Il nuovo sport in Valle d’Aosta : il WWW

Condividi questo articolo su :

Winter, Wander, Wadge, ovvero le “passeggiate su strade innevate”. Ecco i percorsi più belli per le tre W, ideali anche per i più pigri

Paura degli sport estremi? Peccato, perché la Valle d’Aosta è il paradiso delle discipline off limits, dal kiteski agli snowpark per freerider intraprendenti. Ma la regione più piccola d’Italia aguzza l’ingegno e pensa anche ai meno sportivi.

Winter, Wander, Wadge, ovvero le “passeggiate su strade innevate”. Ecco i percorsi più belli per le tre W, ideali anche per i più pigri

Paura degli sport estremi? Peccato, perché la Valle d’Aosta è il paradiso delle discipline off limits, dal kiteski agli snowpark per freerider intraprendenti. Ma la regione più piccola d’Italia aguzza l’ingegno e pensa anche ai meno sportivi.

L’ultima tendenza dell’escursionismo su neve è il WWW. Non c’entra Internet, il Winter, Wander, Wadge sono “passeggiate su strade invernali (o innevate)”, che non richiedono una tecnica particolare e nemmeno preparazione fisica, ma solo scarponcini comodi e voglia di camminare.

Molte località si sono già attrezzate con i percorsi pedonali del www. Si parte da Gressoney con due possibilità: a Gressoney-Saint-Jean c’è il tracciato pianeggiante Tschemenoal-Binò, mentre a Gressoney-La-Trinité si cammina da Staffal a Anderbätt, lungo un sentiero battuto che segue il corso del torrente Lys. In Val d’Ayas la scelta è ancora più ampia con ben cinque percorsi tra Champoluc e Frachey, Periasc, Mascognaz, ma anche fra Periasc, Trochey, Meytere e Barmasc.
Suggestivo il tracciato Extrepieraz-Brusson, in Media Valle nei pressi di Saint-Vincent, oppure quello dal comprensorio Breuil-Cervinia. Due chilometri con partenza da Cervinia e arrivo al Lago Blu.

La Thuile non è da meno con i suoi tre tracciati pedonali, il Maison Blanche, l’Area Pic-nic e quello più impegnativo di La Crétaz. Per chi non ha proprio voglia di faticare, c’è un’agevolazione: la navetta gratuita che da La Thuile porta alla frazione Pera Carà da dove inizia una tranquilla passeggiata nel bosco. L’alpeggio di Cretaz offre una vista mozzafiato sull´intero comprensorio.

A Cogne invece i sentieri per il WWW sono segnalati sulla mappa che indica le piste da fondo e le cascate di ghiaccio. Un primo tracciato è quello che circonda il Prato di Sant’Orso, accessibile da tutti gli alberghi. Un altro risale la Valnontey, verso il Parco del Gran Paradiso. Da non perdere il sentiero delle Cascate di Lillaz (dislivello 90 metri, facile), quello Panoramico del Montseuc (dislivello 119 metri, mediamente difficile) e il tracciato chiamato “Il bosco incantato”, adatto a tutti. A Courmayeur, in Val Ferret, le camminate sulla neve si fanno vicino alla pista di sci di fondo fino a Lavachey; mentre a Morgex si passeggia in località Arpy.

Se i nuovi percorsi WWW non convincono troppo, restano pur sempre le buone e vecchie passeggiate con le racchette da neve. In Valle d’Aosta ci si può rivolgere alle cooperative di guide naturalistiche che organizzano escursioni sulla neve con itinerari di diversa lunghezza e difficoltà. Su richiesta, anche passeggiate guidate al chiaro di luna. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere all’Ente del Turismo (www.lovevda.it).

Fonte: www.corriere.it

 

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: