Le 10 app per viaggiare da portarti sempre in vacanza

Condividi questo articolo su :

Mappe, musei e recensioni a portata di mano, ma anche informazioni su dove fare sport.

Viaggiare è una questione di fare esperienza: conoscere luoghi, ma insieme anche persone, culture, idiomi e religioni diverse. Serve per capire il mondo, conoscerlo oltre il proprio, personalissimo, punto di vista. Ma cosa serve per viaggiare? Oltre al poter fare la valigia e partire sempre più spesso servono le app: ce ne sono per orientarsi, per tradurre, per sapere dove trovare le attrazioni che cerchiamo e così via. Ecco le migliori, selezionate proprio per prepararsi a viaggiare più sicuri, più informati e con molti più servizi di cui usufruire.

Hopper

Hopper serve a prenotare voli e alberghi: è ideale perché permette di scegliere in tempi brevissimi i prezzi migliori, combinarli e avere sott’occhio le offerte disponibili proprio per le date che ci interessano.

Skyscanner

Forse al momento è l’app più utile per prenotare i propri voli: funziona, come suggerisce il nome, come uno scanner cercando per noi i voli più economici. Ma sono le funzioni dell’app a fare la differenza, permettono di includere nella ricerca gli aeroporti vicini e soprattutto di non scegliere una data specifica per la partenza, ma vedere in un’unica schermata tutti i prezzi nel mese a cui siamo interessati. Oltre ai voli Skyscanner, come Hopper, trova hotel e macchine a noleggio, combinando tutte le opzioni più economiche.

LoungeBuddy

Ed ecco l’app perfetta per accedere alle sale lounge, utile soprattutto in aeroporti sconosciuti perché fornisce la lista di tutte le sale lounge disponibili con tanto di recensioni e informazioni dettagliate. LoungeBuddy serve anche per poter filtrare le sale per tipologia di servizi, per prezzo e per orari.

HotelTonight

Questa invece è l’app perfetta per prenotare all’ultimo momento una stanza d’hotel: capita un imprevisto? ecco la soluzione. Offre i prezzi migliori, accorpa le offerte e fornisce una mappa di tutte le soluzioni più vicine al punto in cui ci troviamo. Utilissima, perché non si sa mai quale prenotazione potremmo dover fare all’ultimo minuto, magari con poco tempo e poca batteria del telefono a disposizione.

Google Translate

Come farne a meno? Il servizio di traduzione di Google sarà anche famosissimo, ma vale la pena ricordarlo: in viaggio poche app sono più utili di questa. Tradurre in decine di lingue può consentirci di comunicare con persone che altrimenti non potremmo mai conoscere. Utile soprattutto quando si ha necessità di chiedere indicazioni, riferimenti e aiuto nell’orientarsi.

Spotted by Locals

Non ti fidi delle scelte degli algoritmi? Ecco l’app che costruisce mappe e guide basandosi solamente sull’opinione di persone che le hanno già visitate ed esplorate. Chi dà le proprie informazioni viene chiamato “spotter” e aiuta gli altri viaggiatori a orientarsi grazie alla propria esperienza diretta.

RunGo

Come si fa ad andare a fare jogging se si è turisti o si è nuovi in città? Semplice: si usa RunGo, che con oltre 100mila percorsi per corridori è una specie di biblioteca perfetta in cui informarsi sul dove andare, a che orari e come raggiungere il luogo ideale per potersi allenare.

image

Musement

Musei, tour, visite guidate e attrazioni artistiche: con Musement è possibile sapere in anticipo prezzi, tempi d’attesa e disponibilità, in modo da fare i biglietti elettronicamente saltando la fila ed evitare di farla se non ne vale la pena. Consigliatissima, e sempre più utilizzata, l’app è perfetta per chi non ha tantissimo tempo a disposizione.

Transit

Forse una delle app più comode e veloci per rimanere informati su mappe e percorsi cittadini. Transit è ben disegnata, facilissima da utilizzare e ci consente di spostarci con destrezza nei percorsi cittadini, conoscendoli fin nei minimi dettagli.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: