Le più belle biblioteche storiche e moderne in Europa

Condividi questo articolo su :

Le biblioteche possiedono un fascino speciale. Al loro interno è custodito il sapere e regna la pace. Sono palazzi storici, testimonianze di un mondo antico, oppure capolavori di architettura moderna, esempi spettacolari di eleganza. Ecco una lista di alcune delle più belle biblioteche in Europa.

L’incredibile biblioteca di Wiblingen, nella città tedesca di Ulm © Kloster Wiblingen

Wirtschaftsuniversität Bibliothek, Vienna (Austria)

Sono moltissimi i visitatori della Biblioteca Nazionale di Vienna, un meraviglioso palazzo barocco dalle sale eleganti. Ma se siete alla ricerca di un’estetica più moderna, non perdetevi la biblioteca dell’Università di Economia; alcune parti risalgono alla costruzione originale di fine Ottocento, ma l’edificio è stato in gran parte ristrutturato dallo studio Zaha Hadid Architects in seguito all’incendio del 2005. Gli interni sono luminosissimi e l’innovativo design è caratterizzato da linee curve e sinuose. È la biblioteca è più grande di tutti i paesi di lingua tedesca.

La Biblioteca Reale di Copenaghen è chiamata anche il “Diamante Nero” © Johner Images

Biblioteca Reale, Copenaghen (Danimarca)

Conosciuta anche con il nome “Diamante Nero”, la Biblioteca Reale di Copenaghen è un vero gioiello neomoderno. Sorge nel centro storico e si affaccia sullo stretto di Øresund. L’edificio fu costruito nel 1999, contiguo a quello della vecchia biblioteca, ed è uno dei più belli della città. L’enorme cubo nero appare particolarmente affascinante visto dall’esterno, con le sue linee geometriche e le superfici in granito nero scintillanti, mentre all’interno si combinano armonicamente linee ondulate, ampi spazi e scale mobili.

In cima ai sette piani c’è un’enorme terrazza per ospitare grandi eventi, come concerti e spettacoli. Oltre alla sua funzione principale di biblioteca, l’edificio ospita il Museo Nazionale della Fotografia, una libreria, un bar e un ristorante. Si organizzano visite guidate.

La facciata della Biblioteca dell’Università di Varsavia è ricoperta di piante © Meißner / ullstein bild via Getty Images

Biblioteca dell’Università di Varsavia, Varsavia (Polonia)

La Biblioteca dell’Università di Varsavia è situata nel centro della città. È stata fondata nel 1816, nonostante l’edificio più nuovo sia stato inaugurato solo nel 1999. Molto moderna e colorata, la nuova biblioteca comprende una terrazza con quattro giardini diversi. Sui grandi blocchi all’entrata si leggono alcune frasi in varie lingue, tra cui una di Platone in greco antico e una in polacco antico. La bellezza del palazzo ha fatto vincere alla biblioteca molti premi. La struttura esterna è stata interamente realizzata in rame; sembra una gigantesca serra ricoperta di piante che si arrampicano fino al tetto.

Il campanile di San Marco e la Biblioteca Nazionale Marciana di notte© Gu

Biblioteca Nazionale Marciana, Venezia (Italia)

Una delle biblioteche più grandi e prestigiose si trova proprio in Italia. Oggi, la Biblioteca Nazionale Marciana racchiude una delle collezioni di manoscritti greci, latini e asiatici più importanti al mondo. L’edificio si trova a due passi da Piazza San Marco ed è stato completato alla fine del Cinquecento. L’architetto Jacopo Sansovino ha adottato uno stile elegante e molto inusuale per l’epoca in cui è stato costruito. La bellezza degli interni è opera di più artisti, tra cui pittori del calibro di Tiziano e Tintoretto. Secondo il motore di ricerca per case vacanze Holidu, è una tappa imperdibile in un viaggio a Venezia; di recente la biblioteca è entrata anche a far parte della classifica delle biblioteche più belle d’Europa.

Il soffitto della John Ryland Library © Michael Barrow Photography

John Ryland Library, Manchester (Regno Unito)

La biblioteca dell’Università di Manchester si trova nel cuore della più grande università del Regno Unito, e accoglie ogni anno più di tre milioni di persone tra studenti, ricercatori e visitatori. È stata fondata da Enriqueta Rylands in memoria del defunto marito. La costruzione in stile neogotico è opera dell’architetto Basil Champneys; i lavori iniziarono nel 1889 e richiesero 10 anni per essere completati. La biblioteca si trova sulla Deansgate, nel centro di Manchester, e custodisce un vasto catalogo di libri, tra cui molte collezioni speciali. La sala di lettura, con le colonne altissime e il soffitto a volta magnificamente decorato, è lo scenario perfetto per scattare una foto durante la visita di questo edificio mozzafiato.

La Stiftsbibliothek di Admont in Austria è la più grande biblioteca monastica © Imagno via Getty Images

Stiftsbibliothek dell’abbazia di Admont, Admont (Austria)

Nella città di Admont, nel bel mezzo dell’Austria, si trova la più grande biblioteca monastica al mondo. La costruzione barocca è stata completata nel 1776 e ospita al suo interno molte bellezze artistiche, tra cui statue e decorazioni dorate. Le sette cupole affrescate sono opera di Bartolomeo Altomonte (1694 – 1783), che le dipinse alla veneranda età di 80 anni nelle estati del 1775 e 1776; l’artista prese ispirazione dallo “Spirito dell’Illuminismo”. Sono di particolare bellezza le quattro statue in bronzo agli angoli della sala principale che rappresentano la morte, la resurrezione, l’inferno e il paradiso. L’ingresso alla biblioteca costa 11,50 euro.

La spettacolare Biblioteca Oodi di Helsinki © Kuvio

Biblioteca Centrale Oodi, Helsinki (Finlandia)

Alla fine del 2018 è stata inaugurata la nuova biblioteca centrale Oodi, una delle 37 sedi della Biblioteca di Helsinki catalogate nel sistema interbibliotecario HelMet. Con il suo aspetto futuristico, l’edificio non sembra una biblioteca: osservato da angolazioni diverse ricorda una serie di onde oppure una nave. La struttura a tre piani interamente realizzata in vetro e legno è un capolavoro ecosostenibile dell’architettura finlandese. È un posto dove studiare, lavorare e organizzare eventi.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: