New York: Il Flatiron diventerà italiano

Condividi questo articolo su :

La società italiana che è in procinto di acquistare una quota di maggioranza del Flatiron Building di New York ha annunciato che ha in progetto di trasformare il famoso palazzo di Manhattan in un hotel extra lusso. Sorgente Group, controllato dall’imprenditore Valter Mainetti è in trattative avanzate per l’acquisto di una quota del 32%, che si aggiungerebbe a quella del 20% già rilevata in precedenza dalla società che controlla il palazzo, la Newmark Knight Frank.

La società italiana che è in procinto di acquistare una quota di maggioranza del Flatiron Building di New York ha annunciato che ha in progetto di trasformare il famoso palazzo di Manhattan in un hotel extra lusso. Sorgente Group, controllato dall’imprenditore Valter Mainetti è in trattative avanzate per l’acquisto di una quota del 32%, che si aggiungerebbe a quella del 20% già rilevata in precedenza dalla società che controlla il palazzo, la Newmark Knight Frank.

Il valore totale del Flatiron è di 180 milioni di dollari. Sorgente Group comprerà anche la società che gestisce i diritti sul nome dell’edificio, diventato uno dei simboli di New York grazie alla sua forma inconfondibile che ricorda un ferro da stiro. Costruito nel 1902, con i suoi 22 piani era il più alto della città, un primato che conservò per 30 anni quando la costruzione dell’Empire State Building inaugurò l’epoca dei grattacieli. Ora è un palazzo di media altezza per Manhattan ma la sua riconoscibilità è rimasta intatta.

Mainetti, che si è specializzato in investimenti in cosiddetti palazzi storici ad alto valore storico e architettonico, ha progetti di lungo termine per il Flatiron. Il suo gruppo sta già cercando l’approvazione del municipio per un progetto di illuminazione notturna dell’edificio affidato a Vittorio Storaro, il direttore della fotografia premio Oscar di film come "Apocalypse Now" e "L’ultimo imperatore". Sorgente Group possiede anche il 27,7, del Chrysler Building, il capolavoro Art Deco e che sta per essere acquistato dal fondo sovrano del Golfo Persico Abu Dhabi Investment Council.

Fonte: www.alice.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: