Livorno

Condividi questo articolo su :

Quando si pensa a Livorno è difficile che non si materializzi nella nostra mente l’immagine del suo enorme porto. Per quanto sia una città di mare, non è mai entrata nell’immaginario dei vacanzieri d’Italia, nemmeno in quello di chi cerca una buona destinazione per un weekend diverso dal solito.

Quando si pensa a Livorno è difficile che non si materializzi nella nostra mente l’immagine del suo enorme porto. Per quanto sia una città di mare, non è mai entrata nell’immaginario dei vacanzieri d’Italia, nemmeno in quello di chi cerca una buona destinazione per un weekend diverso dal solito.

Non solo porto – Eppure esiste una Livorno che non ci si immagina se non la si vive tutti i giorni, come se volesse donarsi solo ai livornesi, quasi di nascosto. Allora basta lasciarsi incuriosire per scoprire una città propensa a divertirsi e persino esteticamente affascinante, in barba a tutti i luoghi comuni che la vogliono semplicemente un grande porto, sporco e trafficato.

La piccola Venezia – Per esempio: sapevate che sul Tirreno è stata trapiantata un piccola Venezia? Già, il quartiere Venezia Nuova sorge sull’acqua e, fatte le dovute proporzioni, offre le stesse atmosfere che si respirano nel capoluogo veneto. Un tempo era la zona della città abitata dai mercanti che qui fissavano le loro dimore con tanto di magazzino sottostante affacciato su quelli che qui chiamano "fossi", i canali che permettevano ai barconi di portare le merci fin sotto casa, facilitando enormemente gli affari. Oggi, sormontati ancora da splendidi ponticelli seicenteschi e settecenteschi, fiancheggiati dalle barche ormeggiate, i fossi si insinuano nella città portando il Tirreno fin sotto i tanti localini che animano le serate della gioventù livornese.

La simpatia dei livornesi – Dove c’erano magazzini ora si aprono pub ed enoteche dispensatori di ottimi aperitivi in un contesto suggestivo. Le luci dei locali si riflettono sull’acqua scura dei canali e sui palazzi settecenteschi creando un’atmosfera gradevole che ricorda un po’ quella dei navigli milanesi, anche se molto più "rilassata". Questo è senza dubbio lo scenario ideale per godersi anche i livornesi un popolo di comici naturali, la vera forza di questa città di mare.

Da visitare anche in inverno – Se la Venezia Nuova di per sé può rappresentare un ottimo inizio per un weekend livornese, non mancano nemmeno i contenuti per riempire una domenica, anche se d’inverno. Bighellonare sul lungo mare Sud, magari al tepore di un bel sole dicembrino, lasciarsi prendere dall’atmosfera rilassata di una popolazione che non conosce il significato della parola "stress" può essere il buon giorno di una domenica lontana dalle solite mete. Tra una villa liberty e l’altra, incrocerete un sacco di livornesi impegnati nel mantenersi in forma facendo jogging o pedalando e scoprirete che sono molto sportivi da queste parti.

Il litorale – Se verso l’ora di pranzo avete smesso di sbadigliare e foste colti da un impeto d’attivismo, potreste puntare verso Sud. Lasciando la città alle vostre spalle, procedendo verso Quercianella (delizioso paesino che vi consiglio di visitare), dopo pochi chilometri, vi troverete a percorrere un tratto di litorale toscano particolarmente bello, persino straordinario se si pensa che il porto di Livorno non è che a una decina di miglia a Nord.
Il Romito – Questo tratto di costa è il Romito, una lunga scogliera di pietra rosa, inframmezzata qua e là da ripide scale scavate nella pietra che vi portano verso il mare facendovi piombare su alcune deliziose calette. Anche se non siamo nella stagione dei bagni in mare, rimarrete colpiti dalla limpidezza del Tirreno. Mi sono immersa qualche volta in queste acque e con mio stupore ho persino visto delle ricrescite coralline: c’è del miracoloso nel gioco di correnti che ha risparmiato a questo tratto di mare gli effluvi del porto. Lungo il Romito sostate a Calafuria. Oltre alla bellezza dell’antica torre d’avvistamento che la sovrasta, anche il ristorante a picco sul mare dovrebbe farvi propendere per una sosta.

Fonte: www.tiscali.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: