New York sempre al top

Condividi questo articolo su :

Con 10,25 milioni di visitatori, New York resta ma mèta più visitata tra le città americane, mantenendo tutto il suo appeal tra chi intende viaggiare negli Stati Uniti. Nonostante la crisi economica, il 2011 ha registrato un incremento del 5,6% di chi si è recato nella Grande Mela, che ha attratto il 33% dei visitatori d’oltreoceano di tutta la Nnazione.

Con 10,25 milioni di visitatori, New York resta ma mèta più visitata tra le città americane, mantenendo tutto il suo appeal tra chi intende viaggiare negli Stati Uniti. Nonostante la crisi economica, il 2011 ha registrato un incremento del 5,6% di chi si è recato nella Grande Mela, che ha attratto il 33% dei visitatori d’oltreoceano di tutta la Nnazione.

New York mantiene un grande fascino anche tra i viaggiatori italiani, così come confermato da Reginald Charlot, direttore dell’ufficio per lo sviluppo turistico in Europa. "L’Italia è da sempre un mercato di fondamentale importanza per New York City – ha spiegato – e i risultati record ottenuti nel 2011, nonostante la crisi economica, dimostrano come la città continui ad esercitare un grande fascino tra i visitatori italiani, attratti dalle innumerevoli proposte di eventi, cultura, arte, shopping, gastronomia, teatri, vita notturna, eattrazioni nei cinque distretti, Manhattan, Brooklyn, Bronx, Queens e Staten Island".
 
In Italia sono numerose le iniziative di promozione della Grande Mela: per i consumatori, il sito nycgo.com resta una guida online sempre aggiornata, offrendo numerosi spunti e approfondimenti per visitare la città: nel 2012 il sito è stato reso ancora più fruibile per i viaggiatori dal Bel Paese, grazie acontenuti in lingua italiana. Lo scorso anno, inoltre, sono state inaugurate le pagine di New York City in italiano su Facebook e su Twitter (@nycgo_it), dedicate a turisti e operatori.

Nel 2011, infine, è il settore dell’ospitalità alberghiera a NY ha avuto uno sviluppo senza precedenti, raggiungendo un totale di 90.000 camere d’albergo. Uno sviluppo che ha interessato anche i distretti al di fuori di Manhattan, dove sono stati aperti il 42% dei nuovi hotel inaugurati dal 2006 al 2011, per un totale di 7.225 camere.

La città si prepara ad accogliere un numero ancora più elevato di turisti da tutto il mondo anche per il 2012, anno in cui si festeggiano importanti anniversari, come il 150/mo anniversario della BAM (Brooklyn Accademy of Music), la 50/ma edizione di ‘Shakespeare in The Park’, una delle più attese manifestazioni teatrali gratuite dell’estete di Central Park, oppure i 25 anni del ‘Jazz at Lincoln Center’, spazio di esibizione dei più grandi artisti di musica jazz.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: