Il nuovi supertaxi di New York

Condividi questo articolo su :

Schermi Lcd che trasmettono informazioni e intrattenimento, connessione wi-fi, tetto panoramico per guardare i grattacieli, porte Usb e prese per ricaricare al volo lo smartphone. A New York debutta il nuovo taxi che sostituirà i tradizionali «macchinoni» americani.

BANDO DI GARA DURATO 2 ANNI-Si chiama Nv200 ed è stato realizzato dalla Nissan: la severa commissione taxi della «Grande Mela» l’ha approvato dopo un lunghissimo iter con tanto di bando di gara.

Schermi Lcd che trasmettono informazioni e intrattenimento, connessione wi-fi, tetto panoramico per guardare i grattacieli, porte Usb e prese per ricaricare al volo lo smartphone. A New York debutta il nuovo taxi che sostituirà i tradizionali «macchinoni» americani.

BANDO DI GARA DURATO 2 ANNI-Si chiama Nv200 ed è stato realizzato dalla Nissan: la severa commissione taxi della «Grande Mela» l’ha approvato dopo un lunghissimo iter con tanto di bando di gara.

Entro il 2018 sarà il van giapponese l’unico modello disponibile per i tassisti della città americana: tutti gli altri andranno in pensione.Per la «yelllow cab» di domani la commissione aveva indetto un concorso chiedendo ai produttori di rispettare una serie di requisiti essenziali: la facilità di accesso nell’abitacolo per rendere la vita più semplice ai diversamente abili (infatti l’NV200 ha le porte scorrevoli una pedana elettrica), l’efficienza del motore e una buon dose di tecnologia. Secondo David Yassky, commissario della NYC Taxi & Limousine, «i newyorchesi sono persone pragmatiche, ma al tempo stesso amano la qualità. Ed è per questo che con l’entrata in servizio di questo mezzo avranno corse migliori di quelle di oggi». Qualche esempio? Tutti gli Nv 200 saranno dotati di navigatore satellitare, per evitare agli autisti di vagare a vuoto alla ricerca della destinazione. Cosa che non accade di rado a New York. In più la soluzione delle porte scorrevoli sembra aver convinto i commissari: così c’è maggiore sicurezza e si riducono i rischi di colpire una bici, uno scooter o un pedone quando si scende. Si calcola che nella «Grande Mela» i taxi siamo 13.000 e le corse effettuate ogni giorno ben 600 mila, numeri enormi.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: