da Henley & Partners, una società di consulenza, e si basa sui dati forniti dalla International Air Transport Association. La classifica individua i passaporti migliori per i viaggiatori che vogliono evitare la burocrazia e il costo dei visti in tutto il mondo.

Il Giappone ha segnato il gol della vittoria questo mese, raggiungendo il primo posto dopo aver ottenuto l’accesso senza visto al Myanmar. Ora i titolari di passaporto Giapponese hanno accesso senza visto o con visto all’arrivo a 190 destinazioni in tutto il mondo, mentre Singapore si ferma a 189.

Quello singaporiano era comunque un primato recente, maturato a febbraio quando l’Uzbekistan ha alleggerito le sue norme sui visti e consentito al paese asiatico di scalzare la Germania, che fino a quel momento conservava il primato dal 2014. I tedeschi sono ora al terzo posto, al pari Corea del Sud e la Francia.

Noi italiani non possiamo certo lamentarci: siamo infatti quarti in classifica, potendo accedere a ben 187 paesi senza troppe difficoltà. Il fatto che stiamo diventando un paese sempre meno accogliente, insomma, non trova una giustificazione nel fatto che siamo altrettanto mal accolti all’estero.

Battiamo anche gli Stati Uniti e il Regno Unito, che si trovano al quinto posto con 186 paesi. Trovate la classifica completa qui.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: