In vacanza con un euro

Condividi questo articolo su :

In tempo di crisi, andare in vacanza con un euro sembra un sogno: eppure è possibile, basta iscriversi al sito Family Travel (www.familinktravel.org), il primo social network che mette insieme una community internazionale di famiglie disposte a condividere una nuova idea di vacanza.

L’idea del sito è venuta a Riccardo Urbani sulla base delle sue esperienze di viaggiatore "onnivoro". «Io e la mia compagna viaggiamo spesso in modalità molto differenti, dall’escursione ai campi base nepalesi, al comodo viaggio in hotel a Londra, da soli o in compagnia, usando mezzi “poveri” oppure “dispendiosi”».

In tempo di crisi, andare in vacanza con un euro sembra un sogno: eppure è possibile, basta iscriversi al sito Family Travel (www.familinktravel.org), il primo social network che mette insieme una community internazionale di famiglie disposte a condividere una nuova idea di vacanza.

L’idea del sito è venuta a Riccardo Urbani sulla base delle sue esperienze di viaggiatore "onnivoro". «Io e la mia compagna viaggiamo spesso in modalità molto differenti, dall’escursione ai campi base nepalesi, al comodo viaggio in hotel a Londra, da soli o in compagnia, usando mezzi “poveri” oppure “dispendiosi”».

Unendo alla passione per i viaggi quella per i nuovi modelli di vita che stanno prendendo forma con la crisi economica, il passo verso la creazione del social network è stato breve.

Il meccanismo è molto semplice: ci si iscrive al sito con un euro, si compilano i campi relativi al proprio profilo (quanti viaggiatori ci sono nel gruppo, quali sono le passioni e gli stili di vita, dove siete diretti e cosa volete visitare) e il gioco è fatto. Proprio come su un qualsiasi social network, gli altri iscritti, da qualsiasi parte del mondo, vi contatteranno per offrirvi informazioni sul luogo da visitare (support friend a distanza) e per guidarvi alla scoperta di un Paese straniero (support friend in loco).

Oppure si possono operare scambi di ospitalità tra due o più famiglie, ma alcuni si conoscono online e poi si organizzano per partire alla volta di una meta comune, dividendo le spese per viaggio, vitto e alloggio. Insomma, le possibilità sono infinite: la piattaforma mette a disposizione esclusivamente il database, il resto lo fanno i membri della community.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: