Il paese più piacevole al mondo

Condividi questo articolo su :

Secondo la classifica stilata dal programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo è il paese più piacevole del mondo in cui vivere. Nonostante le temperature che di inverno possono scendere di molto sotto lo zero e i ghiacci che fanno di questa antica terra vichinga una dimensione remota e poco adatta all’uomo. L’Islanda è oggi meno irraggiungibile di quanto si pensi. Voli low cost hanno accorciato la distanza con il resto d’Europa e itinerari curiosi l’hanno resa più accattivante.

Secondo la classifica stilata dal programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo è il paese più piacevole del mondo in cui vivere. Nonostante le temperature che di inverno possono scendere di molto sotto lo zero e i ghiacci che fanno di questa antica terra vichinga una dimensione remota e poco adatta all’uomo. L’Islanda è oggi meno irraggiungibile di quanto si pensi. Voli low cost hanno accorciato la distanza con il resto d’Europa e itinerari curiosi l’hanno resa più accattivante.

Se alle escursioni naturalistiche si vuole aggiungere uno spazio di benessere personale l’isola adesso si fa in quattro, mettendo le sue bellezze naturali, soprattutto i geyser che ne sono il simbolo, a disposizione di chi vuole ritrovare pace e tranquillità. La destinazione principe rimane la Blue Lagoon, una piscina tra i ghiacci, dove i vapori si confondono con il freddo circostante, en plein air, permettendo a chi vi è immerso di “vedere” i ghiacci ma senza sentire il freddo. A pochi chilometri dalla capitale Reykjavik sei milioni di litri di acqua marina geotermale, a 37-39 gradi, accolgono, così, visitatori da ogni parte dell’isola e del mondo. La particolarità della Blue Lagoon è quella di trovarsi in una zona geotermale ricchissima. L’acqua della laguna abbonda di alghe di colore verde-azzurro, sali minerali e fango siliceo: una miscela che ha benefici effetti sia sulla pelle sana, che su persone con problemi di psoriasi ed eczemi.

Altra meta wellness sono i Mývatn Nature Baths, una laguna nel cuore del nord-est dell’isola, a un centinaio di chilometri dal Circolo Polare. La curiosità è che la composizione di queste acque geotermali presenta una quantità di zolfo più alta della media. Ci si fa, così, il bagno con la precauzione di levare prima qualsiasi gioiello o monile in metallo e rame. Bagni a parte il benessere prosegue nel cibo. A dispetto del clima rigido, infatti, l’Islanda, grazie ad un sistema di serre sviluppatissimo, offre a tutti la possibilità di mangiare frutti tropicali e verdure mediterranee. Una sosta ad Hveragerði ne è la conferma: le uniche banane prodotte in Europa sono coltivate qui.

Per chi sceglierà di visitare l’Islanda dal 9 ottobre al 10 dicembre prossimi il relax sarà anche visivo. In quel periodo infatti entrerà in funzione la Light House, già sperimentata nel 2007, un’imponente colonna di luce posizionata sull’isola di Videy, di fronte alla capitale, un progetto artistico firmato da Yoko Ono per ricordare il marito John Lennon. Il raggio fuoriesce da un gigantesco pozzo su cui è scritta la parola pace in 24 lingue. All’interno verranno raccolti su foglietti di carta mezzo milione di desideri che si potranno spedire via Internet in un apposito sito.

Fonte: www.panorama.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: