Posti dove baciarsi, con panorama: le 10 panchine più romantiche del mondo

Condividi questo articolo su :

Siete inguaribili sognatori? Innamorati della natura? Appassionati di arte e storia? Non c’è tempo da perdere! Prendete per mano chi amate e raggiungete insieme una di queste dieci città, posti dove baciarsi seduti su una delle panchine più romantiche del mondo: dai lettini in legno nell’incontenibile vivacità dell’High Line di New York allo scranno di marmo della silenziosa isola di Torcello nella laguna di Venezia, fino a una delle panche che si affacciano su una delle spiagge più incredibili di Sydney.

In Europa

Per un bacio provenzale: Avignone

A pochi passi dal centro storico, si snoda la viuzza più caratteristica della città, Rue des Teinturiers, dove scorre un corso d’acqua con ponticelli, ruote di mulini e grandi alberi. Qua e là sul selciato pedonale, le panchine in pietra assumono le forme strane: alcune con animali scolpiti sulla base, altre con maschere buffe ai lati che richiamano i tanti teatri della zona. Vi sembrerà di essere un po’ come nel bizzarro e surreale mondo di Amélie, ma con un prezioso tocco di Provenza.

Il ponte di Avignone, la romantica città provenzale ©FenlioQ/Shutterstock

Per un bacio nel verde: Breslavia

Che sia San Valentino o qualsiasi altro periodo dell’anno poco importa, perché il Giardino Botanico dell’Università di Wrocław, Breslavia in italiano, è sorprendente in tutte le stagioni. Si trova dal 1881 alle spalle della cattedrale gotica della città polacca e in inverno apre il sabato e la domenica: se la vostra è una fuga d’amore di un weekend, è la meta perfetta. Piante, ninfee, specchi e giochi  d’acqua rendono il luogo fiabesco; la panchina nel giardinetto degli aromi è deliziosa.

Per un bacio alla francese: Parigi

Poteva forse mancare la Ville Lumière? Se un bacio sotto (o sopra) la Tour Eiffel vi sembra troppo scontato, ecco l’alternativa: Pont d’Arcole, che attraversa il tratto di Senna che separa l’Hôtel de Ville, il municipio di Parigi, e la magica cattedrale di Notre-Dame. Sul ponte, troverete coppie di panchine dalle quali godervi una vista inedita, soprattutto all’imbrunire, quando una dopo l’altra si accendono le luci della capitale francese e sul fiume scivolano placidi gli ultimi bateaux mouches.

Plaza de España, a Seviglia ©Paolo Gallo/Shutterstock

Per un bacio storico: Siviglia

La Plaza de España di Siviglia, in Andalusia, di panchine ne ospita ben 48 – una per ogni città principale della Spagna – e sono tutte decorate con incredibili maioliche variopinte: la sensazione sarà quella di ripercorrere la storia spagnola, grazie ai mosaici di mappe, stemmi e rimandi storici. Tradizione vuole che i visitatori spagnoli scattino una foto ricordo in corrispondenza della propria provincia; voi, invece, avrete la scusa di darvi un bacio e scattare una foto in ciascuna di queste!

Per un bacio mozzafiato: Valencia

La Cattedrale di Valencia custodisce due segreti: il primo è che in una delle sue cappelle si trova il Sacro Graal, e il secondo è che il Micalet, il suo campanile, regala una vista sorprendente su tutta la città. Dopo aver salito i 207 gradini interni, insieme al vostro partner prendete posto sotto la gigantesca campana e lasciatevi trasportare dalla magia del panorama, che si estende dal quartiere di El Carme al Parco Naturale dell’Albufera. Rimarrete senza fiato!

La Statua della Libertà e lo skyline di Manhatten al trmaonto, New York ©Tetra Images/Getty Images

In America

Per un bacio cosmopolita: New York

Certo, non è il posto adatto se volete ritagliarvi un momento di privacy, ma le panche in legno dell’High Line di Manhattan hanno due grandi pregi: sono ampie come lettini da spiaggia (tanto da potersi distendere in due) e affacciano sull’Hudson River e sull’inedito skyline di Hoboken nel vicino New Jersey. Dopo una sessione di shopping nel Meatpacking District e una cupcake al Chelsea Market, il passaggio qui per un bacio romantico è quasi d’obbligo.

In Australia

Per un bacio mattutino: Sydney

In questa stagione dall’altra parte del mondo forse non potrete darvi appuntamento per una cioccolata calda, ma per un tuffo nell’oceano sì. Tra tutte le spiagge nei dintorni di Sydney (non solo per gli appassionati di surf), Bronte Beach vi conquisterà a prima vista: merito del riflesso smeraldo dell’acqua e la sabbia finissima circondata da rocce e sgargianti fiori australiani. La mattina è il momento perfetto per trovare una panchina libera; l’aria è più fresca, ma non dimenticate mai la crema solare.

Il Castello di Miramare at sunset ©Max Armani/500px

In Italia

Per un bacio marinaro: Trieste

Nota per la Barcolana, la grande regata del Mediterraneo con quasi duemila barche a vela partecipanti, la località Barcola è poco distante dal centro cittadino e ha un romantico lungomare che vi regalerà memorabili passeggiate mano nella mano. Davanti a voi si spalancherà uno scenario da sogno: la città e il golfo di Trieste, e soprattutto il vicino Castello di Miramare. Scegliete l’ora del tramonto per godervi su una delle panchine che affacciano sul mare.

Per un bacio sabaudo: Torino

A Torino, la città del divertimento, in Piazza Carignano è garantito anche il colpo di fulmine: più che una piazza, è un elegantissimo salotto circondato da edifici barocchi e da caffè storici che saranno ben lieti di coccolarvi con un bicerin a regola d’arte. E dalla vostra panchina avrete solo l’imbarazzo della scelta: uno spettacolo di prosa al Teatro Carignano, un’esplorazione dell’omonimo Palazzo dirimpettaio già sede del primo Parlamento del Regno d’Italia oppure una visita al Museo Egizio?

Per un bacio riservato: Venezia

Incastonata nella laguna veneziana settentrionale, subito a nord di Burano, si trova una minuscola isola, abitata da appena tredici persone: Torcello. Nella piazzetta principale, oltre alla Basilica di Santa Maria Assunta e al Palazzo del Podestà, si trova il leggendario Trono di Attila, seggio di marmo anticamente riservato a chi amministrava la giustizia. Sarà difficile sedervi in due, ma avrete una ragione in più per farvi stretti stretti, immersi in un’atmosfera intima e lontana dai turisti.

Alice Avallone da bimba aveva due sogni: vedere un grattacielo e prendere in braccio un koala. E così, da grande ha vissuto a New York e ha fatto la koala keeper a Brisbane. Oggi vive nella capitale sabauda, dove mangia vitello tonnato almeno una volta a settimana e insegna a raccontare storie sul digitale a giovani promettenti scrittori.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: