La Sirenetta di Copenhagen compie 100 anni

Condividi questo articolo su :

Il 23 agosto la celebre Sirenetta di Copenaghen, icona e simbolo della capitale danese, ha compiuto 100 anni. Per tutto il pomeriggio sul Langelinje Pier della città si alterneranno spettacoli e animazioni  per grandi e piccini, che si concluderanno con un grandioso spettacolo di fuochi artificiali.

Il 23 agosto la celebre Sirenetta di Copenaghen, icona e simbolo della capitale danese, ha compiuto 100 anni. Per tutto il pomeriggio sul Langelinje Pier della città si alterneranno spettacoli e animazioni  per grandi e piccini, che si concluderanno con un grandioso spettacolo di fuochi artificiali.

 La festa proseguirà poi in tutta la città durante il fine settimana con altri eventi e una mostra fotografica al Copenhagen Souvenir in Frederiksberggade 17 , che illustrerà la storia della Sirenetta dall’idea alla sua realizzazione, fino ai principali accadimenti che hanno caratterizzato  la sua vita sullo scoglio sul porto di Copenaghen. Ma le celebrazioni non si concludono qui. Tra il 23 agosto e il 6 settembre sirene dal corpo dipinto  appariranno nelle città di tutto il mondo indossando la parte alta del bikini di conchiglie e la coda da pesce, arrampicate su scogli artificiali. A Roma appuntamento dalle 12 del 23 agosto presso Piumini Danesi in Via Francesco Crispi 32, a Parigi presso Maison du Danemark 142 Avenue des Champs Élysées, dove è possibile incontrarla a partire da mezzogiorno e tagliare la torta con lei alle 15. Tra le altre città coinvolte nei festeggiamenti anche Amburgo, Amsterdam, Londra, Oslo, Pechino, Shanghai, Stoccolma, Sydney e a Tokyo.

 La statua della Sirenetta, ispirata alla celebre favola di Hans Christian Andersen, pubblicata nella prima metà dell’Ottocento, risale al 1913, quando Carl Jacobsen figlio del fondatore del Birrificio Carlsberg, decise di fare un regalo alla città di Copenaghen. Lo scultore Edvard Eriksen  prese sua moglie, Eline Eriksen, come modella per la  piccola statua in bronzo, alta solo 125 cm e pesante 175 kg, che per un secolo ha ispirato i visitatori con la sua struggente storia d’amore.

 Negli anni successivi alla metà del secolo scorso la Sirenetta ha però avuto una vita dura. Nel 1961 le disegnano addosso reggiseno e mutande e i suoi capelli vengono dipinti di rosso; nel 1963 viene ricoperta di vernice rossa; nel 1964 è decapitata e le sostituiscono la testa; nel 1976 viene nuovamente imbrattata con la vernice; nel 1984 le viene tagliato il braccio destro; nel 1990 subisce una secondo tentativo di decapitazione; nel 1988 è privata della testa, che viene poi restituita;  nel 2003 scompare dalla scoglio e viene ritrovata in acqua, e nel 2007  è dipinta di rosa dalla testa alla fine della sua coda di pesce. Dal 25 marzo al 1 novembre 2010 La Sirenetta intraprende infine il suo primo viaggio fuori dalla Danimarca: la statua viene infatti inviata in Cina per rappresentare la Danimarca al World Expo 2010 a Shanghai.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: