I coupon piacciono per viaggi e vacanze

Condividi questo articolo su :

Il mercato dei gruppi di acquisto collettivo, i cosiddetti dealer, ha visto nel nostro Paese un vero e proprio boom: i gruppi di acquisto online sono passati da 3 a 23 in un anno circa, con una netta propensione all’acquisto di viaggi e vacanze. Questa proliferazione nel numero, tuttavia, si scontra con un mercato fortemente concentrato dove i 3 gruppi principali (Groupon, Groupalia, Letsbonus) detengono il 90% di un’utenza che conta milioni di navigatori.

E’ quanto emerge da una ricerca sui coupon in Italia realizzata da YooDeal, primo servizio Italiano che aiuta gli utenti a orientarsi tra deals, sconti e offerte promozionali.

Il mercato dei gruppi di acquisto collettivo, i cosiddetti dealer, ha visto nel nostro Paese un vero e proprio boom: i gruppi di acquisto online sono passati da 3 a 23 in un anno circa, con una netta propensione all’acquisto di viaggi e vacanze. Questa proliferazione nel numero, tuttavia, si scontra con un mercato fortemente concentrato dove i 3 gruppi principali (Groupon, Groupalia, Letsbonus) detengono il 90% di un’utenza che conta milioni di navigatori.

E’ quanto emerge da una ricerca sui coupon in Italia realizzata da YooDeal, primo servizio Italiano che aiuta gli utenti a orientarsi tra deals, sconti e offerte promozionali.

Il mese di giugno è quello dove si è registrato il maggior incremento di offerte. Un vero e proprio boom, ridimensionatosi poi nei mesi successivi, complice anche il ridotto volume di utenti a causa delle ferie.

In generale, emerge come gli utenti che hanno provato i coupon si ritengano soddisfatti (per l’84%), seppure le evidenze mostrino che questi strumenti vengono prediletti per provare nuove esperienze (es. locali non frequentati in precedenza) e siano meno efficaci come strumenti di fidelizzazione.

Tuttavia, dice lo studio, una quota importante di utenti (tra il 20% e il 30%) non è ancora a conoscenza o non ha sperimentato l’acquisto di un coupon. Tra coloro che acquistano, soddisfazione e fiducia vanno in misura maggiore verso le offerte di viaggi e vacanze, e tempo libero, mentre le offerte benessere segnano tassi di delusione più alti.

I principali fattori che incidono sull’acquisto di un coupon sono uno sconto alto, un’offerta chiara e la possibilità di fare una nuova esperienza. A costituire un freno all’acquisto dei coupon sono uno sconto fittizio o troppo modesto e la reputazione del partner o dei dealer.

Oltre il 90% degli utenti dichiara di acquistare meno di un coupon alla settimana. Acquisti maggiori si rilevano solo per le offerte benessere e i coupon di partecipazione a eventi e attività per il tempo libero.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: