In cinque volumi l’agriturismo abruzzese dalla A alla Z

Condividi questo articolo su :

Qualcuno diceva che la vita è troppo breve per bere del cattivo vino. E la qualità dei prodotti della nostra terra sembrano andare a braccetto con la saggezza popolare. Non a caso «Agriturismi in Abruzzo», la guida realizzata da Terranostra, Turismo Verde e Agriturist, racconta in cinque volumi la qualità delle aziende agrituristiche della nostra regione. Cinquecento aziende censite, dodici itinerari, storia, tradizioni, usi e costumi delle quattro province abruzzesi per servire in un piatto d’argento un’ampia scelta al turista-consumatore.

Qualcuno diceva che la vita è troppo breve per bere del cattivo vino. E la qualità dei prodotti della nostra terra sembrano andare a braccetto con la saggezza popolare. Non a caso «Agriturismi in Abruzzo», la guida realizzata da Terranostra, Turismo Verde e Agriturist, racconta in cinque volumi la qualità delle aziende agrituristiche della nostra regione. Cinquecento aziende censite, dodici itinerari, storia, tradizioni, usi e costumi delle quattro province abruzzesi per servire in un piatto d’argento un’ampia scelta al turista-consumatore.

I volumi sono stati presentati ieri mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a Pescara da Dante Melchiorre, di Terranostra, uno dei curatori della guida, Domenico Pasetti, presidente della Coldiretti, Giancarla Galli di Agriturist e Antonio Di Giandomenico, dell’assessorato regionale agricoltura che ha spiegato che «la legge sull’agriturismo sarà rivisitata sulla base della nuova legge quadro nazionale», mettendo in evidenza «la necessità di un provvedimento sulla classificazione delle aziende agrituristiche».

 L’agriturismo in questi anni, soprattutto nella nostra regione, si sta affermando come forma di vacanza alternativa non solo per chi viene da fuori ma anche per gli abruzzesi che vogliono trascorrere qualche giorno di riposo per degustare prodotti genuini e tipici della campagna abruzzese. «È uno strumento importante – ha detto Domenico Pasetti – per la promozione del nostro territorio, per farlo conoscere e apprezzare, non solo da coloro che arriveranno in Abruzzo, ma anche dagli abruzzesi stessi».

La guida, dunque fornisce un’ampia introduzione di informazioni utili su natura, storia, musei, gastronomia, artigianato oltre a fornire per ogni singola azienda una scheda che ne racconti i luoghi, i sapori le strutture e tutto quello che riguarda l’ospitalità. Particolare importante, oltre la forma "pocket" è la distribuzione gratuita della guida che può essere prenotata presso le tre associazioni agrituristiche che l’hanno realizzata.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: