La vacanza per i vostri peluche

Condividi questo articolo su :

Se siete ancora legati all’orsetto di peluche regalato da papà, o al gatto di gomma omaggio della vostra ex compagna, se dormite ancora con i vostri giocattoli infantili o semplicemente li tenete appoggiati sul letto della vostra stanza, ecco l’idea che fa per voi. Dopo tanti anni di amore ed affetto gratuito, è infatti ora di mandare in vacanza/premio i vostri peluche in giro per l’Europa!

Se siete ancora legati all’orsetto di peluche regalato da papà, o al gatto di gomma omaggio della vostra ex compagna, se dormite ancora con i vostri giocattoli infantili o semplicemente li tenete appoggiati sul letto della vostra stanza, ecco l’idea che fa per voi. Dopo tanti anni di amore ed affetto gratuito, è infatti ora di mandare in vacanza/premio i vostri peluche in giro per l’Europa!

La Toy Traveling è l’agenzia di viaggi per orsetti e peluche, un’idea eccentrica che si sta allargando a macchia d’olio nei vari paesi d’Europa. L’agenzia sembra strizzare vagamente l’occhio al famoso “nano viaggiatore” del Favoloso mondo di Amélie. Ma ha tanti clienti. Marek Hlavka, artista ceco, è stato il promotore della strampalata agenzia.

I pacchetti di viaggio a disposizione sono di tre tipi, a seconda delle esigenze del  papà (o mamma) del giocattolo, per somme che si aggirano dai novanta ai centocinquanta euro. Con la tariffa più alta, il pupazzo si aggiudica anche un prezioso cd ricordo con cinquanta foto ricordo della sua vacanza in giro per la città, tra monumenti, musei, statue e parchi. Ma gli viene regalato anche un profilo su Facebook o social network vari per un diario di viaggio, un trattamento di aroma terapia immortalato in foto, un massaggio ed e-mail giornaliere che facciano stare tranquilli i genitori.

 Non solo a Praga, ma anche a Barcellona la moda di mandare in vacanza gli eterni e servizievoli bambolotti sembra sempre più prendere piede: Daniel Bach, con 70 euro, tariffa unica in tutta Europa, organizza per il proprio “animale domestico” un tour di sei giorni nella capitale catalana, comprensiva di album ricordo composto da dieci foto e tanto di souvenir. Con 110 euro, oltre al giro per le Ramblas o nel quartiere gotico, l’orsetto potrà visitare anche le attrazioni di Gaudì,  il museo del Barcellona FC o il parco divertimenti del Tibidabo. Per comunicare con il peluche in caso di emergenza, i servizi di sms e Facebook sono sempre attivi.

 Anche il tedesco Ulrike Bohmler riceve centinaia di richieste e prenotazioni: "Quando li accompagno in giro per l’Europa e scatto le foto, la maggior parte delle persone ride, pensa che sia uno scherzo. Ma altre si avvicinano, sinceramente interessate, e mi chiedono informazioni. Potrebbe sembrare una follia", ha dichiarato Ulrike, "ma i miei clienti amano e trattano i propri peluche come se fossero vivi e danno loro il meglio". Potrebbe?

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: