In montagna … non solo sci

Condividi questo articolo su :

Chi ha detto che in montagna si va per sciare? Le nuove tendenze sulla neve vanno in tutt’altra direzione. Sì, perché il must di quest’inverno sono gli sport alternativi, ormai di casa in tutte le più note località. E per i più coraggiosi, sempre alla ricerca di emozioni forti, le opportunità non mancano. La stagione 2007-2008 ha una sola parola d’ordine: adrenalina. Le nuove discipline, infatti, fanno salire i brividi a fior di pelle e non per il termometro vicino allo zero.

Chi ha detto che in montagna si va per sciare? Le nuove tendenze sulla neve vanno in tutt’altra direzione. Sì, perché il must di quest’inverno sono gli sport alternativi, ormai di casa in tutte le più note località. E per i più coraggiosi, sempre alla ricerca di emozioni forti, le opportunità non mancano. La stagione 2007-2008 ha una sola parola d’ordine: adrenalina. Le nuove discipline, infatti, fanno salire i brividi a fior di pelle e non per il termometro vicino allo zero.

Si comincia con lo Skimbat, una sorta di vela come quella del wind surf, che si manovra con ai piedi sci o snowboard. La disciplina è nata in Finlandia, ma da qualche anno sta prendendo piede anche sulle Alpi, soprattutto in Valle d’Aosta. Fondamentale è imparare a “sentire” il vento, ma sicuramente è necessaria una buona preparazione atletica.

Anche lo Snowscoot, incrocio tra bicicletta e snowboard, è consigliato a chi ama osare. Inventato all’inizio degli anni ‘90 in Francia, questo attrezzo permette di raggiungere un’alta velocità, sfrecciando sulle piste con un manubrio in mano e corti sci ai piedi. Molto curiosi anche gli Snowblades, sci cortissimi con punte e code rialzate che permettono di muoversi all’indietro.

Dalla Scandinavia, invece, arriva lo Skikjöring: lo sciatore viene trainato da un cavallo (ma in origine erano renne) ad altissima velocità. Per praticare questo sport servono piste particolari che si trovano soprattutto in Alta Val Badia e in Val Gardena.

Chi non ha esperienza con lo sci, invece, si può dedicare all’Airboard, uno slittino tecnologico che si usa da sdraiati. Oppure c’è lo Zorb, una sfera di plastica trasparente che rotola sulla neve. Sulla stessa lunghezza d’onda anche lo Snow tubing, una corsa su gommone lungo le piste dei bob. Queste discipline non sono molto pericolose e, con un po’ di attenzione, possono essere adatte anche per i più piccoli.

Se in montagna si cerca la tranquillità, si può optare per più rilassanti gite a cavallo o sulle slitte trainate dai cani. Oppure basta riesumare dall’armadio un vecchio paio di ciaspole per immergersi nella quiete dei boschi. In molte località montane vengono organizzate gite con guide esperte.

Fonte: www.panorama.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: