I migliori aeroporti sono orientali

Condividi questo articolo su :

Spira un vento d´Oriente negli aeroporti, luoghi dell´anima e dei trolley trascinati per chilometrici corridoi alla ricerca del gate perduto. Cattedrali di vetro e cemento teatro rare volte di momenti di relax, tra cibi raffinati e massaggi antistress prima del volo, e più spesso trappole infernali, con i viaggiatori prigionieri per ore tra partenze annullate, ritardi e bagagli che non arrivano.

Spira un vento d´Oriente negli aeroporti, luoghi dell´anima e dei trolley trascinati per chilometrici corridoi alla ricerca del gate perduto. Cattedrali di vetro e cemento teatro rare volte di momenti di relax, tra cibi raffinati e massaggi antistress prima del volo, e più spesso trappole infernali, con i viaggiatori prigionieri per ore tra partenze annullate, ritardi e bagagli che non arrivano.

Stanno infatti nell´altra metà del cielo, quello orientale, i tre migliori aeroporti al mondo premiati con cinque stelle dai passeggeri. Sono Seul, Hong Kong e Singapore. Nessun americano nei top ten, in classifica l´Occidente si palesa al quarto posto con Zurigo (il migliore del continente europeo, che ne ha tre tra i primi dieci).

Sempre a est si trovano le compagnie più amate dai viaggiatori, che quest´anno hanno premiato la Cathay Pacific, l´Asiana, l´indiana Kingsfisher, le società del Qatar e della Malaysia e la Singapore Airlines. Anche per loro cinque stelle, contro le tre di Alitalia.

A stilare la classifica è Skytrax che elabora i World Airport Awards sulla base di questionari che valutano gli scali in rapporto a trenta parametri diversi: dai collegamenti col centro alla pulizia, dalla gentilezza degli addetti alla varietà del cibo.

Questionari distribuiti in 190 aerostazioni ai quali hanno risposto, raccontando i loro viaggi infernali o paradisiaci, ben otto milioni e mezzo di flyers. Al primo posto c´è l´Incheon International Airport di Seul (Corea del Sud), al secondo l´Hong Kong che quest´anno cede la medaglia d´oro, al terzo il Singapore Changi seguito da Zurigo, tallonato da Monaco di Baviera (Germania) e Kansai (Giappone). Al settimo Kuala Lumpur (Malaysia), seguito da Amsterdam (Olanda), Centrair Nagoya (Giappone) e infine Auckland (Nuova Zelanda).

Lo scalo di Seoul conquista l´oro perché è stato considerato l´aeroporto dove è più facile orientarsi, meglio organizzato il servizio transiti, funzionali e veloci le procedure di sicurezza e perfetta la pulizia. Uno scalo «senza macchia, moderno, spazioso ed efficiente, ben organizzato, tra aree di relax e poltrone, dove ci sono persino i fiori nelle lounge», scrive un turista su Skytrax. Chi invece volesse darsi alle spese pazze deve far scalo a Dubai che è in cima alla lista per quanto riguarda la varietà di merci al duty free, mentre per un cena raffinata ed esotica bisogna andare ad Hong Kong.

A Kansai tocca il podio per le toilette impeccabili mentre per chi ha avuto brutte avventure con le valigie è consigliato lo scalo di Helsinki, premiato per la miglior consegna bagagli. Kuala Lumpur si è aggiudicato il titolo per il servizio immigrazione, approvato da viaggiatori e turisti per efficienza e gentilezza. L´Italia per ora è lontana dal primato europeo di Zurigo.

Che viene descritto come «pulito, ordinato, spazioso, tranquillo, facile da percorrere e per orizzontarsi, con personale amichevole e gentile, compresi gli addetti al controllo passaporti». Insomma «un´esperienza piacevole».

Ecco la classifica completa

Cinque stelle

Hong Kong International
Seul Incheon
Singapore Changi Airport

Quattro stelle

Amsterdam Schiphol
Kuala Lumpur Klia
Sydney
Zurigo

Tre stelle

Abu Dhabi Int’l Airport
Bahrain Int’l Airport
Bangkok Suvarnabhumi Airport
Doha International
Dubai International
Johannesburg Int’l Airport
Kuwait Int’l Airport
Londra Heathrow
Madrid Barajas

Due stelle

Mosca Sheremetyvo

Fonte: www.repubblica.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: