Le domande assurde dei turisti

Condividi questo articolo su :

”Scusi, a che ora combattono i gladiatori al Colosseo?”. Sembra una battuta ma in realtà è una delle domande più frequenti che i turisti in visita nella città eterna pongono alle concierge degli alberghi romani e che Hotels.com ha raccolto, non solo a Roma, ma in giro per le oltre 110mila strutture affiliate in tutto il mondo. E’ capitato anche che qualche turista, sempre nella capitale italiana, sperasse di regalarsi un trattamento di fanghi alle Terme di Caracalla.

”Scusi, a che ora combattono i gladiatori al Colosseo?”. Sembra una battuta ma in realtà è una delle domande più frequenti che i turisti in visita nella città eterna pongono alle concierge degli alberghi romani e che Hotels.com ha raccolto, non solo a Roma, ma in giro per le oltre 110mila strutture affiliate in tutto il mondo. E’ capitato anche che qualche turista, sempre nella capitale italiana, sperasse di regalarsi un trattamento di fanghi alle Terme di Caracalla.

”L’Italia – spiega Hotels.com – è da sempre una delle mete preferite dai viaggiatori di tutto il mondo, che però hanno dimostrato di essere parecchio confusi riguardo alla storia dei nostri monumenti”. Alcuni turisti in viaggio in Sicilia hanno chiesto se fosse possibile dormire nelle catacombe e una guida al Museo Egizio di Torino si è sentita chiedere: ”Scusi, ma questa mummia è morta proprio così?”.

L’ignoranza dei viaggiatori però non riguarda soltanto il Belpaese. Anche la verdeggiante Irlanda è oggetto di malintesi. Hotels.com ha riscontrato che gli stranieri in visita si meravigliano del fatto che gli irlandesi siano così evoluti da utilizzare i telefoni cellulari e che parlino inglese. Inoltre alcuni pare abbiano preso troppo sul serio le leggende sui Lepricauni, gli gnomi che secondo la mitologia abitavano l’isola prima dei Celti, tanto da spingersi a chiedere dove sia la foresta in cui vivono.

Dal canto loro, anche gli inglesi hanno un bel da fare per rispondere a domande come: ”Perché il Castello di Windsor è stato costruito sulla traiettoria di volo di Heathrow?”. E pure in Francia i turisti non perdono occasione per fare domande improbabibili tipo ”le fogne di Parigi sono sottoterra?” o ”dove è possibile trovare la ‘signora con il sorriso’?”, riferendosi alla ‘Gioconda’.

Idee confuse anche per quanto riguarda il Portogallo, tanto che gli uffici turistici dell’Algarve si sono trovati a dover spiegare dove fosse ”la graziosa cittadina chiamata Algarve” e quanto Lisboa fosse lontana da Lisbona.

Hotels.com rivela che anche la geografia della Spagna non è chiara ai viaggiatori: alcuni infatti credono di trovare il mare a Madrid e si informano su quanto sia distante dall’hotel, salvo ripiegare su una visita alla Puerta del Sol, della quale vorrebbero sapere gli orari di apertura al pubblico per non rischiare di trovare chiuso.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: