Le app per i viaggi di lavoro che trovano le migliori tariffe

Condividi questo articolo su :

Sfrutta l’intelligenza artificiale per servire e rispondere più velocemente alle esigenze dei clienti e si rende disponibile da qualsiasi dispositivo collegato a un browser Web oppure direttamente sullo smartphone o il tablet tramite apposita applicazione scaricabile per apparecchi Android e iOs. Il suo fine? Semplificare enormemente la vita di chi viaggia spesso per affari nella prenotazione di hotel, aerei, treni o auto a noleggio e nella gestione delle note spese in modalità paperless. Ciò che Rydoo (gruppo Sodexo) offre alle aziende attraverso le omonime app Travel ed Expense, complementari fra di loro ma attivabili anche separatamente, è nello specifico una piattaforma di collaborazione digitale che promette di risparmiare tempo (ore di lavoro), costi amministrativi e stress in modo intuitivo e con pochi click.

Ideata da un team di 100 ingegneri, la piattaforma ha superato complessivamente oltre il mezzo milione di utenti attivi su scala globale e servito circa 6.500 fra aziende e organizzazioni pubbliche e private in più di 60 paesi. Perché Rydoo si candida a essere una delle app di riferimento nel campo del travel management? Perché, come confermano i portavoce dalla società, assicura un vantaggio tangibile di semplificazione e di efficienza dei processi di viaggio, appoggiandosi alle principali piattaforme di booking online per l’acquisto di voli e soggiorni e sfruttando molteplici connessioni con operatori come Booking.com ed Expedia, aggregatori di servizi e wholesaler. Il tutto condito da algoritmi di intelligenza artificiale.

Rydoo Travel, in particolare, mette a disposizione degli utenti oltre 800mila opzioni di alloggio in tutto il mondo, eliminando per i dipendenti l’incombenza del pagamento, gestito attraverso un sistema centralizzato che assicura la migliore tariffa disponibile al cliente e invia in automatico a fine mese all’azienda una singola fattura contenente tutte le informazioni relative ai viaggi acquistati (in molti casi tramite una carta dedicata) dai suoi addetti.

Qualche consiglio per i travel manager
Chi, all’interno di un’organizzazione (grande o piccola che sia) ha la responsabilità di pianificare trasferte e spostamenti può strizzare l’occhio a diverse soluzioni. Fra le app disponibili ce ne sono almeno un paio che vale forse la pena di tenere sotto osservazione. La prima è Tripit, una sorta di agente di viaggio tascabile che raccoglie informazioni contenute nelle e-mail di conferma relative a voli, hotel, noleggio auto e prenotazioni di eventi e trasforma tutti questi dati in un itinerario ben definito. Basta inoltrare le mail all’app e il sistema procede in modo del tutto automatico nel creare e condividere l’agenda di chi è pronto a partire.

Hooper, invece, può diventare un validissimo strumento di supporto quando si tratta di prenotare i biglietti aerei. Con questa app, infatti, è possibile selezionare e acquistare il volo desiderato direttamente dal proprio smartphone e completare l’operazione al prezzo più economico disponibile: è infatti l’app a inviare una notifica quando vi sono le condizioni migliori per il volo a cui si è interessati sfruttando un motore di analisi che processa milioni di dati e informazioni garantendi un’accuratezza sui risultati proposti che arriva al 95 per cento.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: