Sole, mare, spiagge e sport acquatici in estate. Cultura, natura e siti Unesco fuori stagione. Questa è Malta: un’isola dove è vacanza tutto l’anno. Malta è tra gli Stati più piccoli al mondo. Con le sue sorelle minori Gozo e Comino – che da sole valgono una vacanza – l’arcipelago di isole a circa 90 chilometri a sud della Sicilia ricopre una superficie di soli 316 kmq. Dimensioni sproporzionate rispetto al concentrato di natura, arte, storia e cultura che si fonde in queste terre abbracciate dal Mediterraneo. Un patrimonio eredità di  7.000 anni di storia: un solo weekend non basta per scoprirlo e apprezzarlo appieno.

Se il problema è il poco tempo a disposizione, la soluzione è visitare l’isola a più riprese: pacchetto mare, spiagge, sport acquatici, svago e divertimento nei mesi estivi, da maggio a fine settembre. Fuori stagione, invece, un’immersione nella storia, arte e cultura di città fortificate, tra siti UNESCO Patrimonio dell’Umanità (tre), templi megalitici (più antichi delle piramidi) e più monumenti per chilometro quadrato di qualunque altra nazione. Gioielli da esplorare in autunno, quando il turismo di massa stempera e il sole rovente dei mesi estivi avrà perso la sua incandescenza.

Una rete di collegamenti aerei ottimi – due ore di volo da Milano e a un’ora e mezza da Roma – e la centralità dell’aeroporto maltese – che dista meno di 30 chilometri dal punto più a nord dell’isola, il porto di Cirkewwa, da dove partono anche i traghetti che portano a Gozo e Comino -, insieme a un clima mite anche d’inverno, fanno di Malta la meta perfetta per brevi, ma frequenti, weekend di vacanza. Tutto l’anno.

Fonte articolo originale