Parti in inverno (e altre strategie per risparmiare sui voli)

Condividi questo articolo su :

Di giovedì e venerdì si risparmia il 10%, ma fai attenzione ai sovrapprezzi sui bagagli.

La flessibilità è una gigantesca spada di Damocle che il vacanziere meno accorto porta più o meno inconsapevolmente sulla sua testa per la durata della vacanza, compresi ansia pre-partenza e nostalgia post-ritorno. Ma a dirla tutta, con un poco d’accortezza s’intende, prenotare un volo o un hotel all’ultimo minuto prima di partire non è solo un mirabolante esercizio di autocontrollo nervoso: con giudizio, potrebbe invece diventare una sorprendente mossa per mettere il salvo il portafoglio da spese enormi e lanciare uno scacco matto alle compagnie aeree.

Prenotare sempre la tariffa maggiormente vantaggiosa può non essere la strategia migliore (vorrete mica vi facciano problemi nel caso vi presentiate all’imbarco con un trolley, vero?). Tenete anche conto che nemmeno l’opposto – dunque, l’assicurarsi un posto in aereo con mesi e mesi d’anticipo – sia la strada da percorrere: è infatti comprovato che le compagnie inizino ad abbassare i costi solitamente due settimane prima della partenza. Nel caso, potete sempre affidarvi a Hooper, Kayak o Google Voli per un rapido confronto.

Nel caso però l’avventura non vi spaventi, ecco qualche consiglio per pianificare una vacanza perfetta rigorosamente last-second. Justine McDonals, senior manager di CheapTickets, ha rivelato uno degli arcani maggiormente insoluti: quanto prima prenotare. “Se desideri davvero le tariffe migliori, soprattutto quando viaggi all’estero, cerca durante il periodo che sta in mezzo ad alta e bassa stagione, o nei mesi invernali – le sue parole – abbiamo assistito ad accordi economici con compagnie aeree di qualità verso parti dell’Europa, di Londra e dei paesi nordici da gennaio a marzo”.

U.S. Airline Industry Struggles Through Turbulent Times

In alternativa, il trucco sta nel confrontare il possibile acquisto di un pacchetto vacanza con quello di un solo volo: spesso nella massa la scontistica applicata sui voli è maggiore (in certi casi tocca il 40%), dunque perché non risolvere due problemi – volo e hotel – al prezzo di uno? Un altro consiglio sta nell’evitare le metropoli coi loro rincari: se apprezzate la Tour Eiffel, atterrare all’Aéroport de Nice anziché al Charles de Gaulle parigino potrebbe farvi risparmiare parecchio. Oltre che guadagnare in bellezza: la Costa Azzurra merita assai.

Siate flessibili sulle date di partenza e soprattutto sui luoghi: pare che l’Europa balcanica sia più economica rispetto a quella continentale in fatto di voli. Controllate rigorosamente se non vi siano convenzioni o sconti applicabili per prenotazioni effettuate su un sito piuttosto che un altro, o magari – nel caso non abbiate una destinazione particolare – lasciatevi guidare dagli sconti maggiori. Ideale per scoprire posti a cui normalmente manco avreste pensato.

Concludendo, occhio ai sovrapprezzi per i bagagli, E se proprio volete, partite di giovedì e venerdì: sono i voli che secondo il Travel Pricing 2019 di Outlook risultano essere meno cari. Poi, per scaramanzia, controllate che non riusciate a risparmiare ancora qualche spicciolo cercando le stesse soluzioni presso i 17 siti che vi avevamo consigliato.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: