I mercatini di Natale in Svizzera

Condividi questo articolo su :

Forse non sono famosi come quelli del Trentino-Alto Adige, ma il fascino è lo stesso. In Svizzera i mercatini natalizi sono una tradizione popolare e ogni località, dai piccoli villaggi di montagna alle città, si agghinda di luci, profumi e suoni aspettando Babbo Natale, con un calendario ricchissimo di eventi legati alle festività.

Forse non sono famosi come quelli del Trentino-Alto Adige, ma il fascino è lo stesso. In Svizzera i mercatini natalizi sono una tradizione popolare e ogni località, dai piccoli villaggi di montagna alle città, si agghinda di luci, profumi e suoni aspettando Babbo Natale, con un calendario ricchissimo di eventi legati alle festività.

Si parte da Zurigo dove, dal 1993, l’Hauptbahnhof – la stazione centrale della città – si trasforma nello Zurcher Christkindlimarkt im ShopVille, il mercatino coperto più grande d’Europa. I 160 chalet in legno con il tetto innevato artificilamente invitano allo shopping più sfrenato. Si trova di tutto: cappelli, spezie, bijoux, candele, oggetti in legno intagliato, pashmine, saponette, prodotti bio e decorazioni natalizie a volontà. L’offerta gastronomica è altrettanto ampia, dalle patate al cartoccio al salmone affumicato, dalle pannocchie arrostite alla raclette .

Da Zurigo vale la pena fare un salto anche a Winterthur. La sesta città svizzera, famosa in tutto il mondo per il suo Museo di Fotografia, a dicembre diventa un bazar a cielo aperto. Nel centro storico oltre 100 bancarelle espongono manufatti di artigianato locale e prelibatezze dolciarie. Nideltafeli (caramelle a base di burro e zucchero caramellato), praline, magenbrot (pane speziato ricoperto di glassa), panpepato, torrone, frittelle di mele e cioccolato: ogni palato sarà soddisfatto (11-21, fino al 31 dicembre).

A Lucerna il Natale si fa a Franziskanerplatz, accanto alla Chiesa francescana, dove le casette di legno riempiono la piazza centrale. Ma in stazione c’è un altro appuntamento da non perdere: il Mercato del Bambin Gesù per assaggiare le specialità gastronomiche natalizie ma anche cervelatas, salsiccie e wurstel piccanti, insieme a punch e vin brulè (11-21, fino al 20 dicembre).
Pantofole, campanelli, coltellini svizzeri si comprano nei due mercatini di Berna, uno nella Waisenhausplatz e uno davanti alla cattedrale Munster. A Natale l’atmosfera della città vecchia, dichiarata Patrimonio Unesco, è unica, con il profumo di cannella per le vie e sotto i portici illuminati a festa (tutti i giorni fino al 29 dicembre).

Il presepe vivente, in piazza de La Louve, è una consuetudine a Losanna. Qui, oltre allo spettacolo della natività e agli stand per lo shopping natalizio, il 18, 21 e 23 dicembre ci sono anche concerti gospel e cori in piazza. A Montreux, sulle rive del Lago Lemano, arrivano come ogni anno 140 artigiani per esporre prodotti rigorosamente hand-made. Poco più su, a Caux, in direzione Rochers-de-Naye, per i bambini c’è il "Villaggio di Natale" con maghi, clown, renne e cantastorie (fino al 24 dicembre).

Info: www.myswitzerland.it .

Fonte: www.corriere.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: