Ponte del 17 Marzo all estero per gli italiani

Condividi questo articolo su :

L’Unita’ d’italia si festeggia all’estero: tanti italiani hanno gia’ prenotato un viaggio fuori confine per il ponte del 17 marzo. Secondo l’agenzia di viaggi online Opodo.it, a distanza di quasi un mese dalla  Festa Nazionale straordinaria per la celebrazione dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia, vi e’ una crescita nelle prenotazioni del 57% rispetto allo stesso periodo del 2010.

L’Unita’ d’italia si festeggia all’estero: tanti italiani hanno gia’ prenotato un viaggio fuori confine per il ponte del 17 marzo. Secondo l’agenzia di viaggi online Opodo.it, a distanza di quasi un mese dalla  Festa Nazionale straordinaria per la celebrazione dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia, vi e’ una crescita nelle prenotazioni del 57% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Il ponte prescelto dagli italiani sembra essere quello "breve", compreso tra giovedi’ 17 e domenica 20 marzo: le prenotazioni volo + hotel registrate da Opodo.it per quei giorni rappresentano oltre il 38% di tutte le prenotazioni effettuate per il mese di marzo. Se si considera che, di norma, l’acquisto di questo tipo di vacanza avviene con un anticipo medio di una/due settimane, il dato acquista ancora piu’ rilevanza.

La circostanza e’ dunque anomala e indica chiaramente che gli italiani hanno eletto ‘festivita” l’occorrenza del 17 marzo ben prima che le Camere si pronunciassero in tal senso. E se i dati indicano che gli italiani hanno fortemente voluto questo giorno di festa, gli stessi descrivono anche un popolo che festeggera’ l’unita’ del suo Paese…all’estero! Nella top ten delle destinazioni spiccano infatti localita’ europee ed extraeuropee: ai primi posti si collocano Londra e New York, subito seguite da Parigi, Budapest, Madrid e Amsterdam. Tra le favorite a lungo raggio anche Miami, L’Avana e San Francisco. Roma e Catania le uniche due mete italiane presenti, mentre cattura l’attenzione l’ingresso delle destinazioni di Bilbao e Valencia, segno che in mancanza d’Egitto e di Tunisia, gli italiani cercano i primi caldi in terra di Spagna.

"E’ da oltre un mese che il nostro database sta registrando significativi tassi di crescita rispetto alla norma", ha dichiarato Daniele Ruggeri, Web & Product Manager di Opodo.it. "Cio’ e’ prova del fatto che gli italiani hanno risolto l?empasse sul 17 marzo ben prima delle istituzioni. Una scelta che e’ stata sicuramente determinata anche dalla mancanza di occasioni di vacanza e riposo nel calendario di quest’anno, con le tradizionali festivita’ di 25 aprile e 1° maggio, rispettivamente coincidenti con Pasquetta e la prima domenica di maggio".

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: