Meraviglie del mondo … deludenti

Condividi questo articolo su :

Li si immagina mozzafiato, pieni di atmosfera, come le sette meraviglie devono essere state per gli antichi. Si risparmia tutto l’anno per andare a vederli e poi si resta delusissimi. E’ questo il risultato di un sondaggio effettuato in Gran Bretagna dalla Virgin Travel Insurance su oltre tremila persone, alle quali è stato chiesto di indicare i luoghi turistici che meno hanno rispettato le loro aspettative.

Li si immagina mozzafiato, pieni di atmosfera, come le sette meraviglie devono essere state per gli antichi. Si risparmia tutto l’anno per andare a vederli e poi si resta delusissimi. E’ questo il risultato di un sondaggio effettuato in Gran Bretagna dalla Virgin Travel Insurance su oltre tremila persone, alle quali è stato chiesto di indicare i luoghi turistici che meno hanno rispettato le loro aspettative.

Quelli che, in fin dei conti, si sarebbe potuto benissimo continuare a vivere senza aver mai visto.

Tra le delusioni maggiori proprio un sito turistico britannico, ammantato di fascino, a quante pare, fino a quando non lo si vede da vicino. Stonehenge, il circolo di megaliti che risale al 3500 avanti Cristo e attrae 755mila visitatori ogni anno, ne rimanda a casa una grande percentuale con l’amaro in bocca. Sarà forse colpa del fatto che in tutte le fotografie lo si vede nella luce calda e avvolgente del sorgere del sole, mentre molti turisti ci arrivano invece zampettando nel fango propiziato dalla britannica pioggerellina, tanto da essere stato definito, come riporta il quotidiano Daily Mail, "un isolato mucchio di rocce nel solito campo fangoso".

A fare compagnia al monumento di età preistorica ci sono anche molte sedicenti meraviglie di recente costruzione, come la torre Eiffel (votata dai partecipanti al sondaggio come "terribilmente affollata e costosa"), che ha vinto come maggiore delusione all’estero. Insieme al simbolo di Parigi sono state menzionate tra le altre la statua della Libertà a New York, le piramidi egiziane e – ahinoi- anche la scalinata di Piazza di Spagna, a Roma.

«In realtà non sono i siti in sé a deludere i visitatori – ha commentato David Else, autore di una guida Lonely Planet dedicata alla Gran Bretagna – ma ciò che sta loro intorno, il modo in cui il luogo nell’insieme viene presentato». In effetti i commenti fatti dagli intervistati nel sondaggio spesso si riferiscono non tanto al monumento in sé, quanto esattamente al contorno. E alzi la mano chi non si è sentito affranto nel vedere l’aria da luna park in cui sono immerse le cascate del Niagara, o la folla che si accalca intorno alla Gioconda di Leonardo, che finisce per apparire come un francobollo in mezzo a tante teste.

Ma se alla fine le mete tanto agognate deludono è colpa anche di quegli strumenti del pensiero globale che finiscono per essere i libri e i cataloghi di viaggi, guide che conducono tutti in uno stesso luogo, nello stesso momento, come se si dovesse timbrare un cartellino di presenza. «E’ facile essere condizionati dai dépliant, che si concentrano sulle cose principali anche perché sono spesso le più facili da raggiungere – ammette Felix Hardy, della Virgin Travel – per questo il consiglio che diamo è di non scegliere sempre per la meta più ovvia e decidere con attenzione cosa vedere, tenendo conto soprattutto dei propri interessi».

E comunque, intorno a tante delusioni, ci sono per fortuna anche grandi classici che non tramontano mai. Tra questi, nel sondaggio britannico, l’Italia è ancora prima: secondo i turisti inglesi vale sempre la pena vedere il Canal Grande a Venezia, indipendentemente da quanta gente si affolla sulle sue rive e i suoi ponti. Insieme alla più romantica delle città sono poi citati il parco Masai Mara in Kenya e il Sidney Harbour Bridge in Australia. Ai britannici resta solo un sito "proprio", che fa da ponte fra la tradizione tutta anglosassone dei fantasmi e la modernità del successo letterario del momento: non ha deluso i visitatori della Gran Bretagna il castello di Alnwick, nel Northumberland, quello nel quale è stato ambientato il film su Harry Potter La camera dei segreti.

Hits: 2

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: