Magica Gardaland

Condividi questo articolo su :

Entrare a Gardaland è come uscire dalla realtà per avventurarsi in una dimensione magica capace di trasportare grandi e piccoli nella fantasia e nel divertimento puro. Puoi viaggiare nel tempo navigando tra i vascelli dei pirati, mentre è in corso un furioso attacco a un fortino costiero, oppure assistere a un torneo medievale con cavalieri e cavalli in carne e ossa. Oppure entrare nell’inquietante atmosfera di una tomba egizia e scoprire fantastici tesori. Vagare in un souk arabo o pranzare nel saloon di un villaggio western.

Entrare a Gardaland è come uscire dalla realtà per avventurarsi in una dimensione magica capace di trasportare grandi e piccoli nella fantasia e nel divertimento puro. Puoi viaggiare nel tempo navigando tra i vascelli dei pirati, mentre è in corso un furioso attacco a un fortino costiero, oppure assistere a un torneo medievale con cavalieri e cavalli in carne e ossa. Oppure entrare nell’inquietante atmosfera di una tomba egizia e scoprire fantastici tesori. Vagare in un souk arabo o pranzare nel saloon di un villaggio western. Spingerti oltre i confini dell’ignoto con Time Voyagers (novità 2007) o avventurarti dentro una miniera d’oro o nel folto di una foresta abitata da belve feroci. Seguire le evoluzioni di delfini e otarie e abbandonarti alle evoluzioni spericolate di blue tornado, Space Vertigo, Colorado Boat o Magic Mountain.

Varcare l’ingresso del famoso parco divertimenti di Castelnuovo del Garda (Verona), a qualche chilometro dal lago di Garda, consente di trascorrere una giornata davvero piena e varia, portando a casa il ricordo di un’esperienza indimenticabile. Le strutture, disposte su 250.000 metri quadri, immerse nel verde e accessibili a tutti, fanno di Gardaland il parco divertimenti più grande d’Italia. Esistono anche servizi appositi per i neonati e i portatori di handicap. La vicinanza con zone di grande vocazione turistica come Peschiera, Desenzano, Sirmione e Lazise consente inoltre di programmare dei tour nei dintorni veramente interessanti. Da segnalare, in particolare, l’escursione in motoscafo intorno alla penisola di Sirmione e la visita ai giardini Sigurtà.

Il grande spazio divertimenti di Gardaland – visitato ogni anno da oltre 3 milioni di turisti, aperto quasi tutto l’anno con orari differenti – è stato inaugurato nel 1975 per iniziativa di un imprenditore della zona e, nel corso degli anni, ha vissuto un continuo ampliamento migliorando il numero e la qualità delle attrazioni. Il prezzo d’ingresso prevede tariffe differenziate per adulti, bambini e gruppi.
Chi non vuole allontanarsi troppo può alloggiare nei tanti alberghi che si trovano nella zona e concedersi qualche delizioso eccesso gastronomico nei ristoranti dei dintorni famosi per la bontà dei loro menù. Da non perdere i pesci di lago cucinati in vario modo, il carpaccio di salmerino e il luccio adagiato su un pezzo di polenta arrosto (caldo). E ancora i tagliolini con il bagoss, i garganelli con trota e zucchine, i ravioli con ripieno di pescato e i bigoli con salsiccia e broccoli. Magari sorseggiando un bel bicchiere di Bardolino, rosso rubino o rosato in versione Chiaretto, di vini bianchi come il Bianco di Custoza, il Lugana e il Tocai di San Martino della Battaglia.
Arrivare a Gardaland non è difficile e, se si è in macchina, il problema del parcheggio è facilmente risolvibile, dato l’ampio spazio riservato, a questo scopo, ai visitatori.
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: