Medico al telefono per i turisti

Condividi questo articolo su :

Il turista parte decisamente più tranquillo se può fare affidamento – anche per tutto il periodo delle ferie – su un “compagno”, seppur telefonico, preparato a sostenerlo in ambito salutistico. Questa la ragione per la quale il Centro Diagnostico Italiano (CDI) riattiva anche quest’anno la consulenza telefonica estiva dell’Ambulatorio di Medicina dei Viaggi. Una linea diretta fra cliente e specialista, disponibile per quattro ore al giorno, sette giorni su sette, da inizio giugno a fine settembre.

Il turista parte decisamente più tranquillo se può fare affidamento – anche per tutto il periodo delle ferie – su un “compagno”, seppur telefonico, preparato a sostenerlo in ambito salutistico. Questa la ragione per la quale il Centro Diagnostico Italiano (CDI) riattiva anche quest’anno la consulenza telefonica estiva dell’Ambulatorio di Medicina dei Viaggi. Una linea diretta fra cliente e specialista, disponibile per quattro ore al giorno, sette giorni su sette, da inizio giugno a fine settembre.

Un servizio utile non solo a chi sceglie il periodo estivo per le proprie vacanze ma anche per coloro che, progettando un viaggio nel periodo invernale, devono provvedere alle opportune misure preventive.

“In vacanza, e non solo d’estate, cadono le difese e l’attenzione”, dice Claudio Droghetti, Medico e Specialista in Idrobioclimatologia medica, oltre che Responsabile dell’Ambulatorio di Medicina dei Viaggi del CDI di Milano, “siamo più rilassati e curiosi, aperti a qualunque novità, soprattutto se alimentare o sessuale. La voglia di evasione abbassa la soglia delle nostre difese. Lo scorso anno, in un periodo di 4 mesi, abbiamo ricevuto quasi 2000 telefonate. Il 40 per cento di queste si riferiva alla difesa dalle punture di insetti. Non poche le domande sulla vaccinoprofilassi obbligatoria per la malaria, seguite a ruota da domande sulle vaccinazioni d’obbligo nei Paesi a rischio e sul Dengue. Nel periodo centrale delle ferie, le motivazioni più gettonate riguardavano colpi di calore e ustioni da esposizione solare, quale abbigliamento è suggerito quando l’afa non dà tregua, come combattere gli accessi acuti di mal di montagna, la cinetosi (il mal d’auto, di mare, d’aereo), e, per finire, come prevenire il jet lag e tutte le patologie legate al cambio di fuso orario”.

Come conferma Droghetti, le più elementari norme di igiene sembrano scomparire con il relax della vacanza. E anche se il cibo è sano, raramente si ricorda che il proprio fisico ha abitudini ben precise: le latitudini differenti e gli usi alimentari diversi possono produrre reazioni inaspettate di tipo gastrointestinale. “Oltre alla famigerata ‘diarrea del viaggiatore’, a rovinare le vacanze di molti ignari turisti, sono anche le novità alimentari a cui non si è abituati e per le quali ci vuole un minimo adattamento. Tra l’altro è bene ricordare che le fasce di popolazione più a rischio, non solo gastrointestinale, sono i bambini e gli anziani”, aggiunge Claudio Droghetti. E conclude: “Lo scorso anno ho ricevuto chiamate fino a novembre, nonostante il servizio di consulenza estiva fosse terminato con fine settembre, legate spesso a sintomatologie che potevano fare pensare a una gestione poco ortodossa dell’igiene alimentare, ma anche sessuale, in vacanza. E addirittura si rivolgevano a me per suggerimenti sul tipo di località adatta a patologie di origine traumatica o neurologica. Tengo anche a precisare che un servizio come il nostro, proprio perché telefonico, non può sostituire la diagnosi, che viceversa deve essere effettuata da chi visita il paziente. Ma è certamente utile a chi vuole delucidazioni al fine di rivolgersi poi alle strutture sanitarie locali o a chi necessita di rassicurazioni e suggerimenti su come prevenire i disturbi più comuni”.

Numero telefonico dedicato e certezza che anche nei week-end un medico specialista fornisce informazioni sulla profilassi e consulenze poco prima della partenza. Questo il servizio “estivo” offerto dal CDI attraverso il suo Ambulatorio di Medicina dei Viaggi. Una semplice telefonata permette di ottenere consigli utili e chiarire i quesiti anche un attimo prima della partenza. Il Medico dei Viaggi risolve i dubbi di chi deve partire, di chi è già in vacanza e necessita di indicazioni sui comportamenti più adeguati in caso di sopraggiunta malattia o di semplici malesseri, di chi, rientrato in città, accusa sintomi che lo preoccupano. Il servizio estivo di consulenza telefonica dell’Ambulatorio di Medicina dei Viaggi del CDI è la garanzia di una vacanza serena in salute.

Tel.: 02.48317304 dal 1 giugno al 30 settembre. Tutti i giorni, dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.00 alle 21.00 (ora italiana).

Fonte: www.yahoo.com

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: