New York – Tartan Day Parade

Condividi questo articolo su :

Ogni anno New York celebra la cultura e il popolo scozzesi con una serie di eventi che, per una settimana, colorano la città. Il fulcro dei festeggiamenti è la parata dei tartan, che vede un gran numero di associazioni scozzesi e suonatori di cornamusa sfilare per le strade della grande mela indossando il tipico kilt.

Ogni anno New York celebra la cultura e il popolo scozzesi con una serie di eventi che, per una settimana, colorano la città. Il fulcro dei festeggiamenti è la parata dei tartan, che vede un gran numero di associazioni scozzesi e suonatori di cornamusa sfilare per le strade della grande mela indossando il tipico kilt.

La parata dei Tartan di New York è un atto dovuto da parte degli Stati Uniti nei confronti dei suoi cittadini di origine scozzese (tra i 20 e i 25 milioni, secondo le stime), che giocarono un ruolo fondamentale nella costruzione e nello sviluppo del paese. Gli scozzesi, che cominciarono ad arrivare negli Stati Uniti già a partire dal XVII secolo, apportarono un enorme contributo al loro nuovo paese: basti pensare agli Scozzesi-Americani che si sono distinti nel campo della scienza, della medicina, della politica, dell’economia, della letteratura e dell’arte, senza contare che quasi la metà dei firmatari della Dichiarazione d’Indipendenza erano di origine scozzese. La Dichiarazione d’Indipendenza Americana, tra l’altro, traeva spunto dalla Dichiarazione di Arbroath, con cui gli Scozzesi avevano siglato la propria indipendenza dall’Inghilterra il 6 aprile del 1320.

Ed è proprio questa data, il 6 aprile, ad essere stata scelta per festeggiare la cultura e la storia scozzesi, e dal 1998, anno in cui gli Stati Uniti proclamarono ufficialmente il “Tartan Day” il 6 aprile, la città ospita, per una settimana, una serie di eventi, tra cui spicca la vivace parata (quest’anno si svolgerà il 4 aprile), che di anno in anno vede il numero dei propri partecipanti, e dei turisti che alloggiano nelle guesthouse di New York, aumentare sempre di più: migliaia di suonatori di cornamusa, percussionisti e gruppi provenienti da tutto il mondo si mettono in viaggio per New York e sfilano per le strade della città, seguendo un percorso che va dalla 45ª alla 58ª strada. Da quest’anno i partecipanti alla parata potranno inoltre ambire all’assegnazione del premio in memoria di Jim Campbell, uno dei fondatori dell’associazione che organizza l’evento: una ricompensa in denaro verrà infatti assegnata alla migliore esibizione musicale e alla migliore presentazione.

È molto divertente assistere alla parata, e infatti ogni anno moltissimi visitatori prenotano un ostello economico a New York durante questa settimana e si godono l’evento, che permette loro di vedere da vicino i costumi tradizionali e di ascoltare la musica scozzese. Dopo la parata molti di loro partecipano alla festa a base di musica dal vivo che si svolge ogni anno e che va avanti fino a tarda notte, chiudendo in bellezza la giornata.

Se la vostra vacanza low cost a New York dura qualche giorno in più, potete partecipare anche ad altri eventi, che si svolgono prima e dopo la parata, come la sfilata “Dressed to Kilt” (il 30 marzo), l’evento di moda scozzese più prestigioso del mondo, che vede sfilare in passerella numerose celebrità a scopi benefici, l’esibizione della “Really Terribel Orchestra & Alexander McCall Smith (il primo aprile), il Tartan Ball, esclusivo ballo che si svolge il 2 aprile, e il Ceilidh, ossia una festa in preparazione della parata (ceilidh è un termine gaelico che significa cantare, festeggiare, divertimento), che si svolge il 3 aprile e che offre musica, balli, cibo e bevande tipiche scozzesi.

Fonte: www.informazione.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: