I giardini di Londra

Condividi questo articolo su :

Un suggestivo percorso tra i secret gardens londinesi che si vestono degli splendidi colori dell’autunno, le mostre più curiose da non perdere e i nuovi alberghi che propongono soggiorni di classe nell’elegante quartiere di South Kensington.

Se c’è una città che non ci si stanca mai di visitare, questa è Londra. Ogni quartiere ha qualcosa da raccontare, ogni angolo è in grado di regalare qualche sorpresa, ogni stagione ha le sue magie. Anche l’autunno.

Un suggestivo percorso tra i secret gardens londinesi che si vestono degli splendidi colori dell’autunno, le mostre più curiose da non perdere e i nuovi alberghi che propongono soggiorni di classe nell’elegante quartiere di South Kensington.

Se c’è una città che non ci si stanca mai di visitare, questa è Londra. Ogni quartiere ha qualcosa da raccontare, ogni angolo è in grado di regalare qualche sorpresa, ogni stagione ha le sue magie. Anche l’autunno.

E l’autunno di Londra, quest’anno, è all’insegna della cultura e della vita all’aria aperta. Sono tantissime, infatti, le mostre in cartellone nelle prossime settimane e tanti anche gli angoli verdi ancora inesplorati che posso arricchire una visita della città. Tutte interessanti e curiose le mostre in corso, alcune sono addirittura bizzarre, come quella allestita presso il Victoria and Albert Museum. S’intitola "Fashion v Sport" ed è un’esposizione che, fino al 5 gennaio, analizza lo stretto rapporto tra le griffe contemporanee e l’abbigliamento creato per gli atleti.

Gli appassionati di cinema, potranno deliziarsi invece fino al 1 marzo con "For Your Eyes Only: Ian Fleming and James Bond" che – all’Imperial War Museum – celebra il centenario della nascita del padre di 007, la spia più famosa del cinema. Al British Museum, fino al 26 ottobre, è di scena la storia, con l’evento culturale dell’anno: "Hadrian: Empire and Conflict". Una mostra sulla vita dell’imperatore romano che, nel 120 d.C. ordinò la costruzione di un imponente muro difensivo, conosciuto come Vallo di Adriano, sul confine tra la provincia romana occupata della Britannia e l’attuale Scozia.

Ma l’autunno è anche la stagione dei colori, di quelle suggestive sfumature che vanno dal rosso al giallo e vestono gli alberi dei parchi londinesi. I più famosi, ma anche angoli meno noti ma non per questo meno affascinanti. E’ il caso del China Landscape at the British Museum, un giardino cinese allestito fino al 27 ottobre nel cortile del prestigioso museo. Qui, in questo pezzo di Cina nel cuore di Londra, si può ammirare tra l’altro anche un ginkgo biloba (una delle poche specie di albero sopravvissuta dai tempi dei dinosauri) e una roccia con iscrizioni calligrafiche.

Da non perdere anche l’Isabella Plantation, un’oasi di felci e laghetti, creata negli anni Cinquanta ed i Geffrye Museum Gardens, che raccontano i cambiamenti di moda nei gusti in fatto di giardini durante i secoli.

E per il pernottamento? Anche sotto questo punto di vista Londra riserva sempre sorprese e continue novità. E’ stato aperto lo scorso anno e già si è aggiudicato riconoscimenti internazionali l’Ashburn Hotel. La sua particolarità sta nei colori: quelli delle 38 stanze sfumano dai ricchi toni terra fino alle note vibranti del viola intenso e dell’argento. Un mix armonioso di tradizione e design caratterizzano invece il Pelham Hotel. Le 53 camere e suite sono tutte arredate in modo diverso le une dalle altre. Il salotto e la libreria sono rivestiti di legno ed hanno un camino. Da molte camere si gode una vista spettacolare su Londra.

Informazioni
Visit London
www.visitlondon.com

Fonte: www.ilsole24ore.com

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: