McDonald’s offre il WiFi gratis in Italia

Condividi questo articolo su :

Per catturare un target di clienti professionisti e migliorare la fruizione oraria dei propri locali, McDonald’s ha deciso di lanciare un servizio di Wi-Fi gratuito in 320 ristoranti in tutta Italia (su 400 totali). L’iniziativa è inserita all’interno del processo di riposizionamento che McDonald’s sta affrontando in Italia da diversi anni: «Mentre negli Stati Uniti il modello del fast food regge ancora – ha spiegato oggi Roberto Masi, Managing Director McDonald’s Italia – nel nostro paese (che d’altronde è il regno delle trattorie) abbiamo deciso da alcuni anni di allontanarci da questa formula e trasformare i nostri ristoranti in casual restaurant, luoghi moderni, caldi e accoglienti, allestiti all’insegna del design».

Per catturare un target di clienti professionisti e migliorare la fruizione oraria dei propri locali, McDonald’s ha deciso di lanciare un servizio di Wi-Fi gratuito in 320 ristoranti in tutta Italia (su 400 totali). L’iniziativa è inserita all’interno del processo di riposizionamento che McDonald’s sta affrontando in Italia da diversi anni: «Mentre negli Stati Uniti il modello del fast food regge ancora – ha spiegato oggi Roberto Masi, Managing Director McDonald’s Italia – nel nostro paese (che d’altronde è il regno delle trattorie) abbiamo deciso da alcuni anni di allontanarci da questa formula e trasformare i nostri ristoranti in casual restaurant, luoghi moderni, caldi e accoglienti, allestiti all’insegna del design».

Anche l’offerta di prodotto è stata nel tempo parzialmente ripensata, con l’inserimento delle insalate e, soprattutto, dei prodotti locali (parmigiano reggiano, speck, ecc). «I nostri prodotti sono di qualità – ha detto Masi – anche se una buona fetta di pubblico non lo percepisce. Persino io prima di entrare in McDonald’s avevo molti pregiudizi in materia. Grazie all’introduzione dei prodotti nazionali la percezione dei consumatori è però destinata a mutare in tempi più rapidi».

Il Wi-fi secondo McDonald’s
L’ultimo tassello di questo mutamento è appunto l’introduzione del Wi-Fi: ogni utente per accedere per la prima volta al servizio Wi-Fi deve innanzitutto compilare un modulo di registrazione on-line. Il navigatore ottiene così le proprie User Id e password, che sono inviate tramite Sms al numero indicato durante la registrazione. Il responsabile di McDonald’s Italia ha però sottolineato che i dati non saranno utilizzati per operazioni di marketing commerciale, ma saranno soltanto trattati  nel rispetto delle normative vigenti. Il target di utenti del Wi-Fi, secondo Masi, sarà inizialmente costituito da turisti e persone con l’urgente necessità di utilizzare Internet, ma col tempo l’obiettivo é di catturare una fascia di utenti tecnologizzati (25-50 anni) e trasformare la fruizione dei ristoranti (oggi ancora molto limitata alle ore di pranzo e cena). McDonald’s ha scelto Libero.it come partner del progetto: il portale sarà infatti sarà impostato a breve come punto di partenza per la navigazione dai locali McDonald’s. Per promuovere il nuovo servizio, la multinazionale americana ha previsto per tutto il mese di giugno messaggi radio in onda su alcune delle principali emittenti nazionali e una campagna Web su siti e portali di informazione.

Fonte: www.b2b24.ilsole24ore.com

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: