New York – Percorsi alternativi

Condividi questo articolo su :

New York dall’alto – Oltre due milioni di visitatori dallo scorso giugno a oggi hanno camminato sospesi su Manhattan, nel nuovo parco pubblico sulla High Line. L’antica ferrovia sopraelevata, costruita nel 1934, dimessa dal 1980, si è trasformata in un giardino a 9 metri d’altezza, tra il Meatpacking District e Chelsea. Il merito dell’impresa è dell’Associazione Friends of the High Line, che dal 1999 s’impegna per il recupero dell’area, con il sostegno di moltissimi personaggi famosi, da Edward Norton a Kevin Bacon e la moglie Kyra Sedgwick. Affidato nel 2004 ai paesaggisti James Corner Field Operations e agli archietti Diller Scofidio + Renfro, il progetto del parco non è ancora ultimato: l’apertura del secondo tratto della ferrovia avverrà entro il 2010.

New York dall’alto – Oltre due milioni di visitatori dallo scorso giugno a oggi hanno camminato sospesi su Manhattan, nel nuovo parco pubblico sulla High Line. L’antica ferrovia sopraelevata, costruita nel 1934, dimessa dal 1980, si è trasformata in un giardino a 9 metri d’altezza, tra il Meatpacking District e Chelsea. Il merito dell’impresa è dell’Associazione Friends of the High Line, che dal 1999 s’impegna per il recupero dell’area, con il sostegno di moltissimi personaggi famosi, da Edward Norton a Kevin Bacon e la moglie Kyra Sedgwick. Affidato nel 2004 ai paesaggisti James Corner Field Operations e agli archietti Diller Scofidio + Renfro, il progetto del parco non è ancora ultimato: l’apertura del secondo tratto della ferrovia avverrà entro il 2010.

Ma già ora, nel primo tratto a cui si accede da una semplice scala in metallo, si passeggia lungo due chilometri di verde, lontani dalla frenesia e con spettacolare vista dall’alto di Manhattan. Tra piante, fiori, cespugli che spuntano dalle vecchie rotaie, panoramiche panche in legno, punti di ristoro. E, già in programma, installazioni e progetti d’arte pubblica.

La rinvincita di Harlem – Dall’alto o dal basso, New York è sempre una scoperta. Anche per chi conosce benissimo la città. Nonostante boutique e magazzini sulla Fifth Avenue continuino ad attirare migliaia di turisti, locali e ristoranti del Meatpacking District ad affollarsi all’ora di cena, il carnet degli indirizzi va aggiornato. Così, la classifica dei quartieri da visitare: a sorpresa, la zona da cui partire è Harlem. Il quartiere nero dove si andava timorosi, dove i tassisti non proseguivano oltre la 110th Street ora è animato giorno e sera da newyorkesi e da turisti. Attirati da negozi e ristoranti, e non più solo dalle messe domenicali con coro gospel o da serate di jazz all’Apollo Theater, il locale che ha lanciato le carriere dei grandi della musica nera, da Billie Holiday a Michael Jackson, sulla 125esima strada. Poco distante, da non mancare, lo Studio Museum in Harlem (144 West 125th Street, tel. 001.212.86.44.500, www.studiomuseum.org): il primo museo d’arte contemporanea afro-americana degli Usa, creato nel 1968, con una collezione permanente, un bel programma di mostre e residenze d’artista, uno store con un’ampia selezione di libri d’arte. Altra tappa d’obbligo da Carol’s Daughter, boutique di beauty, che vende esotiche linee bagno predilette da Beyoncé e Mary J. Blige.

Soul food – Spostandosi dalla 125esima strada, si possono fare altre soste interessanti. Da Swing, per esempio, un concept store di moda e design su Adam Clayton Powell Boulevard, o da Bebe Noir, boutique per uomo e donna dello stilista africano Ibrahima Doukouré. La vetrina è poco attraente, ma le collezioni sono originali e i prezzi abbordabili. Nello stesso isolato, sul Frederick Douglass Boulevard, il Society Coffee Lounge è il luogo d’incontro per un brunch o una tazza di caffè, mentre l’enoteca Nectar Wine Bar, dall’altra parte della strada, è un ritrovo per la sera alternativo ai locali jazz della zona. Ma chi viene ad Harlem vuole provare soprattutto il soul food, la cucina tipica del Sud, a base di pollo fritto e waffle. Il ristorante più famoso è Sylvia’s, dove si ordinano le celebri barbecue rib. Per un’esperienza meno turistica, si consiglia Melba’s, ambiente moderno, menu leggero, ospitalità calorosa. Oppure, Amy Ruth’s: conveniente e popolare, con piatti che prendono il nome da noti personaggi afro-americani, presidente Obama compreso.

DOVE MANGIARE/BERE

Amy Ruth’s
Pollo fritto e waffles a basso costo. Indirizzo: 113 West 116th Street, tel. 001.212.28.08.779, www.amyruthsharlem.com . Orari: 8.30-23, lun. 11.30-23, ven. 8.30-17.30. sab. 7.30-17.30, dom. 7.30-23 (mai chiuso). Prezzi: 25 $ (16,92 €). C/credito: tutte.18
Sylvia’s
Il più celebre ristorante di soul food. Indirizzo: 328 Lenox Avenue, tel. 001.212.99.60.660, www.sylviasrestaurant.com . Orari: 8-22.30, dom. 11-20 (mai chiuso).Prezzi: circa 35 $ (23,69 €).C/credito: tutte.
Melba’s
Cucina del Sud in un ambiente moderno. Indirizzo: 300 West 114th Street, tel. 001.212.86.47.777.Orari: 10-15, 17-23; dom. 17-22 (mai chiuso). Prezzi: circa 35 $ (23,69 €).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Chez Lucienne
Brasserie francese. Indirizzo: 308 Lenox Avenue, tel. 001.212.28.95.555, www.chezlucienne.com .Orari: 11.20-15, dom.-gio. 17-23, ven.-sab. 17-24 (mai chiuso).Prezzi: circa 40 $ (27 €).C/credito: Ae, Mc, Visa.Prezzi: drink circa 12 $ (8,12 €), cena 20 $ (13,54 €). C/credito: Ae.
Society Coffee Lounge
Caffè perfetto per il brunch. Indirizzo: 2104 Frederick Douglass Blvd., tel. 001.212.22.23.323, www.societycoffee.com . Orari: 7-23, sab. 9-23, dom. 9-21 (mai chiuso).Prezzi: circa 20 $ (13,54 €).C/credito: Ae, Mc, Visa.23
Nectar Wine Bar
Enoteca con assaggi di cucina internazionale.
Indirizzo: 2235 Frederick Douglass Blvd., tel. 001.212.96.19.622, www.nectarwinenyc.com . Orari: 16-1. Prezzi: circa 30 $ (20,31 €).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Corton
Nuovo ristorante di cucina francese sperimentale, con eccellenti critiche. Interni minimal. Indirizzo: 239 West Broadway, tel. 001.212.21.92.777, www.cortonnyc.com . Orari: 17.30-22.30, sab. 17.30-23 (chiuso dom.). Prezzi: 85 $ (57,59 €) per 3 portate più bibite. C/credito: Ae, Mc, Visa.
Minetta Tavern
Nuovo bistrot di tendenza nel Village. Indirizzo: 113 Mac Dougal St., tel. 001.212.47.53.850. Orari: 17.30-1, ven.-sab. 17.30-2 (mai chiuso). Prezzi: 50 $ per cena (33,87 €). C/credito: tutte.
The Standard Grill
Ristorante del nuovo hotel di André Balazs.Indirizzo: 848 Washington Street, tel. 001.212.64.54.100, www.thestandardgrill.com . Orari: 6-4 (mai chiuso). Prezzi: circa 50 $ (33,87 €). C/credito: Ae, Mc, Visa.
Matsugen
Il giapponese hot del momento. Indirizzo: 241 Church Street, tel. 001.212.92.50.202, www.jean-georges.com . Orari: 12-23, ven.-sab. 12-24 (mai chiuso).Prezzi: 70 $ (47,44 €), esiste però un prix fixe a 38 $ (25,75 €) per cena e 26 $ (17,62 €) per pranzo. C/credito: Dc, Mc, Visa.
Bond Street
Giapponese chic, diventato istituzione. Indirizzo: 6 Bond Street, tel. 001.212.77.72.500, www.bondstrestaurant.com . Orari: 6-23.30 dom.-lun. 6-22.30 (mai chiuso). Prezzi: 70 $ (47,45 €).C/credito: Ae, Mc, Visa.

DOVE COMPRARE

Swing
Concept store di lusso con abbigliamento per donna, bambino e oggetti per la casa.
Indirizzo: 1960 Adam Clayton Powell Jr. Blvd, tel. 001.212.22.25.802, www.swing-nyc.com . Orari: mer.-ven. 12-20, sab. 11-19, dom. 10-18 (chiuso lun. e mar.).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Carol’s Daughter
Il primo negozio della linea beauty con prodotti naturali preferita da star come Beyoncé, Mary J. Blige e Will Smith. Indirizzo: 24 West 125th Street, tel. 001.212.82.86.757, www.carolsdaughter.com . Orari: 10-20, dom. 11-18 (mai chiuso). C/credito: tutte.
Bebe Noir
Abbigliamento per uomo e donna dello stilista africano Ibrahima Doukouré. Indirizzo: 2164 8th Avenue, tel. 001.212.82.85.775, www.bebenoir.com .Orari: 13-21, lun. 14-19, sab. 12-21, dom. 12-19 (mai chiuso). C/credito: tutte.
Billy Reid
Abbigliamento per il moderno gentleman. Indirizzo: 54 Bond Street, tel. 001.212.59.89.355, www.billyreid.com .Orari: 12-21, dom. 11- 20 (mai chiuso).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Rogan
Denim e streetwear per uomo e donna. Indirizzo: 330 Bowerie, tel. 001.646.82.77.567, www.roganshop.com . Orari: 12-20, dom. 12-19 (mai chiuso). C/credito: Ae, Mc, Visa.
Daryl K
Abbigliamento da donna di Daryl Kerrigan.Indirizzo: 21 Bond Street, tel. 001.212.52.98.790, www.darylk.com .Orari: 11-19, dom. 12-18 (mai chiuso).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Lobel Modern
Arredamento d’interni vintage. Indirizzo: 39 Bond Street, tel. 001.212.24.29.075, www.lobelmodern.com . Orari: 11-19, sab. 12-18 (chiuso dom.).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Craig Van Den Brulle
Arredamento vintage con ampia selezione di lampadari. Indirizzo: 192 Elizabeth Street, tel. 001.212.92.56.760, www.craigvandenbrulle.com . Orari: 10-19, sab. e dom. 12-18 (mai chiuso). C/credito: Ae, Mc, Visa.
Hollister
Seconda linea di Abercrombie & Fitch, a prezzi più convenienti. Indirizzo: 600 Broadway, tel. 001.212.33.41.922, www.hollisterco.com .Orari: 10-21, dom. 11-19 (mai chiuso).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Saks Fifth Avenue
Grande magazzino con un nuovo piano dedicato ai maggiori stilisti.Indirizzo: 611 5th Avenue, tel. 001.212.75.34.000, www.saksfifthavenue.com .Orari: 10-20, sab. 10-19, dom. 12-19 (mai chiuso). C/credito: Ae, Mc, Visa.
Bloomingdale’s
Il celebre grande magazzino rinnovato. Indirizzo: 1000 Third Avenue, tel. 001.212.70.52.000, www.bloomingdales.com . Orari: in nov.-dic.: 9-22 (mai chiuso).C/credito: Ae, Mc, Visa.
Tommy Hilfiger
Il primo negozio dello stilista americano in Fifth Avenue. Indirizzo: 681 Fifth Avenue, tel. 001.212.22.31.824, www.tommy.com .Orari: lun.-sab. 10-20, dom. 11-19.C/credito: tutte.

Fonte: www.corriere.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: