I puffi festeggiano a Milano

Condividi questo articolo su :

«Chi siano non lo so, gli strani ometti blu…», cantava Cristina D’Avena nella nota sigla televisiva. E invece tutti sanno chi sono i Puffi, i simpaticissimi personaggi nati quasi per caso, nel 1958, dalla matita del disegnatore belga Pierre Culliford, in arte «Peyo». Per festeggiare il cinquantesimo «Puffleanno» è stato organizzato un tour europeo, che farà tappa a Milano venerdì 16 e sabato 17 maggio.

«Chi siano non lo so, gli strani ometti blu…», cantava Cristina D’Avena nella nota sigla televisiva. E invece tutti sanno chi sono i Puffi, i simpaticissimi personaggi nati quasi per caso, nel 1958, dalla matita del disegnatore belga Pierre Culliford, in arte «Peyo». Per festeggiare il cinquantesimo «Puffleanno» è stato organizzato un tour europeo, che farà tappa a Milano venerdì 16 e sabato 17 maggio.

Fin da venerdì mattina la città sarà «invasa» da 5000 puffi in gomma, tutti bianchi, disseminati in luoghi a sorpresa. Alle famiglie il compito di «adottarli» e magari di colorarli, per partecipare al concorso promosso da «Il Giornalino» e dalla Fondazione Franco Fossati. Il cuore della manifestazione sarà il Castello Sforzesco, dove già da venerdì si svolgeranno laboratori per le scuole e sarà presentato il Puffo gigante (alto 1.60 cm) vestito da Benetton: andrà all’asta per l’Unicef. Alle 16.30 festa con concerto, merenda e proiezioni di episodi «cult» all’Atelier Gluck (via Gluck 45, prenotare al tel. 347.86.86.784).

Sabato 17, dalle 11.30 alle 18, si svolgerà festa «puffosa» al Castello. Nel Cortile delle Armi sarà allestita una mostra sulla storia dei Puffi; e poi proiezioni, lezioni di tiro con l’arco e «Pompieropoli» con i Vigili del Fuoco. Si esibiranno i comici Skanzio e Pikkio, il coro Aghelion Green di Nembro, il coro degli alunni dell’Istituto Gonzaga e l’associazione Educarte. Non poteva mancare Cristina D’Avena. Offerte a favore dell’Unicef.

BUON PUFFLEANNO! VENERDÌ 16 (SCUOLE) E SABATO 17 MAGGIO (ORE 10-18). CASTELLO SFORZESCO TEL. 02.75.26.13.01. INGRESSO LIBERO. 

Fonte: www.corriere.it
 

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: