Londra – Il ristorante dei 100 formaggi

Condividi questo articolo su :

Il profumo inebriante ma deciso del Roquefort caratterizza l’ultimo arrivato sulla scena dei ristoranti londinesi: siamo a pochi passi da King Road, quartiere di Chelsea, ed è qui che due ventiquattrenni alsaziani, Julien Ledogar e Jean-Charles Madenspacher, hanno trasformato la loro passione per il formaggio di qualità in una vera e propria arte. L’Art du Fromage è, infatti, il primo «cheese restaurant» ad aprire i battenti in Gran Bretagna.

Il profumo inebriante ma deciso del Roquefort caratterizza l’ultimo arrivato sulla scena dei ristoranti londinesi: siamo a pochi passi da King Road, quartiere di Chelsea, ed è qui che due ventiquattrenni alsaziani, Julien Ledogar e Jean-Charles Madenspacher, hanno trasformato la loro passione per il formaggio di qualità in una vera e propria arte. L’Art du Fromage è, infatti, il primo «cheese restaurant» ad aprire i battenti in Gran Bretagna.

Una sfida non da poco, quella dei due giovani transalpini, decisissimi a vincere l’ossessione tutta inglese per il «cheddar cheese» con quasi 100 tipi di formaggi diversi, di provenienza prevalentemente lionese (ma c’è anche qualche prodotto svizzero). «Gli inglesi sono sempre restii quando si tratta di provare delle novità – ha spiegato il signor Ledogar al critico gastronomico dell’Independent – basti ricordare il gelato di formaggio, che all’inizio inorridì i commensali ma che ora, dopo alcune grandi recensioni, è diventato uno dei piatti favoriti. In molti casi, serve solo che qualcuno dia il via libera e poi gli altri lo seguono».

RACLETTE, FONDUE E TOAST – Ed ecco così l’idea del ristorante, il cui menu è un trionfo di raclette, fondue, toast al formaggio e, appunto, l’ormai famosissimo gelato, il tutto servito con un goloso accompagnamento di marmellate, miele, frutta fresca e secca, a seconda del tipo di formaggio scelto, mentre fra i pochissimi piatti «cheese free» spiccano le lumache. «Ci sono diversi negozi in Inghilterra specializzati in formaggi e che hanno anche una zona degustazione –continua Ledogar – ma non sono paragonabili al nostro ristorante, dove è possibile sedersi e gustare un intero pasto a base di formaggio».

PREZZI – Ovviamente, nella lista del locale (prezzo medio, dalle 20 alle 60 sterline) del tradizionale cheddar neanche l’ombra, ma spazio a vari tipi di Roquefort e ai rinomati Camembert, per non parlare del pastoso ed inebriante Langres (non a caso, nasce nella regione di Champagne), ma la "chicca" del locale è rappresentata dall’esclusivo (è uno dei formaggi più cari del mondo) Salers de Buron, una delizia a pasta pressata non cotta, stagionato almeno tre mesi. Gli esperti gastronomici mettono, però, in guardia su una scelta «tutta formaggio» in Inghilterra, anche perché da quelle parti ancora non è ben chiaro quando tale specialità vada realmente servita. «In Francia, il formaggio arriva prima del dolce – spiega Bob Farrand, presidente della Guild of Fine Food e autore del libro The Cheese Handbook – in Spagna, lo si accompagna con i tapas prima del pasto, mentre qui da noi è ancora nel limbo: o dopo il dolce o per niente».

Fonte: www.corriere.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: