New York – Una crociata contro il sale

Condividi questo articolo su :

Dopo le sigarette e i grassi, New York parte all’attacco del sale nel cibo: il sindaco della città, Michael Bloomberg, appena rieletto per il terzo mandato, ha annunciato oggi una nuova crociata salutista per ridurre la quantità di sale nei prodotti alimentari e nei piatti cucinati nei ristoranti.

Dopo le sigarette e i grassi, New York parte all’attacco del sale nel cibo: il sindaco della città, Michael Bloomberg, appena rieletto per il terzo mandato, ha annunciato oggi una nuova crociata salutista per ridurre la quantità di sale nei prodotti alimentari e nei piatti cucinati nei ristoranti.

L’obiettivo è di ridurre la quantità di sale, che provoca ipertensione, del 25% in cinque anni. Meno sale, secondo gli esperti, dovrebbe contribuire a prevenire infarti e attacchi al cuore. Il piano del sindaco newyorkese, che si è guadagnato nel tempo una reputazione per aver cercato di promuovere stili di vita salutisti lanciando campagna contro il fumo e l’obesità, è volontario e non prevede leggi coercitive.

«Consumiamo tutti troppo sale, e la maggior parte del sale che consumiamo è nel cibo che compriamo», ha detto al New York Times Thomas Farley, commissario cittadino alla Salute. L’80% del sale consumato dagli americani proviene infatti da cibo preconfezionato o prodotto nei ristoranti. Secondo Farley, riducendo la quantità di sale consumato si salverebbero vite.

Con meno enfasi rispetto al sindaco newyorchese, anche una parte dell’industria alimentare Usa sta conducendo una battaglia analoga: secondo il Wall Street Journal alcuni giganti americani dell’agroalimentare hanno iniziato a ridurre progressivamente il livello di sale in tutti i loro prodotti, abbandonando di fatto le linee specializzate in alimenti a basso contenuto di sale. Altri produttori invece considerano l’iniziativa di New York inapplicabile e non prevedono di modificare le loro ricette.

Fonte: www.ilmessaggero.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: