I viaggi in autobus più belli del mondo

Condividi questo articolo su :

A differenza della loro stimata controparte su rotaia, i viaggi lunghi in autobus sono considerati più un male necessario che un’esperienza di viaggio gratificante. Questi veicoli brutti e pesanti hanno la fama di essere scomodi, sgradevoli e campioni indefessi soprattutto per la peggior musica alla radio.

 

viaggi in autobus Il viaggio tra Marrakesh e Er Rachidia attraversa la magnifica catena montuosa dell’Alto Atlante ©Ania Blazejewska/Getty Images

Quando, però, si percorre la strada giusta, attraversare un paese in autobus può essere un vero piacere, poiché offre ai viaggiatori che vogliono risparmiare un posto in prima fila per le deviazioni più panoramiche del mondo e per i paesaggi meno conosciuti, oltre a garantire opportunità di incontrare persone indimenticabili e fare una scorpacciata di prelibatezze locali lungo la strada.

Perciò, allacciatevi la cintura e lasciate da parte i vostri pregiudizi mentre ci imbarchiamo in un tour dei viaggi in autobus più belli al mondo.

Marocco: da Marrakesh a Er Rachidia

Distanza: 496 km

Durata stimata: 11 ore

I paesaggi che scorrono fuori dai finestrini lungo questo viaggio di quasi 500 chilometri tendono a colpire i viaggiatori in un modo riservato di solito a telefoni cellulari e schermi cinematografici, dal momento che le vedute sui deserti, circondati dalle minacciose montagne dell’Atlante, hanno fatto da sfondo a innumerevoli incontri cinematografici da Lawrence d’Arabia al Gladiatore, fino al Trono di Spade.

La storia di questo grande viaggio comincia nei vorticosi suq di una Marrakesh ricca di atmosfera, aumentando in tensione quando ci si avvicina all’Alto Atlante attraverso il tortuoso passo montano di Tizi n’Tichka (2260 m). Dopo aver zigzagato lungo inebrianti sentieri di montagna, la strada attraversa un paesaggio arido con casbe fatte di mattoni di argilla e palmeti fino a Ouarzazate, soprannominata “Ouallywood” per i suoi studi cinematografici, dove una truppa di berberi con addosso colorati turbanti tradizionali, si potrebbe unire al vostro cast itinerante. Il gran finale è Er Rachida, un’ex guarnigione francese sul confine del Sahara dove sandboarding, tour in cammello e avventure nel grande deserto vi aspettano.

Suggerimento: per un po’ più di comfort, prenotate posto su una delle linee di autobus premium che fanno questa rotta come CTM o Supratours.

Il lunghissimo viaggio coast-to-coast comincia a New York e finisce a San Francisco © IM_photo / Shutterstock

Stati Uniti: da New York City a San Francisco

Distanza: 4670 km

Durata stimata: 75 ore

“Verso Ovest” è stata la massima che ha guidato milioni di viaggi negli Stati Uniti, dai migranti delle tempeste di sabbia alla ricerca del piacere della Beat generation; l’immagine iconica di Jack Kerouac che punta il suo faro ad ovest sulla scena “beatnik” di San Francisco spinge ancora generazioni di viaggiatori a fare i bagagli e attraversare il cuore dell’America in cerca di avventure.

Una volta abbandonate le luci brillanti della Grande Mela, questo pellegrinaggio coast-to-coast può assumere diverse forme, ma seguendo il percorso di Kerouac per “Frisco” è necessaria una tappa, con un’uscita serale scatenata, a Denver, all’incirca a metà strada. Qui i passeggeri possono allungare i loro arti irrigiditi facendo un’escursione nella maestosità delle Montagne Rocciose.

La lunghissima tratta di tre giorni targata Greyhound, attraverso i campi di gran turco del Nebraska e i deserti del Nevada, offre soste facoltative in città meno visitate come Pittsburgh, sede di musei d’arte d’avanguardia in ex magazzini di materassi e Salt Lake City, dove potrete ascoltare il coro del Tabernacolo Mormone famoso in tutto il mondo. Questa odissea su terra le ha davvero tutte.

Suggerimento: gli appassionati di tratte a lunga percorrenza che cercano un’alternativa più corposa potrebbero considerare di far seguire a questo viaggio un’altro di più di cento ore che si svolge una volta alla settimana da Rio de Janeiro in Brasile a Lima in Perù, notoriamente la più lunga tratta singola in autobus del mondo.

La tratta in autobus con meno corse del Regno Unito passa attraverso l’incontaminata campagna del Dartmoor National Park © Jed Langdon / 500px

Inghilterra: da Tavistock a Dawlish

Distanza: 60 km

Durata stimata: due ore

È stata definita come la tratta in autobus con meno corse del Regno Unito: il 112 da Tavistock a Dawlish che attraversa il centro del meraviglioso parco nazionale del Dartmoor nel Devon, passa solo il quinto sabato del mese…tra aprile e settembre. Questo significa che quasi tutti gli anni i più dediti intenditori di autobus hanno solo due o tre chance per fare questo viaggio, che deve la sua scarsa frequenza al fatto di essere condotto da volontari e di essere in competizione con tratte più popolari.

I passeggeri molto organizzati o quelli semplicemente così fortunati da prendere il 112 non possono che aspettare con impazienza di vedere da vicino la distesa di brughiera del Devon punteggiata da tor di granito e mandrie di pony di Dartmoor.

Il percorso attraversa una serie di piccole città storiche prima di arrivare sulla costa e procedere verso Dawlish, dove i passeggeri avranno giusto il tempo per un tradizionale pranzo della domenica a base di arrosto, patate e verdure e salsa con vista sulla costa del South Devon, prima di prendere l’altrettanto raro viaggio di ritorno tre ore e mezza dopo.

Suggerimento: questo piccolo bus ha solo 16 posti quindi andate presto per assicurarvene uno—non vorrete mica aspettare la prossima corsa.

Un tempo era la norma, ma ogni tanto si possono ancora vedere passeggeri seduti sul tetto degli autobus in Nepal © Christopher Cullen /500px

Nepal: da Kathmandu a Pokhara

Distanza: 205 km

Durata stimata: otto ore

Chiunque consideri il trekking dall’Everest Camp Base come la più grande sfida del Nepal dovrebbe provare a fare questa strada ventosa ad ovest della capitale senza riproporre la propria colazione. Sacchetti per il vomito vengono distribuiti all’inizio di questo leggendario tragitto, che i viaggiatori un tempo percorrevano sul tetto con le valigie e uno spinello stretto forte tra le dita.

Ad un capolinea c’è Kathmandu, con i suoi vicoli trafficati da risciò diretti a piazza Durbar, piena di templi, e dall’altro Pokhara, tranquilla città montana sul lago. Sono solo 200 km di volo per il lofoforo, uccello simbolo del Nepal, ma questo è il regno dell’Himalaya e il traballante bus trascorre la giornata ad arrampicarsi lungo passi alpini con fiumi color acquamarina che scorrono molto al di sotto della strada.

Sebbene le vedute siano affascinanti, sarete grati per le occasionali aree di sosta, dove, per coloro che sono riusciti a battere il mal d’auto con una concentrazione interna simile a quella di un monaco, ricche porzioni di delizioso dhal bhat (una selezione di curry con riso bollito) vengono servite in ristoranti rustici arroccati su precipizi pittoreschi.

Suggerimento: prenotate il vostro alloggio sul lago a Pokhara in anticipo e chiedete al vostro albergo di mandare qualcuno per guidarvi attraverso la mischia di promotori abusivi di hotel.

La Great Ocean Road in Australia è sicuramente la più bella tratta costiera al mondo © Yunsun_Kim / Shutterstock

Australia: da Geelong alla baia di Apollo

Distanza: 112 km

Durata stimata: due ore e 30 minuti.

Non c’è bisogno di svuotare il portafogli e affittare una macchina per percorrere la meravigliosa Great Ocean Road nello stato di Victoria, una delle tratte costiere più belle al mondo. Il bus 101 parte dalla storica città portuale di Geelong, proprio attorno alla baia da Melbourne, e prosegue per almeno metà della famosa strada panoramica, fermandosi regolarmente a raccogliere backpacker con gli occhi spalancati e surfisti ancora cosparsi di sale, combinazione che spesso genera un’atmosfera allegra all’interno del veicolo.

Sedetevi a sinistra in autobus per osservare lo stupendo panorama costiero, e a destra per ammirare le montagne coperte di vegetazione. Lungo la strada potrete scendere per un bagno rivitalizzante nelle magnifiche spiagge come Bells beach o potrete fare una breve deviazione interna verso il fiume Kennett per avvistare koala e vermi luminosi.

La destinazione finale, la baia di Apollo, è ben posizionata per ulteriori esplorazioni della Great Ocean Road, incluse le iconiche formazioni rocciose dei Dodici Apostoli.

Suggerimento: ci sono un sacco di belle deviazioni lungo questa strada ma gli appassionati di cibo dovrebbero valutare di dirigersi trenta minuti verso l’interno da Lorne per sperperare un po’ in una cena da Brae, ristorante in un grazioso cottage in mezzo a 30 acri di giardini che è stato sempre votato come il miglior ristorante in Australia.

L’Argentina è conosciuta per i suoi paesaggi mozzafiato © Migel / Shutterstock

Argentina: da Rio Gallegos a Ushuaia

Distanza: 580km

Durata stimata: 11 ore

Un viaggio ai confini del mondo: questo è il motto cittadino ad Ushuaia, la città più a sud al mondo e questo appellativo poetico è il leit motiv di un grande viaggio che vi farà sentire come pionieri mentre attraversate terra, mari e confini internazionali in un itinerario tortuoso lungo la punta dell’Argentina.

Partendo dalla città portuale di Rio Gallegos, questo viaggio in autobus attraversa il confine cileno prima di imbarcarsi su un traghetto per attraversare il tempestoso stretto di Magellano, dove l’oceano Atlantico e Pacifico si incontrano. Guardando i paesaggi glaciali immensi è facile immaginarsi come un moderno Magellano, esploratore portoghese che diede il nome allo stretto attraversandolo nel 1520.

Dopo essere sbarcati in Patagonia, salite nuovamente in autobus per attraversare quella che viene definita romanticamente come Tierra del Fuego (Terra di fuoco), un arcipelago esposto al vento, luogo di naufragi leggendari e catene montuose spruzzate di neve, prima di arrivare a Ushuaia, dove l’avventura continua tra sci, immersioni e viaggi in Antartide.

Suggerimento:i pasti a bordo del traghetto sono limitati per cui portatevi degli snack in più e vestiti pesanti per i momenti che passerete sul ponte a godere del panorama.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: