I migliori Snowpark italiani

Condividi questo articolo su :

Stagione eccellente per lo sci, molta neve e impianti tutti aperti. Stagione brillante anche per gli snowpark, che continuano a migliorarsi, offrendo un sempre maggiore divertimento agli snowboarder. Sempre in cerca di strutture che consentano fantasiose evoluzioni e momenti di allegra aggregazione, il popolo del fun e della tavola da neve cresce e affolla le località più attrezzate. Ecco una sintetica mappa nelle stazioni alpine italiane.

Stagione eccellente per lo sci, molta neve e impianti tutti aperti. Stagione brillante anche per gli snowpark, che continuano a migliorarsi, offrendo un sempre maggiore divertimento agli snowboarder. Sempre in cerca di strutture che consentano fantasiose evoluzioni e momenti di allegra aggregazione, il popolo del fun e della tavola da neve cresce e affolla le località più attrezzate. Ecco una sintetica mappa nelle stazioni alpine italiane.

Piemonte
Servita dalla ferrovia, che assicura comodità e risparmio, Bardonecchia vanta il prestigio dello snowpark olimpico (info: www.bardonecchiasnow.com ; tel. 0122/ 99137). Ma la località valsusina non si è fermata sugli allori dell’half-pipe e della pista boardercross. Ha ingrandito l’area, anzi raddoppiata. L’ area principianti sta assumendo la fisionomia definitiva strutturata su tre linee: la prima si compone di un micro fun- box seguito da un bidone da "jibbare", quella centrale, ancora da completare, vede la sequenza di un table box e di un super box da 3m, la terza propone una "piramidina" ed in successione un box super facile. Si completa con slope-style, poi un primo table di terra con due salti da 6 e 8 metri e un ulteriore bidone con doppia entrata una a spina e una a quarter posizionato sul bordo della struttura. Vanno aggiunti la scalinata da 16 gradini con super box e mono tubo, la piramidona ( salita-piatto-discesa) alta 2 metri e lunga 9, il nuovo pic-nic Table lungo 6 metri e tante altre sorprese
Lo Snowpark Sestriere (www.vialattea.it ; e-mail [email protected]; tel. 335/ 6191166), in zona Alpette, è realizzato sulla Pista 1 servita dalla seggiovia Garnel ed è suddiviso in due zone tra loro distinte; una zona sarà dedicata ai beginners con strutture adatte a tutti e di semplice utilizzo, l’altra, visibile dal paese e a pochi metri dal parcheggio, avrà anche strutture adatte a far divertire i più esperti con rail, box, funbox, kickers, wall, ride, spina, half-pipe o quarter pipe. Al fondo del park si trova una zona chill-out con musica e area relax. Per gli appassionati dello snowboard e dello ski-cross sulla Vialattea sono disponibili altri tre snowpark: a Sauze d’Oulx in località Sportinia, a Sansicario in zona Baby e a Claviere in zona Montanina.
Limone ha ospitato le prime gare di Coppa del Mondo, che hanno tenuto a battesimo l’ampliamento e rinnovamento dello Snowpark della Riserva Bianca (www.riservabianca.it), che ha mantenuto la sua collocazione a Limonetto su una superficie di circa 3.500 mq che si sviluppano sulla lunghezza di circa 500 m. Durante la stagione estiva appena trascorsa l’area è stata oggetto di ingenti lavori di movimento terra finalizzati alla modellazione del terreno, in modo da poter offrire strutture di buon livello (soprattutto per quanto riguarda kickers e pipe) e l’impianto di innevamento programmato.
Altra skiarea cuneese è il Mondolè Ski, tra le prime ad accogliere gli snowboarder. Tanto che ospita un interesante museo specifico in un negozio specializzato. Lo snowpark è a Prato Nevoso (www.snowparkpratonevoso.it) con jump 8, rail 12, wallride, quarter pipe, superpipe, boardercross. Il rail park è completamente rinnovato con 2 kink piano discesa, rainbow 12 m. Inoltre un nuovo tracciato Boardercross, il Superpipe con struttura audio fissa.

Val d’Aosta
Riaperto l’Indian Park di Cervinia, lo snowpark più alto d’Europa su neve naturale.(2.008-3052 m.) e anche gli altri snowpark valdostani, a Courmayeur, Pila, La Thuile, Gressoney.
Le principali caratteristiche delle piste valdostane (l’altitudine e i collegamenti internazionali e interregionali) valgono in modo particolare per il mondo dello Snowboard. L’intera regione ha un’altezza media di 2.100 m. – che unita ai moderni e potenti impianti di innevamento artificiale consente agli Snowpark di essere sempre in ottime condizioni qualunque siano le precipitazioni nevose. Esistono infatti in Valle d’Aosta alcune piste nate per il particolare pubblico dei “rider” diventate nel tempo veri e propri luoghi “cult” dello snowboard a livello non solo italiano.
Sette Snowpark fra le 28 stazioni sciistiche, oltre 870 km di piste da discesa, 166 impianti a fune, 144 maestri specializzati in Snowboard, 185 guide alpine (per il free-ride fuori-pista). Esistono più formule di skipass, nonché la possibilità di usufruire di uno ski-pass Valle d’Aosta valido in tutti i comprensori sciistici della regione, a partire da soggiorni minimi di 3 giorni, comprendenti particolari agevolazioni per l’ingresso alle strutture sportive e ai monumenti della regione.
E’ poi possibile il free-ride con elicottero (Heliboard): 8 basi di partenza e 180 guide consentono una ricca possibilità di scelta sempre nel rigoroso rispetto dei due principi ispiratori. I comprensori dove è possibile effettuare heliboard sono: Ayas-Champoluc, Courmayeur, Doues, Gressoney-La-Trinité, La Thuile, Ollomont, Valgrisenche e Valtournenche. Costo medio di un’uscita: circa 250 € a testa per gruppo di 3/4 persone compreso il costo della guida e l’eventuale utilizzo di motoslitte o impianti, se necessario, per il rientro. Info: www.regione.vda.it/turismo ; tel. 0165/ 236627.
Indian Park (www.indianpark.it ; tel. 347/ 6704874) a Cervinia. Situato fra 2.800 e 3.052 mt l’Indian Park, ha oltre 4 ettari interamente dedicati al freestyle, suddivisi in un’area per principianti e una per i rider più esperti. Ogni salto e rail dispone di un cartello che indica la difficoltà: facile, medio, difficile. E’ questo uno degli snowpark più imponenti di tutto l’arco alpino con numerosi rail, e kicker di ogni dimensione e livello. Inoltre con un giornaliero internazionale gli appassionati dello Snowboard potranno raggiungere facilmente il Surpipe del Gravity Park di Zermatt.
Jeep DNA Snow Park, aperto l’anno scorso a Courmayeur, presso località Plan De La Gabba, è un’area che si sviluppa su 1.000 mq, servita da una seggiovia a 4 posti e riservata alle discipline acrobatiche. Richiede dispositivi di sicurezza personale obbligatori (come il casco). Dispone di un Superpipe, 2 jump, 7 rail, wallride, quarter, pipe, 1 box 6 metri piano, 1 box 6 metri discesa, 1 doppio tubo stretto 5 metri piano, 1 kink doppio tubo stretto salita piano, 1 piramide salita piano discesa piccola, 1 piano 1,5 m. (gap) discesa 3 m.,1 kicker 4 m.
A La Thuile l’area snowboard e free style dell’Espace San Bernardo si trova sul versante francese di La Rosière cui si accede dalla seggiovia La Poletta. Caratterizzato da un box dritto, un table per principianti con due denti di 3-4 metri e un altro table con un solo kicker, sempre di piccole dimensioni lo Snowpark La Rosiere (www.ski.larosiere.net)  è dedicato agli appassionati di hip, fun box, handrail e boardercross.
Lo SnowPark di Pila (www.pila.it), collocato nell’avvallamento a sinistra dell’arrivo della seggiovia della Nouva, é il primo in Valle d’Aosta con strutture fisse ricavate nel terreno. Dispone di un half pipe (lungo 100 m.) e un big jump, cui si affiancano le strutture classiche come spina, slides, fun box, quarter e jump medio. Due i tracciati di free ride, assistiti da un comodo “tappeto di risalita”. L’area freestyle è composta da: la Pipe zone, situata all’arrivo della seggiovia della Nouva con l’half pipe lungo 120 metri, largo 15 e alto 4, al servizio del quale è stato installato un tapis roulant; la Slopestyle zone, lungo la pista del Grand Grimod, dove sono stati installati: rail, rail-box e fun box abbinati a strutture in neve, kicker da 3, 6, 8 e 16 metri. Info: www.espace-de-pila.com
A Gressoney-Saint-Jean le piste di discesa offrono emozioni a livello quasi agonistico, in particolare quelle del Weissmatten servite da una seggiovia ad agganciamento automatico. Molti i tracciati collegati fra loro per una lunghezza complessiva di 25 km. Accanto alla seggiovia Weissmatten si apre l’area SnowPark, ma tutte le piste sono particolarmente adatte allo snowboard. Lo SnowPark è gestito dalla Società Sagit. Tel. 0125/ 355127

Trentino
Nelle più frequentate ski-aree, ci sono una decina di snowpark all’avanguardia, aree riservate ed attrezzate con kicker di ogni dimensione, funbox, spine, rail, half pipe e piste di boardercross.
Madonna di Campiglio, offre a Passo Grostè il grande snowpark «Ursus», con ostacoli, di vario genere per salti nel vuoto e tracciati, mentre a Folgarida-Marilleva lo spazio si chiama «Halfpipe» e si trova in località Val Panciana. Divertimento garantito anche al Passo del Tonale, dove lo snowpark è realizzato sulla pista Valena.
A San Martino di Castrozza-Passo Rolle la struttura “Fulmiland”, posizionata presso il gruppo impianti Tognola, cambia gestione, prende il nome di «San Martino Snowpark», e propone da quest’inverno un campo scuola per i principianti e nuove strutture per evoluzioni sempre più spettacolari. Al Passo Rolle ci si può divertire al «Rolle Railz Park», mentre in Val di Fassa le aree attrezzate si trovano a Canazei e a Passo San Pellegrino.La prima è posizionata nella zona del Col Rodela, raggiungibile sia dall’omonima funivia che parte da Campitello, sia dalla seggiovia del Pecol da Canazei. La seconda, l’ «Easysnowpark», è in località Chiesetta sulla pista Costabella a 2000 metri di altitudine.
In Val di Fiemme lo snowboard si può praticare nella ski area Latemar, accedendo da Pampeago: sulla pista Toler c’è un pipe di 90 metri e sulla pista Obereggen un park con tanto di kick e rails. Uno snowpark all’avanguardia si trova anche sul Monte Bondone, fra le piste “Lavaman”, “Cordela” e “Topolino”, a 1600 metri di altitudine , dotato di un super half pipe lungo addirittura 120 metri. Novità di quest’inverno è lo «Junior Snow Park», che offre ai ragazzi dai 6 ai 14 anni rails e salti di piccole dimensioni, per avvicinarsi a questo sport in completa sicurezza. Per i rider è inoltre disponibile lo skipass giornaliero ad un costo ridotto: diciassette euro nei giorni feriali e venti il sabato, domenica e festivi.
Infine, spazio alle evoluzioni anche al Passo del Brocon in Valsugana. Il «Lagorai» è direttamente accessibile dai parcheggi ed è servito da un tapis roulant di 180 metri, per risalire in tutta comodità il pendio e lanciarsi subito in nuove acrobazie. Qui, si possono compiere evoluzioni anche di notte, perchè lo snowpark è aperto tutti i mercoledì, venerdì e sabato dalle 19.30 alle 22.30 (tutti le sere nel periodo natalizio).
Info: www.trentinosnow.it  

Alto Adige
Tre proposte piene di kicker & rail per freestyler provetti e non.
Snowpark Obereggen: festeggia il suo 5° compleanno lo snowpark a pochi km da Bolzano. 2 linee di cui una pro con kicker da 18 m, halfpipe da 80 m, 5 kicker da 2 a 18 metri, 4 rail e 4 box differenti. Il 26 dicembre si terrà lo snowpark opening.
A soli 20 chilometri dalla città di Bolzano, la skiarea ha oltre 40 chilometri di piste da discesa tutte perfettamente collegate servite da 18 modernissimi impianti di risalita. L’Obereggen Snowpark punta ad essere un park per tutti. Novità della stagione una linea totalmente dedicata a groom e principianti con box bassi e larghi. Come sempre poi troveranno spazio una linea pro con il kick da 16 /18 m. e diverse strutture di tutte le difficoltà. Info: www.snowpark.obereggen.com
Lo Snowpark Val Senales alla fiera Skipass di Modena ha vinto il premio come "Best park in Eastern Alps", 14 ragazzi olandesi hanno provato le emozioni che offre e, sbalorditi, l’hanno definito il kicker più bello d’Europa. Anche questa stagione invernale insieme con "Lilfakie" (snowboardshop a Silandro) e lo Snowclub "Gentleman Riders" verrà costruito un snowpark sotto la seggiovia "Grawand". Il park si estende su tutta la pista, e anche se non ci sono grandi salti è divertente. Rail e box nuovi, il box kink, il rail dritto, e il doppio kink rail. A partire da gennaio sarà fatto un park alla stazione della funivia giú in valle, con una half pipe da 120 metri, un box, un rail piccolo e due salti, di cui uno piccolo e uno medio.
Con i suoi 1500 m di lunghezza, l’halfpipe di 120 m, la varietà di boxes, steps e kickers, lo “Snowpark Alpe di Siusi” apre il 29 e 30 dicembre e offrirà la nuova “Secret Natural Zone” con strutture in legno intagliato. All’ISPO, la Fiera degli Sport invernali di Monaco, l’”O’Neill King Laurin“ si è qualificato per lo snowsummit award perchè considerato, a quanto pare, uno dei cinque snowparks più belli d’Europa. E’ anche il più grande della regione e il secondo d’Italia. Con un totale di 1500 metri in lunghezza, si suddivide in due linee e, separato dalle piste “normali”, stupisce nella parte superiore, a sinistra della pista Laurin, per l’incredibile varietà di “boxes”, “steps” e “kickers” di allenamento e riscaldamento e, attraversata la pista, per la sua incredibile grandeur, un halfpipe di 120 metri e una successione di “kicks”, “walls”, “boxes” e “jumps”.

Lombardia
Livigno offre il suo snowpark (www.livignopark.com ; tel. 0342/970890) ai 2100 m in località Tre Palle. Due sezioni, una principianti e una per esperti. Nella prima umerosi jump, rail, wallride, quarter pipe, superpipe 1 | boardercross 1. Bello il boardercross, lungo 350 mt con paraboliche, gobbe, due piccoli saltini e cambi di pendenza.
Per la sezione pro 8 rail, 3 postazioni salti, un quarter, nuovissimo Railcarporche, rail piano 10 m. e a fianco rainbow 6 m., terrazza con 3 kiker, da 8, 12 e 16 m. Ma molte altre strutture rendono questo park un vero paradiso per gli snowboarder di ogni tipo e fantasia.
L’”Hang Five Snowpark Bormio” si estende su un’area lunga 500 metri a fianco della pista più battuta di Bormio, la Stella Alpina, partendo da una quota di 2200 metri fino ai 2000 metri di Bormio2000, a garanzia di innevamento. Lungo 600 m., offre 11 jump 11, 10 rail, wallride, quarter, pipe e superpipe, il boardercross. la zona è completamente recintata e fruibile dal popolo freestyle, sia che ai piedi abbia uno snowboard che un paio di sci.
La Skiarea Valchiavenna è il comprensorio sciistico che si è maggiormente rinnovato negli ultimi anni. Sono 10 gli impianti nuovi su 12 esistenti realizzati negli ultimi 10 anni. 60 chilometri di piste, di cui 40 coperti da innevamento programmato e un “Superpipe” (unico in Lombardia) tra i più belli dell’arco alpino che consente evoluzioni indimenticabili agli amanti dello snowboard (130 metri di lunghezza per 20 di larghezza.

Veneto
Uno dei migliori snowpark delle Alpi, con personale molto attivo che organizza sempre qualcosa nei week-end, lo si trova ad Alleghe (www.alleghesuperpark.com). Uno dei più bei posti delle Dolomiti, situata tra l’omonimo lago e ai piedi dell’impressionante parete della Civetta, offre l’indubbio vantaggio che alcune delle sue piste siano illuminate, e permettano la pratica dello snowboard di notte. Il paese è piccolo ed accogliente, e situato molto vicino a città come Belluno ed altre località di fama internazionale come Cortina, con parecchi alberghi e pensioni dalla più economica fino ai bellissimi "quattro stelle". Offre un pro-jump di 16 metri, un jump medio e vari jump per principianti. Un kick con un flat da 4 metri, seguito da 2 kick più piccoli per principianti. Rail per principianti e per esperti (tra cui un nuovo rainbow doppio per larghezza e lunghezza rispetto all’anno scorso e un kink nuovo). Strutture: lo snowpark è composto da 1 jump con tre denti (20, 15 e 12 m.), + 2/3 funbox in linea da 2,5 e 8 m., si spera un bello spinone o un quarter in linea con il pro jump, rail a volontà di tutte le misure, e nuovi rail in cantiere più mini rail park per snowskate. Lo snowpark è servito da una seggiovia.

Friuli
Da tre anni Piancavallo (www.funkparkpiancavallo.com) ha dedicato allo snowboard un’intera pista di 1.100 m., servita da uno skilift e dotata di innevamento artificiale, con un impianto audio da 8000 watt. Tutte le strutture sono evidenziate da segnaletica che ne indica la difficoltà ed all’interno del park si trova anche un mini bar, un centro test materiali snow e sci freestyle ed uno staff presente 7 giorni su 7 che, in caso vi foste dimenticati il casco, ve ne fornirà uno perché è obbligatorio.  Quest’anno nuove strutture vanno a completare il parco rail, un Wall-ride, due Table, un Kink box, una “S” e la scocca di una macchina.
Anche Monte Zoncolan (www.snowfriends.it , www.promotur.org) propone uno snowpark interessante: una pista di bordercross con 6 woops, 3 jumps e 5 paraboliche. Con la zona principianti dotata di una linea con 3 strutture in sequenza: una piattaforma con due kick 4,6 m;la seconda piattaforma con due kick da 10,16 m.; un funbox/spina in fondo. Una zona rails con 5 strutture disposte su due linee.

Appennini
All’Abetone, inserito nella più bella vallata della Val Di Luce, sorge un snowpark radicale (www.a-teamsnowcamp.com), ricco di strutture: salti di tutte le tipologie dai table per principianti a kick da 15-16 m. per esperti. Comoda la manovia che gira solo per il park. Musica tutto il giorno e tre super shaper per avere un mantenimento costante.
Monte Cimone negli ultimi anni è diventato un vero e proprio paradiso per gli amanti dello snow board che sono in costante crescita nel comprensorio modenese. A loro è dedicato l’ampliamento dello snowpark di Piancavallaro (www.snowparkcimone.it  www.cimonesnow.it), che ha ospitato gare di livello nazionale è dotato di un half-pipe di 90 metri, rail in sequenza, fun box, big air ed è completo di tutte le attrezzature necessarie per accontentare i numerosi riders. Quest’anno sono state aggiunte strutture per creare sequenze di salti su una lunghezza di oltre 300 metri, che si sommano a quelle posizionate l’anno scorso. L’area sarà accessibile dalle seggiovie “Del Cimone” e “Piancavallaro”.

Fonte: www.lastampa.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: