Nokia presenta le mappe gratuite

Condividi questo articolo su :

Navigatori satellitari sul cellulare per farsi indicare la strada quando si è in macchina o a piedi, ricevendo informazioni aggiornate sul traffico. E il tutto senza pagare un euro. Il gigante dei cellulari Nokia ha rilasciato l’aggiornamento delle sue Ovi Maps che, in dieci cellulari di fascia alta, consentono di ricevere la guida vocale e altre opzioni tipiche dei gps "stand alone".

Navigatori satellitari sul cellulare per farsi indicare la strada quando si è in macchina o a piedi, ricevendo informazioni aggiornate sul traffico. E il tutto senza pagare un euro. Il gigante dei cellulari Nokia ha rilasciato l’aggiornamento delle sue Ovi Maps che, in dieci cellulari di fascia alta, consentono di ricevere la guida vocale e altre opzioni tipiche dei gps "stand alone".

"A differenza dei produttori di navigatori stand alone, noi non facciamo acquistare mappe per diversi paesi o regioni, anche se servono solo per il tempo limitato di un viaggio di pochi giorni – ha spiegato Anssi Vanjoki, vice presidente esecutivo di Nokia –  Noi offriamo gratuitamente sia il servizio di navigazione che le mappe, con tutte le funzionalità e caratteristiche sofisticate che gli utenti ora si aspettano". Oltre alla navigazione gps vocale, l’offerta Nokia include contenuti esclusivi come l’accesso alle guide Lonely Planet e Michelin.

L’iniziativa del gigante finladese potrebbe generare profondi cambiamenti nel mercato dei gps e in quello della telefonia: da una parte i produttori di sistemi appositi come TomTom e Garmin dovranno confrontarsi contro un concorrente di queste dimensioni (primo produttore mondiale di cellulari), dall’altra anche i produttori di dispositivi mobili saranno costretti ad aggiornare le loro offerte. Un interessante sviluppo si avrà anche nel campo della applicazioni georeferenziate, da molti considerate come potenziale nuovo fenomeno di massa.

La mossa di Nokia restituisce inoltre alla società un po’ dell’attenzione che di recente gli era stata sottratta dai produttori di smartphone come Apple o dal sistema operativo Android di Google. Proprio il motore di ricerca americano ha rilasciato qualche mese fa il suo Google Maps Navigation, con funzioni simili alle nuove mappe Ovi Maps, ma il cui servizio di navigazione, per accordi con i fornitori delle mappe, è rimasto confinato ai soli Stati Uniti e ad un unico modello di cellulare (il  Droid). Dal canto suo Nokia può invece usufruire delle mappe di Navteq, società acquisita nel 2007 per oltre 8 miliardi di dollari.

Le nuove funzionalità di Ovi Maps sono disponibili in 74 paesi, ottimizzate in 46 lingue diverse e offrono mappe di 180 nazioni e informazioni sul traffico in 10, tra cui anche l’Italia. I cellulari che al momento possono usufruire dell’applicazione (scaricabile dal sito ) sono l’N97 mini, il 5800 XpressMusic, il 5800 Navigation
Edition, l’E52, Nokia E55, l’E72, il 5230, il 6710 Navigator, il 6730 classic e l’X6, ma dal marzo 2010 l’applicazione si troverà già precaricata su questi dispositivi. La società finlandese ha anche annunciato l’allargamento a breve dell’offerta ad altri modelli di telefonini.

Una novità che non rilancia solo la sfida con l’iPhone di Apple ma alza il tiro anche nei confronti dei produttori di navigatori satellitari, già presi d’assalto dalla discesa di Google sul mercato. Lo ha dimostrato la reazione delle Borse europee all’annuncio: +1,19% guadagnato da Nokia e un tonfo di circa il 10% per TomTom, società olandese che produce sistemi di navigazione satellitare.

Fonte: www.repubblica.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: