I 10 parchi urbani più belli

Per stare all’aria aperta e godersi i colori della stagione nel tiepido sole autunnale non serve andare lontano. Anche le nostre città offrono spazi verdi dove improvvisare un pic-nic domenicale sul prato con gli amici, una passeggiata rilassante o fare un po’ di sano sport per ricaricasi. Oppure possono essere anche una meta alternativa trovandosi in un’altra città, per scoprire inediti scorci immersi nelle calde sfumature del rosso, del giallo e dell’arancio che questa stagione regala.
Quali sono i parchi urbani più belli? Ecco la classifica dei parchi che, da nord a sud della Penisola, sono risultati vincitori dei Travelers Choice Attractions 2013 nella classifica TripAdvisor.

Per stare all’aria aperta e godersi i colori della stagione nel tiepido sole autunnale non serve andare lontano. Anche le nostre città offrono spazi verdi dove improvvisare un pic-nic domenicale sul prato con gli amici, una passeggiata rilassante o fare un po’ di sano sport per ricaricasi. Oppure possono essere anche una meta alternativa trovandosi in un’altra città, per scoprire inediti scorci immersi nelle calde sfumature del rosso, del giallo e dell’arancio che questa stagione regala.
Quali sono i parchi urbani più belli? Ecco la classifica dei parchi che, da nord a sud della Penisola, sono risultati vincitori dei Travelers Choice Attractions 2013 nella classifica TripAdvisor.

Parco Comunale di Taormina – Taormina (ME)
Si è aggiudicato il primo posto il parco comunale di Taormina. E’ un lascito di Lady Trevelyan, una nobildonna inglese che visse in città nella seconda metà del 1800. L’architettura del parco è quella di un tipico giardino all’inglese dove si può passeggiare ammirando numerose piante rare, statue e particolari costruzioni chiamate "victorian follies", tra cui una stupenda terrazza affacciata sul mare dove resipare la meravigliosa brezza autunnale.

Parco di Monza – Monza (MB)
Il secondo parco più bello d’Italia si trova in Lombardia e si estende su quasi 700 ettari rappresentando uno tra i maggiori parchi storci d’Europa. L’area verde, realizzata nel 1805, sta assumendo sempre di più il ruolo di polmone per gli abitanti che vivono nelle vicinanze e una preziosa oasi per tante specie animali che qui si rifugiano.

Parco del Valentino – Torino
Si è aggiudicato il terzo posto il Parco del Valentino di Torino. Realizzato nel 1630 come parco privato, è diventato in seguito un’area pubblica nella seconda metà dell’800 dove si svolsero le grandi Esposizioni Internazionali. Negli ultimi anni il Parco è stato oggetto di opere di riqualificazione ed è meta tutto l’anno di molti appassionati di jogging e bicicletta.

Parco Virgiliano – Napoli
Il Parco Virgiliano si trova nel quartiere di Posillipo. E’ un parco panoramico caratterizzato da terrazze che affacciano sul golfo di Napoli e danno la possibilità di ammirare non solo il mare e le isole di Procida, Ischia e Capri ma anche il Vesuvio e la penisola sorrentina. Nel parco c’è anche un anfiteatro, parchi gioco per bambini e una pista sportiva di atletica leggera.

Villa Doria Pamphilj – Roma
Villa Doria Pamphilj, come molti altri parchi cittadini, trae origine dalla tenuta di campagna di una famiglia nobile romana. È il più grande parco romano e il meglio conservato della città. L’autunno in questo parco romano è magico, gli alberi si colorano di rosso e perdendo le foglie creano un morbido tappeto su cui passeggiare o stendere un telo per un pic-nic in compagnia.

Parco degli Acquedotti – Roma
Questo parco fa parte del Parco Regionale dell’Appia Antica e deve il suo nome alla presenza di sei degli undici grandi acquedotti costruiti dai romani per rifornire la Roma antica. La sua bellezza la deve, infatti, oltre che per le bellezze naturali anche per il valore storico e architettonico.

Villa Bellini – Catania
Il Giardino Bellini è il parco più antico della città e, un tempo, di proprietà privata dell’omonima Villa. Oggi il parco, chiamato dai i catanesi semplicemente ‘a Villa, è diventato uno dei punti di ritrovo e luogo di svago per i suoi abitanti. La sua struttura è caratterizzata da due colline simmetriche e da un grande viale. Passeggiando in questo giardino è possibile ammirare siepi a labirinto, piazzole e grotticelle con giochi d’acqua.

Parco Secolare degli Asburgo – Levico Terme (TN)
Oasi tranquilla e viva in tutte le stagioni, è il più grande parco della provincia trentina. Il parco venne creato come parte del progetto volto a costruire una città-giardino termale dove edificare un albergo. All’interno del parco, oggi, si tengono varie iniziative tra cui i mercatini di Natale e l’esposizione tematica di orti e giardini Ortinparco.

Parco Sempione – Milano
Situato tra il castello Sforzesco e Corso Sempione,a cui deve il nome, questo parco è stato realizzato verso la fine del XIX secolo in stile romantico all’inglese. La ricca flora comprende piante degne di nota tra cui un olmo monumentale di fronte alla statua di Napoleone III e un grande ippocastano che cresce nei pressi del "Ponte delle Sirenette".

Parchi di Nervi – Genova
Questo complesso di parchi appartenuti in passato a ville private è oggi di proprietà del comune di Genova. Al suo interno sono presenti numerose specie botaniche dove la flora mediterranea si unisce a piante esotiche e tropicali. Il clima temperato dalle correnti marine lo rende molto piacevole da frequentare anche nella stagione autunnale e in quella invernale.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: